Tour de Ski il 5 e 6 gennaio in Val di Fiemme

La Val di Fiemme si riconferma “culla dello sci nordico” con un gennaio infuocato tra i consueti appuntamenti con Tour de Ski (5 e 6 gennaio) tra il Centro del Fondo di Lago di Tesero e l’Alpe Cermis, e Coppa del Mondo di combinata nordica (dall’11 al 13 gennaio), sfide prestigiose alle quali si aggiungerà anche il salto speciale, disciplina di ritorno in terra trentina dopo l’annata iridata del 2013, ricordando i Campionati Italiani Assoluti di salto speciale e combinata nordica che si terranno sabato 20 ottobre proprio al Centro del Salto di Predazzo.

La tappa trentina è l’unica da sempre all’interno del Tour de Ski e lo sarà ancora almeno fino al 2023, “saggiata” anche dagli skirollisti in occasione della Fiemme Rollerski Cup arricchita dalle presenze di atleti fenomenali, quali il plurivincitore della Marcialonga Tord Asle Gjerdalen (2015, 2016, 2017) e la quattro volte campionessa del Tour de Ski (2010, 2011, 2012 e 2013) Justina Kowalczyk, a chiudere i circuiti Guide World Classic Tour, Coppa del Mondo di skiroll e Mini Tour Rollerski Trentino.

Le televisioni di tutto il mondo si accendono sin dalla prima edizione 2007, e la tredicesima proporrà ancora una volta le Mass Start nella giornata di sabato (10 km donne e 15 km uomini TC) e la pursuit della domenica con gli ultimi 9 km tra lo Stadio del Fondo e l’Alpe Cermis.

Il Tour de Ski scatta il 29 dicembre, passando anche dalla svizzera Val Müstair e dalla tedesca Oberstdorf prima di chiudersi sulle Dolomiti Trentine. Heidi Weng e Dario Cologna sono i campioni in carica, ma anche gli amatori si potranno divertire grazie alla “Rampa con i Campioni”, mentre gli appassionati potranno concedersi una sosta culinaria alle postazioni del Tour del Gusto.

Parentesi significative verranno dedicate anche ai bambini grazie alla nuova gimkana “Mini World Cup Coop” di sabato 5 gennaio, mentre domenica 6 gennaio ecco la seconda edizione della “Junior Final Climb”.

Una “due giorni” che precederà una “tre giorni” sensazionale con ben cinque sfide di Coppa del Mondo. La FIS ha affidato al comitato trentino Fiemme Ski World Cup anche la doppia prova di Coppa del Mondo di salto speciale, in concomitanza con la Coppa del Mondo di combinata nordica. L’evento è stato assegnato all’Italia su un impianto, quello di Predazzo, da sempre sede di allenamento degli atleti internazionali più quotati e celebre per aver ospitato, oltre ad una miriade di Coppe del Mondo, ben tre Campionati del Mondo (1991-2003-2013), Universiadi (2013) e Campionati del Mondo Junior (2014). Un impianto in costante evoluzione anche grazie alla costruzione del trampolino K60, progettato per completare l’offerta verso i giovani atleti. Un weekend decisamente esaltante sul trampolino HS135, con le due gare di Coppa del Mondo di salto a svilupparsi in notturna.

Continue reading Tour de Ski il 5 e 6 gennaio in Val di Fiemme

Massimo Bubola a Predazzo

Con la voce di Massimo Bubola si conclude la rassegna del Comune di Predazzo “MusicAutunno – Note degne di nota”. Venerdì 19 ottobre alle 21.00, al Cinema Teatro, il noto cantautore, amico e coautore di Fabrizio De André, proporrà il suo arrangiamento in chiave moderna dei canti alpini e di guerra protagonisti dei suoi ultimi album, con la lettura di alcuni brani del suo recente romanzo “Ballata senza nome”. Il titolo del concerto, “Da Caporetto al Piave”, racchiude il senso del suo lavoro di ricostruzione storico-realistica delle canzoni della Prima Guerra Mondiale, riarrangiati con lo stile, il carattere, la sensibilità di un grande autore della musica italiana. Nello spettacolo ci sarà spazio anche per i successi di Bubola legati alle tematiche della Guerra, come “Fiume Sand Creek”, “Andrea”, “Rosso su verde”.

L’ingresso costa 8 euro: i biglietti possono essere acquistati in prevendita presso gli sportelli delle Casse Rurali del Trentino negli orari di apertura e online sul sito Primiallaprima, o direttamente in teatro il giorno dello spettacolo.

 

Continue reading Massimo Bubola a Predazzo

Le novità invernali del S.Pellegrino

Mancano meno di due mesi all’inizio della stagione invernale 2018/2019 e nella Ski Area Passo San Pellegrino si lavora a pieno ritmo per mettere a punto le ultime novità e accogliere al meglio gli sciatori che da inizio dicembre si riverseranno sulle piste di Falcade e Passo San Pellegrino.

La novità più importante riguarda l’offerta family: è stato infatti rinnovato e ampliato il campo scuola di Le Buse, facilmente raggiungibile in cabinovia da Falcade, con una nuova sciovia, un lungo tapis roulant e un’ampia area primi passi dove far pratica e sperimentare in totale sicurezza le prime emozionanti discese.

Con questa importante opera di restyling la Ski Area San Pellegrino si candida ad essere uno tra i comprensori sciistici del Dolomiti Superski più adatti ai principianti e a coloro che vogliono rifinire la propria tecnica prima di lanciarsi su piste più impegnative. Per chi vuole imparare a sciare la Ski Area San Pellegrino dispone anche di 2 campi scuola a Passo San Pellegrino, tutti situati in posizione soleggiata e attrezzati di lunghi tappeti mobili e facili discese con archi e coni, 3 scuole sci con maestri multilingue e di grande esperienza, 2 parchi gioco dove i bambini possono trascorrere momenti indimenticabili fatti di giochi, sorrisi, favole e tanto divertimento e diversi percorsi tematici con curve, salti, gobbe e tratti cronometrati per mettere alla prova le proprie abilità tecniche.

Restando nell’ambito delle piste da sci, durante l’estate La VolatA è stata interessata da ulteriori migliorie con l’obiettivo di aumentare la sicurezza degli atleti e dare maggiore spettacolarità alle manifestazioni agonistiche che avranno luogo nel corso dell’inverno tra cui gli attesissimi Campionati del Mondo Junior di Sci Alpino in programma a Febbraio 2019.

Un’altra grande novità riguarda infine i turisti che non sciano, per i quali, sempre a Le Buse, sono stati creati dei nuovi sentieri panoramici da fare a piedi o con le ciaspe alla scoperta delle tracce e delle orme che gli animali lasciano sulla neve.

Continue reading Le novità invernali del S.Pellegrino

Tutti a nanna

 Torna in biblioteca fino al 2 novembre la mostra itinerante Nati per Leggere 2017. Questa volta si tratta della sezione Tutti a Nanna, la raccolta di libri che parla del momento specialissimo e quotidiano dell’addormentarsi, croce e delizia per molti genitori perché, se dormire è bello andare dormire non lo è altrettanto: i bambini vogliono giocare un altro po’, vogliono una storia, il bacio della buonanotte, un bicchier d’acqua, il ciuccio e ogni motivo è buono per rimandare la nanna.

Su questi temi si sviluppano numerosi appuntamenti per coinvolgere i piccoli utenti e i loro genitori e promuovere la conoscenza di questa bibliografia composta di 145 titoli individuati come i migliori nel panorama dell’editoria nazionale fino ad inizio 2017.

Si inizierà sabato 13 ottobre alle ore 17, presso la biblioteca, con le letture A letto senza storie, MAI!  a cura di Massimo Lazzeri del Teatro delle Quisquilie di Trento. Martedì 16 ottobre dalle 10 alle 12 l’appuntamento è con Parole e coccole. Per l’occasione la biblioteca ospita lo Spazio mamme di Fiemme e Fassa e Angela Deflorian, insegnante di massaggio Shantala, per sperimentare insieme un gesto d’amore, il massaggio appunto, che aiuta i bambini a superare con più facilità i delicati momenti del primo anno di vita. Sabato 20 ottobre, sempre alle 17, è la volta delle Storie sotto il letto a cura dell’artista Elena Corradini che divertirà i bambini anche con uno specifico laboratorio creativo. Si concluderà venerdì 26 ottobre alle 17 con la pedagogista Francesca Cadei, formatrice delle Tagesmutter della cooperativa Il Sorriso, che incontrerà i genitori per parlare del momento non sempre facile dell’addormentamento e di quanto i libri e la loro lettura ad alta voce possano essere d’aiuto in questo frangente. L’incontro è stato reso possibile grazie alla preziosa collaborazione delle Tagesmutter di Fiemme e Fassa che saranno presenti in biblioteca per accudire i bambini degli interessati a confrontarsi con la dottoressa Cadei. Biblioteca e Tagesmutter, favorendo la partecipazione dei genitori con bambini molto piccoli, garantendo il servizio di babysitteraggio, testimoniano un impegno comune per affermare l’importanza della lettura ad alta voce fin dalla primissima età, come sostengono esperti e pediatri.

I libri servono a dare parole ai bisogni dei bambini e leggerezza alle risposte dei genitori, ad aiutare i grandi a vedere il mondo con gli occhi dei piccoli e ai piccoli a trovare soluzioni alle loro paure attraverso l’esempio narrato. Tutti gli appuntamenti sono a partecipazione libera e gratuita. Per il laboratorio del 20 ottobre, essendo a numero chiuso, è richiesta la prenotazione in biblioteca, tel. 0462 501830.

Continue reading Tutti a nanna

Massimo Priviero canta all’Italia

Secondo appuntamento con la nuova rassegna del Comune di Predazzo, “MusicAutunno, Note degne di nota”. Dopo l’esibizione dei Cheap Wine, questa volta, anche nell’ambito della Settimana dell’Accoglienza, tocca a Massimo Priviero, che venerdì 12 ottobre, alle 21 al cinema teatro, presenta “All’Italia”, lavoro dedicato agli emigranti italiani di ieri e di oggi tra folk, rock e musica d’autore che racconta storie vere, ricordi di famiglia, vicende vissute, vincitore recentemente del premio Enriquez 2018 come miglior album dell’anno. Priviero canta l’emigrazione verso il sogno americano, le vicende degli sfollati istriani, la ribellione dei figli dei fiori, il dramma del terremoto del Friuli, la Berlino degli Anni ’80, il volontariato internazionale, le amarezze e i desideri dei giovani d’oggi, le vittime del Bataclan attraverso la storia di Valeria Solesin… Un viaggio musicale che diventa, quindi, anche viaggio geografico e storico, attraverso luoghi ed eventi che hanno segnato le storie dei protagonisti, tutti accomunati da forza e coraggio.

L’ingresso costa 8 euro: i biglietti possono essere acquistati in prevendita presso gli sportelli delle Casse Rurali del Trentino negli orari di apertura e online sul sito Primiallaprima, o direttamente in teatro il giorno dello spettacolo.

 

 

Continue reading Massimo Priviero canta all’Italia

Borse di studio per futuri medici

Anche quest’anno il Comitato esecutivo della Comunità Territoriale della Val di Fiemme ha deciso di sostenere il percorso universitario dei futuri medici. Vengono, infatti, riproposte le borse di studio, ognuna di 2.000 euro, per gli studenti di Fiemme iscritti al corso di Medicina e Chirurgia.

Le borse di studio saranno, in base alle disponibilità finanziarie, da 5 a 8, in parte (da 2 a 3) destinate a matricole del primo anno, e in parte (da 3 a 5) a studenti degli anni successivi.  Per accedere a questo aiuto economico è necessaria la residenza in valle da almeno tre anni. Sono esclusi coloro che beneficiano di altre borse di studio pubbliche. Criterio di assegnazione anche il merito scolastico o accademico: per gli iscritti al primo anno conta il punteggio conseguito all’esame di maturità, che non può essere inferiore a 85/100, mentre per gli anni successivi è previsto un punteggio minimo di crediti in base all’anno di frequenza (la tabella è consultabile sul bando). A parità di merito, costituirà diritto di precedenza l’appartenenza a un nucleo familiare con condizione economica (reddito + patrimonio) meno favorevole.

La domanda per il conseguimento della borsa di studio dovrà essere compilata sull’apposito modello predisposto dalla Comunità Territoriale della Valle di Fiemme (scaricabile dal sito internet www.comunitavaldifiemme.tn.it, nella sezione In Evidenza – Modulistica). La richiesta dovrà essere consegnata, completa della documentazione necessaria, entro il 31 ottobre negli uffici della Comunità a Cavalese, inviata per posta o via e-mail agli indirizzi info@comunitavaldifiemme.tn.it o comunita@pec.comunitavaldifiemme.tn.it. La borsa di studio verrà erogata in due rate di pari importo, la prima entro il 30 novembre 2018 e la seconda entro il 30 novembre 2019, previo conseguimento dei crediti minimi richiesti per l’anno frequentato.

 

 

 

Continue reading Borse di studio per futuri medici

La Sportiva apre il primo brand store internazionale a Mexico City

La Sportiva, brand leader mondiale nel settore dell’abbigliamento e della calzatura outdoor, estende la propria brand experience a livello internazionale aprendo a fine settembre 2018 il suo primo brand-store al di fuori dei confini europei grazie al distributore partner Alta Vertical che ha permesso al marchio di aggiungere ai mono-marca di Cavalese, Ziano di Fiemme, Arco, Finale Ligure e Rodellar (Spagna) anche il primo negozio nel continente americano a Città del Messico.

La scelta di città del Messico ad opera del distributore messicano Alta Vertical, è una scelta che mira a rafforzare ancora la visibilità del marchio in un Paese in rapida crescita in termini di fatturato ed in cui si sta sviluppando un forte movimento per gli sport outdoor con particolare riferimento a discipline quali trail running ed arrampicata. “Città del Messico è la città perfetta per incrementare la brand-awarness del marchio in Sud America – commenta Alejandro Rivera, CEO del distributore Alta Vertical – e crediamo che l’apertura del La Sportiva store non potesse arrivare in un momento più propizio per il marchio, nell’anno del suo novantesimo anniversario. Grazie all’ampia selezione di prodotto, il marchio è ora rappresentato al cento per cento anche nel continente americano.”

“Ricordo quando a fine anni 70 riuscimmo ad uscire dall’Europa e a far conoscere il marchio anche sul suolo americano con la nostra prima distribuzione negli Stati Uniti – ricorda Lorenzo Delladio, CEO e Presidente La Sportiva – vedere oggi il marchio così ben rappresentato in un Paese non facile come il Messico, è per la nostra Famiglia una grandissima soddisfazione”.

Il nuovo store La Sportiva si trova all’interno del centro commerciale Paseo de Las Palmas.
Prosegue così l’espansione del brand nato e tutt’ora operante tra le montagne delle Dolomiti ed ancora oggi a conduzione 100% famigliare.

Continue reading La Sportiva apre il primo brand store internazionale a Mexico City

Val di Fiemme, 3a Magnatonda, con mosto e castagne
47223944 - roasted chestnuts with south tyrolean red wine on an old wooden table

In alto le posate, in Val di Fiemme, a Capriana si cammina degustando. È infatti un set da picnic, con posate, bicchieri, piatti e mappa del percorso, il simpatico gadget che ogni concorrente potrà infilare al collo alla partenza della terza Magnatonda de Caoriana, domenica 7 ottobre.

Vince questa “maratona podistica per buongustai” chi procede con lentezza, dandosi il tempo di assaporare il territorio.

La proloco di Capriana Dal’Aves al Corn invita a una passeggiata enogastronomica di 14 chilometri che si spinge dalla Val di Fiemme fino ad Anterivo in Alto Adige. Il giro ad anello parte, alle 10 alle 11, nella piazza delle scuole, dove si può gustare la colazione. Il percorso, con un livello di difficoltà molto basso, adatto persino a passeggini country, accompagna in 8 punti degustativi. La quota a persona è di 25 euro (per i bambini e le famiglie quote agevolate). Si incontrano yogurt biologici, aperitivi a base di Müller Thurgau, il piatto dell’alpino con polenta, uova e formaggio fuso, cappucci, quindi, frutta, frittelle di mele, fra curiosità gastronomiche della Val di Fiemme. Le calorie si bruciano camminando, in quella che vuole essere soprattutto un’occasione di incontro e di scoperta di scorci paesaggistici e prodotti enogastronomici.

Lungo il percorso è possibile visitare il mulino della Beata Meneghina, la Chiesa di Carbonare, il lariceto e per i più piccini il parco Giocabosco. In scena anche uno spettacolo della Filodrammatica di S. Martino di Fornace, un laboratorio sull’estrazione della resina di larice con Mauro Iori, una dimostrazione erboristica con Carlo Signorini, una dimostrazione sulla lavorazione del vetro di Selene Signorini, un laboratorio di caseificazione per bambini del caseificio sociale “Val di Fiemme Cavalese”, visite con guida al mulino della Beata Meneghina ed escursioni con una guida abilitata.

All’arrivo, nel piazzale delle scuole, si gustano a suon di musica castagne, mosto, polpettine di carne, strüdel con funghi formaggio, salame, lucanica di Capriana e pane casereccio. Qui, oltre la merenda contadina, sono allestiti degli stand espositivi di prodotti territoriali biologici km 0 a cura della Rete di riserve Alta Val di Cembra Avisio e delle associazioni ValbioCembra e Bio Bono.

Collaborano all’evento: associazione Arcobaleno, Gruppo Ana di Capriana, Sat Capriana, Amici della Meneghina, Acli, Asuc Rover Carbonare, Comitato Carbonare in festa, Biodiversità rurali, l’ApT di Fiemme, la Cassa Rurale di Fiemme, le associazioni ValbioCembra e Bio Bono, il Comune di Anterivo e il Comune di Capriana che ha concesso il Patrocinio. L’evento è sostenuto dalla Rete di Riserve Alta Val di Cembra Avisio.

INFO E PRENOTAZIONI: cell. 334 1478862 – 338 1049977- info@prolococapriana.it

 

Continue reading Val di Fiemme, 3a Magnatonda, con mosto e castagne

I Mondiali Val di Fassa 2019 al Fis Meeting di Zurigo

Arriva un doppio riconoscimento importante per i Campionati Mondiali Junior Val di Fassa dal Fis Autumn Meeting di Zurigo. La rassegna iridata, che andrà in scena nella valle trentina dal 18 al 27 febbraio 2019, avrà in compito di formare il contingente di partecipazione per nazioni alla terza edizione dei Giochi Olimpici giovanili invernali, che si disputeranno a Losanna nel 2020. Inoltre il team event calendarizzato in Val di Fassa per il 22 febbraio decreterà la griglia dell’identica competizione under 20 in programma nel 2020 nella località norvegese di Narvik.

Queste le due novità che hanno ufficializzato a Zurigo i referenti della Federazione Internazionale dello Sci per il circuito Continental Peter Gerdol, Wim Rossel e Janez Fleré e che sono state accolte con entusiasmo dalla delegazione fassana presente proprio in Svizzera per illustrare alle commissioni tecniche di Coppa Europa e del circuito Youth & Children (presieduta dall’ex discesista canadese Ken Read) il programma, le novità e tutte le informazioni utili ai referenti tecnici delle varie nazioni.

In occasione della 38ª edizione dei Campionati Mondiali Junior di sci alpino sono attesi circa 500 atleti di 50 nazioni, protagonisti di un programma di 10 giorni con 11 titoli di campione del mondo in palio e 33 medaglie da assegnare nelle due sedi di gara a Pozza di Fassa e a Passo San Pellegrino. Il Comitato organizzatore trentino è stato rappresentato a Zurigo dal presidente Davide Moser, dal vice presidente Renzo Minella, dal project manager Filippo Bazzanella, quindi da Cesare Pastore (responsabile area tecnica), Alessia Debertol (segreteria), Massimo Turolla (referente tv), Mauro Bonvecchio (ufficio stampa) e dal presidente dello Ski Team Fassa Leonardo Bernard e da Carlo Ganz della Monti Pallidi, i due sci club ai quali sono in carico gli aspetti organizzativi delle competizioni.

Filippo Bazzanella ha illustrato tutti i dettagli relativi ai Mondiali Junior del 2019, ha presentato le due piste di gara, ovvero la Aloch di Sèn Jan di Fassa, dove vanno in scena le discipline tecniche, e La Volata di San Pellegrino, riservata alle competizioni veloci. La cerimonia di apertura si svolgerà a Canazei, quindi a Moena è prevista la Medal Plaza, sempre a Sèn Jan lo skiroom e a Soraga i meeting di giuria tecnica giornalieri.

La presentazione internazionale della rassegna fassana si è rivelata un successo e un’opportunità anche per far conoscere questo straordinario territorio dolomitico e pure i prodotti tipici con una degustazione a fine meeting. Per i Mondiali Junior della Val di Fassa è ora prevista la prima conferenza stampa nazionale del 2 ottobre presso Sala Giunta al Coni di Roma, con la presenza anche del presidente Giovanni Malagò.

Continue reading I Mondiali Val di Fassa 2019 al Fis Meeting di Zurigo

Musica d'autore a Predazzo

Tre concerti, uno alla settimana, animeranno i venerdì d’ottobre di Predazzo: l’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Coordinamento Teatrale Trentino, lancia, infatti, una nuova rassegna con l’obiettivo di destagionalizzare la proposta culturale in valle con eventi di alto livello. “MusicAutunno, Note degne di nota” vedrà esibirsi sul palco del teatro comunale i Cheap Wine, Massimo Priviero e Massimo Bubola, tre grandi nomi della musica italiana. Si inizia venerdì 5 ottobre alle 21 con i Cheap Wine e il loro “Dreams Tour”. Con 12 album all’attivo, la band di Pesaro vanta la più lunga e intensa storia di autoproduzione in Italia nell’ambito della musica rock. Il 12 ottobre tocca a Massimo Priviero, che nell’ambito della Settimana dell’accoglienza presenterà “All’Italia”, lavoro dedicato agli emigranti italiani di ieri e di oggi tra folk, rock e musica d’autore che racconta storie vere, ricordi di famiglia, vicende vissute, vincitore recentemente del premio Enriquez 2018 come miglior album dell’anno. Infine, il 19 ottobre sul palco ci sarà Massimo Bubola con “Da Caporetto al Piave”: il cantautore, amico e coautore di Fabrizio De André, proporrà il suo arrangiamento in chiave moderna dei canti alpini e di guerra protagonisti dei suoi ultimi album, con la lettura di alcuni brani del suo recente romanzo “Ballata senza nome”.

L’ingresso a ogni concerto costa 8 euro: i biglietti possono essere acquistati in prevendita presso gli sportelli delle Casse Rurali del Trentino negli orari di apertura e online sul sito Primiallaprima, o direttamente in teatro il giorno dello spettacolo.

 

Continue reading Musica d’autore a Predazzo