Scintille di luce

La biblioteca comunale di Predazzo aderisce anche quest’anno alla giornata del risparmio energetico promossa dalla trasmissione “Caterpillar” di Rai 2 per il 24 febbraio, con l’invito a spegnere le piazze, le illuminazioni private e pubbliche. Oltre agli spegnimenti quest’anno Caterpillar invita tutti coloro che aderiscono, a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. La più grande dispersione energetica è causata infatti dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Un invito a condiVivere: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità.
La biblioteca ha coinvolto la bottega di Mandacarù, le Ecosister di Ziano e la scuola musicale “Il Pentagramma” in un programma dal titolo “Scintille di luce: gesti concreti, pensieri, parole, musica emozioni” che racchiude tre appuntamenti diversi, ma uniti da un filo conduttore: il risparmio, il riciclo e il recupero dell’usato, l’utilizzo di prodotti del commercio equo e solidale e la leggerezza di un “dialogo sonoro” da condividere al lume di candela. Il tutto presso la biblioteca comunale di Predazzo dalle 16.30 alle 22.
Si inizierà alle 16.30 con le Ecosister di Ziano che condurranno e gestiranno un pomeriggio denominato “Oggi (s)cambio”, un’occasione per ragazzi, ma anche adulti, di scambiare libri e giochi che non servono più con altri nuovi (ancorchè usati da altri) e interessanti. Un modo per dare una seconda vita agli oggetti che ciascuno di noi ha amato e comunque un gesto virtuoso per salvare il pianeta.
Alle 18.30 si spegneranno le luci sostituite dalle lanterne e alle 19, sempre in biblioteca, ci sarà un’apericena al lume di candela con i prodotti del commercio equo e solidale, “buoni per chi li produce…buoni per chi li consuma”, gestita dalla bottega Mandacarù di Predazzo.
Alle 20 circa, inizierà un dialogo sonoro, sempre alla luce delle lanterne, fra i partecipanti e il musicista Ivo Brigadoi che tradurrà in musica i pensieri, le poesie, le riflessioni sul tema della giornata, che ciascuno vorrà fare al momento o che saranno predisposte dagli organizzatori e che potrà estrarre da un cappello. Ognuno è invitato a portare pensieri e anche strumenti musicali, rigorosamente acustici, che si affiancheranno al violoncello, alla chitarra, al jembè, al metallofono e allo xilofono e ad altri strumenti di Ivo Brigadoi.
La partecipazione a tutti gli appuntamenti è libera, gradita e gratuita.

 

 

Continue reading Scintille di luce

A Tesero tre coreografi interpretano in danza

La Stagione artistica del Circuito regionale della Danza, che pone la programmazione in capo al Centro Servizi Culturali S. Chiara, proseguirà nel pomeriggio di domenica 19 febbraio 2017 al Teatro Comunale di Tesero con «HOPERA», una nuova proposta coreutica di GRUPPO DANZA OGGIE.sperimenti Dance Company.

La musica colta, quella delle arie d’Opera o delle sinfonie, delle melodie simbolo del nostro grande repertorio e delle nostre radici, ma anche di quel patrimonio inestimabile che tutto il mondo ammira, è la vera protagonista di questa produzione artistica apprezzata fin dal suo debutto per la levità coreografica e l’arguzia con cui tre giovani coreografi – Federica Galimberti, Mattia de Virgilis e Francesco Di Luzio – ne hanno costruito l’architettura.

Frutto della grammatica stilistica di una compagnia particolare, capace di coniugare la più classica delle tradizioni con gli stili di danza più all’avanguardia, HOPERA, ha una levità coreografica mai banale, nel suo repentino susseguirsi di scene e atmosfere, arricchita com’è da un impianto scenico importante e di innovazione tecnologica, fatta di siparietti computerizzati e di tulle tradizionale, che si alzano e si abbassano per scoprire o nascondere le figure in scena. Eleganza e humor sottile caratterizzano i coinvolgenti performers di un cast prevalentemente maschile, molto diversi tra loro per linee, gestualità, fisicità e virtuosismo, capaci però di diventare un tutt’uno nel momento corale della coreografia.

 E.sperimenti Dance Company, è uno spumeggiante ensemble dalle dinamiche più diverse e dagli stili più vari, che spaziano dal breakin’ al contemporaneo, dal modern al floorwork, dal teatro-danza all’acrobatica. Una fucina giovane e dinamica che vuole dare spazio alle componenti più giovani della società esprimendone il vissuto attraverso un linguaggio contaminato, coinvolgente, geniale e pronto al ‘sorriso’ in ogni sua espressione artistica. Sul palcoscenico di Tesero saranno impegnati domenica undici danzatori: Filippo Braco, Mattia de Virgiliis, Francesco Di Luzio, Andrea Ferrarini, Federica Galimberti, Eleonora Lippi, Stefano Otoyo, Silvia Pinna, Laura Ragni, Daniele Toti e Martina Ragni. Si tratta di performers molto diversi tra loro per linee, gestualità e fisicità, ma del tutto omogenei nella produzione del lavoro corale che armonizza e ne completa il virtuosismo e li rende un tutt’uno molto interessante.

Domenica 19 febbraio il sipario del Teatro Comunale di Tesero si alzerà su «HOPERA» alle ore 17,30

 

 

Continue reading A Tesero tre coreografi interpretano in danza

C’è un’arte “nuova”

Sarà una singolare “visita guidata” aperta a tutti, quella organizzata dal Centro Arte Cavalese, sabato 18 febbraio, alle 21.00. I presenti potranno osservare la mostra “Le anime della materia” di Marco Nones, ascoltando le riflessioni di esperti d’arte che hanno in comune la curiosità per ciò che accade di nuovo nel panorama artistico internazionale.

Elio Vanzo, curatore della mostra e direttore del museo, condurrà un incontro pubblico itinerante, fra le stanze del Centro Arte, con Marco Nones, Gabi Scardi e Riccardo Crespi.

Gabi Scardi è storica dell’arte, docente, scrittrice e curatrice di arte contemporanea. La sua ricerca si focalizza sulle tendenze artistiche recenti e sulle relazioni tra arti visive e discipline limitrofe.

Riccardo Crespi, è il titolare della omonima Galleria d’arte di Milano che ha inaugurato l’attività espositiva nel 2006. Il gallerista, sempre alla ricerca di nuovi talenti e nuove tendenze, promuove artisti italiani e internazionali che, attraverso diversi materiali, esplorano ogni forma della rappresentazione contemporanea.

L’incontro pubblico sarà l’occasione sia per rivisitare la mostra di Nones, con una nuova chiave di lettura, sia per scoprire le nuove tendenze artistiche e i nuovi mezzi espressivi.

La mostra “Le anime della materia” resterà aperta fino al 26 febbraio.

 

 

Continue reading C’è un’arte “nuova”

Le api di Fiemme e Fassa cercano il proprio alveare

Qualche anno fa il trasloco obbligato dalla demolizione della vecchia sede dove ora c’è la scuola di musica “Il Pentagramma”, poi, il trasferimento in un altro locale, che non soddisfa pienamente le loro necessità. Ora, l’appello ai comuni per un posto che magari possa ospitare anche un laboratorio per la smielatura, una delle fasi fondamentali della lavorazione. La costruzione del laboratorio rappresenterebbe infatti un enorme contributo per gran parte dei 140 soci degli Apicoltori Fiemme e Fassa. L’associazione sarebbe anche disposta a collaborare con l’Apt, dato che già svolge attività didattiche e corsi per chi vuole conoscere il meraviglioso mondo delle api.

La produzione del miele nelle nostre valli può diventare un vero punto di forza. Gli Apicoltori questo lo hanno già capito e nel 2016 hanno messo in atto un progetto che risponde totalmente agli ideali di ecosostenibilità e di amore per la natura, indispensabili punti di riferimento in un paesaggio come il nostro. In collaborazione con alcuni contadini e con le amministrazioni comunali di Panchià, Predazzo, Tesero e Ziano lo scorso anno hanno coltivato piante nettarifere come la phacelia e il grano saraceno come prima sperimentazione per portare nuove verietà in Valle e per aumentare la biodiversitá. Corrado Vinante, il vicepresidente, annuncia l’esito positivo del progetto e proclama la volontà di volerlo portare avanti, magari estendendolo su altri comuni, sarebbe infatti importantissimo per le api che stanno passando un periodo difficile a causa dell’inquinamento e dell’arrivo di malattie provenienti da paesi lontani.

I presupposti sembrano ottimi, l’offerta vantaggiosa. Comuni, enti e privati, fatevi avanti!

Continue reading Le api di Fiemme e Fassa cercano il proprio alveare

Sull’Alpe Lusia vince Alex Oberbacher

Colpo di scena alla 4° Moena Ski Alp, competizione di scialpinismo in notturna valida come terza prova del Trofeo IV Valli (circuito Dolomiti Sotto Le Stelle), andata in scena ieri sera nella ski area Moena-Alpe Lusia in Val di Fassa.

Ribaltando ogni pronostico, nella prova maschile si è imposto Alex Oberbacher (PEVES GHERDEINA) davanti al più quotato Thomas Trettel (A.S. CAURIOL) attuale leader del circuito IV Valli nonché vincitore della scorsa edizione della Moena Ski Alp. Oberbacher ha preceduto gli avversari con un tempo di 18’21’’ mentre in campo femminile, l’appassionante sfida al chiaro di luna è stata vinta, ancora una volta, da Beatrice Deflorian (U.S. CORNACCI) in 23’04’’ precedendo la padrona di casa Carla Iellici (BOGN DA NIA), rispettivamente al primo e secondo posto anche nella classifica assoluta del circuito IV Valli. Nella categoria junior hanno vinto Gabriele Leonardi (BRENTA TEAM) e Giorgia Felicetti (BOGN DA NIA), quest’ultima anche quarta assoluta nel podio femminile.

Tra i runners, new entry della manifestazione, hanno invece trionfato Franco Torresani (BOGN DA NIA) e Letizia Filosa (ATLETICA LAMON). La classifica delle società ha visto quindi in testa i Bogn Da Nia (2.869 punti), seguiti dai Bela Ladinia (1.928 punti) e dalla A.S. Cauriol (1.319 punti).

La finalissima del Trofeo IV Valli avrà luogo il 22 febbraio 2017 a San Martino di Castrozza.

Continue reading Sull’Alpe Lusia vince Alex Oberbacher

Radio RDS a Canazei

Di questo pazzo inverno RDS è senza ombra di dubbio la radio ufficiale. La playlist RDS 100 % Grandi Successi sta inondando le maggiori località invernali del nord e centro Italia. L’esperienza acquisita in questi anni ha portato alla realizzazione del più divertente, esclusivo e coinvolgente RDS Play on Tour che richiama l’attenzione oltre che degli appassionati anche di chi ama godersi la montagna senza dover per forza indossare una tuta da sci. I conduttori di RDS saranno in collegamento da Canazei sia il sabato che la domenica dal villaggio “RDS Play on Tour”. Il villaggio apre dalle 10.00 sia il sabato che la domenica e un party ad alta gradazione musicale è in calendario per sabato 18 dalle 23.00 all Hexen Klub con un dj set esplosivo condotto insieme ai dj del Papetee.

Continue reading Radio RDS a Canazei

Dal mare alle Dolomiti allo Chalet Cima Uomo

Domenica 19 febbraio i sapori e i profumi della laguna veneta incontreranno la bellezza delle Dolomiti in una speciale e raffinata degustazione sulla terrazza dello Chalet Cima Uomo, suggestivo rifugio situato nel cuore delle piste da sci della Ski Area San Pellegrino in Val di Fassa.

Davanti allo spettacolo delle montagne innevate la Vongola Verace e il Radicchio di Chioggia I.G.P. trasformeranno la classica pausa pranzo di una giornata sulla neve in un vero appuntamento gourmet. L’evento, realizzato in collaborazione con il Consorzio di Promozione Turistica LIDI DI CHIOGGIA, vedrà infatti impegnati gli chef dell’Istituto Alberghiero “Cestari-Righi” di Chioggia nella preparazione di alcuni piatti tipici con protagoniste le due eccellenze della laguna sud.

Il tutto innaffiato da ottimo vino e accompagnato dalle note della Ubi Jazz Band, simpatica band composta da musicisti di fama nazionale/internazionale, che proporrà i brani più famosi del repertorio jazz, oltre a rivisitazioni di brani famosi in chiave funk, pop e rock.

Una proposta gastronomica di qualità, insolita e allo stesso tempo sfiziosa, che punta a valorizzare il connubio vincente tra sci e gusto mostrando come la montagna possa rappresentare anche un piacevole viaggio alla scoperta delle specialità culinarie e delle prelibatezze di realtà turistiche e territoriali geograficamente molto lontane.

Per maggiori informazioni: info@skiareasanpellegrino.it

Continue reading Dal mare alle Dolomiti allo Chalet Cima Uomo

Una leggenda lunga trent’anni, domani, a Rovereto

Trent’anni, sempre sparati al massimo della velocità e dell’intensità, soprattutto durante le esibizioni dal vivo: cosa che ha trasformato il James Taylor Quartet in un autentico culto. Inevitabile (tanto per citare uno dei suoi album di maggior successo, “In The Hands Of Inevitable”, uscito nel 1995), visto che ancora oggi si tratta di uno degli show jazz-funk più incendiari e trascinanti a livello globale. Coll’organo Hammond del band leader James Taylor a fare da guida e con la precisa scelta di scegliere quasi sempre le architetture ritmiche più trascinanti e coinvolgenti – tanto che a lungo la scena dance e quella più strettamente legata alla club culture hanno flirtato con la band – quello che si ottiene ogni volta è una capacità davvero unica di coinvolgere la platea.

Capacità però che non deve mettere in ombra la raffinatezza di certe costruzioni armoniche e la qualità degli assoli, parte fondamentale dell’identità della band. Una “cognizione di causa” che non viene però mai ostentata freddamente ma che anzi, con anche un certo sense of humour, viene spesso e volentieri messa al servizio di divertite reinterpretazioni di grandi classici: da quella più ovvia (vista la contiguità stilistica) e famosa, ovvero il rifacimento della sigla del telefilm “Starsky And Hutch”, arrivando fino agli stravolgimenti – efficacissimi – di brani come “Whole Lotta Love” dei Led Zeppelin o di caposaldi delle colonne sonore cinematografiche come “Jesus Christ Superstar” o “2001 – Odissea nello spazio”.

Anzi, proprio questo elemento “cinematico” è uno dei tratti distintivi nella storia artistica del progetto. L’esordio del James Taylor Quartet si può far risalire ad un trattamento speciale riservato alla colonna sonora di “Blow Up” di Michelangelo Antonioni (il cui tema portante era firmato da Herbie Hancock), altre escursioni sono state il bizzarro rifacimento funk-soul di “Mrs. Robinson di Simon & Garfunkel (indissolubilmente legata a “Il laureato”, in origine) o l’approcciarsi al mondo di James Bond (“Goldfinger”). In una discografia lunga trent’anni e ben trentacinque album, le cover comunque sono solo una minima parte dell’arsenale sonoro della band. La scaletta delle esibizioni dal vivo varia di volta in volta, ogni sorpresa è possibile. Resta un’unica costante: l’approccio rude, diretto, senza fronzoli, violento quasi, ma al tempo stesso intriso di classe e grande competenza strumentale. Un “equilibrio degli opposti” che si ripete, senza nessuna concessione e nessuna flessione, anno dopo anno: con una costanza e una forza che ha quasi dell’innaturale. Del resto, non si diventa una band di culto assoluto a livello globale per caso.

La James Taylor Quartet si esibirà sul palcoscenico dell’Auditorium Melotti di Rovereto, giovedì 16 febbraio alle ore 21.00.Pochi i biglietti disponibili in vendita su primiallaprima.it oppure nelle Casse Rurali del Trentino, la sera dell’evento la cassa dell’Auditorium Melotti sarà aperta dalle ore 19.30.

 

 

Continue reading Una leggenda lunga trent’anni, domani, a Rovereto

Abbiamo recuperato i file audio di alcuni concerti che si sono tenuti durante i Campionati del mondo di Fiemme del 2013. Abbiamo raccontato, per immagini, le splendide atmosfere di quei giorni. Il brano è Day Tripper, splendida composizione dei Beatles, reinterpretata dal gruppo Madison. Ospiti dei Mondiali di Fiemme, il trio ha suonato a Cavalese …

Continue reading Un regalo musicale per gli amici dell’Avisio Blog

A Canazei si vola

Lo Slopestyle è uno sport invernale, sia maschile che femminile, divenuto disciplina olimpica dello sci e dello snowboard dopo i Giochi di Sochi 2014. L’obiettivo è quello di realizzare una serie di evoluzioni su un percorso (line) di salti (jump) e ringhiere (rail). I giudici di gara assegnano un punteggio ad ogni concorrente – che si somma in più discese (run) – in base all’altezza dei salti e alla difficoltà delle acrobazie eseguite nonché alla corretta esecuzione di questi.

In occasione del Contest 32 riders scelti (10 snowboarders e 22 freeskiers) si daranno battaglia a colpi di entusiasmanti evoluzioni aerials a Canazei (martedì 15) per vincere il montepremi.

Da segnalare, sullo snowpark a struttura XL di PASSO SAN PELLEGRINO, – ovvero la più adatta a skiers esperti e che prevede jump e rail in sequenza – la presenza di Kilian Erik Morone (detto KILLER), diciassettenne di Trento e di Giovan Battista Zulian (detto GIBBI), 20 anni, di Cavalese. Entrambi sono atleti della squadra Nazionale B di Slopestyle e Freeski allenata da Simone Canal. Kilian ha cominciato a 2 anni e mezzo con lo snowboard e dall’età di 13 anni pratica lo sci freestyle. Nel 2017 si è classificato 2° alla tappa di Coppa Europa di St. Anton.

Sul park di CANAZEI, situato nella splendida cornice del Belvedere, a quota 2200 mt, si esibirà, tra gli altri, Nicholas Bridgman, che deve la sua notorietà alla forte presenza su web e social. Confermata anche la partecipazione di Marco Kerschhackl, sedicenne italo-austriaco.

Continue reading A Canazei si vola