15 anni di Arcimboldo

Arriva il momento che anche il giornalista fa notizia. È il caso di Michele Zadra, storico cronista del Trentino e dell’Avisio, che dal 2009 è direttore del giornale scolastico Arcimboldo dell’Istituto d’Istruzione La Rosa Bianca di Cavalese e Predazzo.

Questa primavera l’Arcimboldo festeggia 15 anni di vita e oltre 30 numeri pubblicati. Il notiziario accompagna la vita scolastica degli studenti, permettendo loro di avvicinarsi al mondo dell’informazione sia scrivendo articoli sia visitando redazioni e tipografie. Qualcuno di questi giovani redattori ha già intrapreso una collaborazione giornalistica con i giornali locali, fra cui anche L’Avisio di Fiemme e Fassa.

L’Arcimboldo ha liberato, quindi, talenti e passioni, gettando le basi dell’informazione di domani.

In questa occasione di festa Michele Zadra per una volta si lascia intervistare, rispondendo divertito alle domante di una collega.

Quale emozione le ha dato questo percorso di scrittura giornalistica con i giovani?

“È stata un’esperienza importante per le studentesse e gli studenti che hanno scritto sul giornale in questi anni. Ma è stata ugualmente importante anche per il sottoscritto che ha imparato molto dal lavoro d’assieme per ognuno dei venticinque numeri dell’Arcimboldo realizzati. Ritengo che in questo mestiere, come in molti altri, non si deve procedere a senso unico con le proprie conoscenze ma conti invece molto condividere esperienze per continuare a migliorare e a migliorarsi”.

Come scrivono gli studenti di oggi?

“Con una varietà di stili interessante. Negli anni ne ho conosciuti tantissimi, direi compresi tra l’essenziale e l’articolato, con qualche spazio anche per l’originalità, tutti a loro modo redditizi per fare informazione”.

Avete visitato diverse redazioni di giornali. Ne ricorda qualcuna in particolare?

“Quella della La Stampa a Torino per la sua dimensione decisamente innovativa. Poi abbiamo trovato grande disponibilità a far conoscere le mille sfaccettature del fare informazione anche nelle redazioni della Repubblica, del Corriere della Sera, della Gazzetta dello Sport, della Rai a Saxa Rubra, di Report, del Resto del Carlino, di Radio Deejay, della televisione austrica Orf, di Salzburger Nachrichten, di Rttr e L’Adige”.

Qual è l’importanza di un giornale scolastico?

“Un giornale scolastico è una grande risorsa per una scuola. Innanzi tutto è uno dei luoghi che permette a studentesse e studenti di misurarsi con la realtà lavorativa, nella quale entreranno direttamente o dopo l’università, con tutto quello che ne consegue come impegno, rispetto dei tempi, svolgimento di mansioni in squadra e organizzazione. Inoltre, permette loro di avvicinarsi ai temi dell’attualità aprendo confronti di idee produttivi. E poi il giornale è una vetrina per far conoscere la scuola e le tante cose che al suo interno vengono realizzate al territorio che la circonda e per mettere a punto nuove iniziative”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento