A Campitello si arrampica anche in inverno

Oltre all’arrampicata su roccia naturale, ora al Centro Sportivo di Campitello, in località Ischia, è attiva anche la nuova struttura di arrampicata coperta, con una sala boulder esclusiva! Una novità che ha già riscontrato successo tra gli amanti del free climbing. Un’occasione unica per grandi e piccoli, che potranno provare l’emozione dell’arrampicata! Nell’autunno del 1997 Stefano Bonello, attuale presidente e un gruppo di amici appassionati di arrampicata, costituirono la “Val di Fassa Climbing”, un’associazione che voleva essere punto d’incontro per tutti gli “arrampicatori” della Valle, complice la costruzione della struttura artificiale presso il centro sportivo di Campitello. Nel 1998 si organizzò il primo “Dolomiti Master” che continuò per ben 12 edizioni riscuotendo sempre grande successo. L’anno successivo ecco la Coppa Italia di difficoltà, che si riconfermò per ben 11 edizioni, alla quale si aggiunse la specialità del boulder per 5 anni e 2 Campionati italiani della stessa specialità. Dal 2007 per 4 anni ci fu inoltre la Coppa Italia di velocità e varie competizioni giovanili e amatoriali, senza dimenticare le competizioni invernali di arrampicata su ghiaccio. La strutture si rivelò utile, oltre che per le gare, anche per i talenti locali che allenandovisi diventarono atleti e si fecero valere nelle competizioni nazionali e internazionali come Ralf Brunel, Mauro Dorigatti, Patrik Daberto e Mario Prinoth. Nel 2011 lo stop forzato dell’attività dell’Associazione dovuto alla distruzione della struttura a causa di un incendio. Dal 2014 ha però ripreso a pieno ritmo, grazie alla nuovissima ed innovativa struttura, composta da una parte esterna per la difficoltà, da una parte interna per il boulder e una parte destinata alla scalata con la corda all’interno; attualmente può ospitare gare di difficoltà e di velocità con la sua parete omologata. La palestra “ADEL”, questo è il nome dell’impianto, è dedicata ai quattro soccorritori periti nel 2009 in Val Lasties (Alessandro Dantone , Diego Perathoner, Erwin Riz e Luca Prinoth). Ora l’intenzione della “Val di Fassa Climbing” è quella di continuare a promuovere lo sport dell’arrampicata continuando a organizzare competizioni e soprattutto, sfruttando le possibilità che offre questo nuovo impianto, di far crescere il settore giovanile, seguendo ed indirizzando l’entusiasmo dei ragazzi che già frequentano la struttura e di quelli che la frequenteranno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento