Guido Brigadoi

Coppa del Mondo di snowboard per disabili

Dal 15 al 18 marzo 2016, la Val di Fiemme ospiterà per la prima volta una competizione mondiale dedicata ai disabili. Grazie all’associazione Sportabili Onlus di Predazzo, la Coppa del Mondo per snowboarder portatori di disabilità, approderà sulle piste da sci senza barriere della skiarea Bellamonte-Alpe Lusia, per poi concludersi a Obereggen.

Alla competizione mondiale saranno presenti Manuel Pozzerle, campione del mondo in carica nella specialità SBX, e Roberto Cavicchi, vicecampione nella categoria Upper. Con loro gli americani che hanno completato il podio di Sochi 2014, Evan Strong, Mike Shea e Keith Gable. Si attendono le conferme anche dai campioni degli appena trascorsi X-Games (il più importante evento di snowboard), come il finlandese Matti Suur-Hamari, vincitore dell’oro, il canadese Alex Massie, vincitore dell’argento, e l’australiano  Ben Tudhope, vincitore del bronzo. Per la categoria femminile saranno presenti la campionessa mondiale olandese Bibian Mente, che ha meritato l’oro di Sochi e due Coppe del Mondo, e l’argento di Sochi Cécile Hernandez-Cervellon.

È la prima volta che la Val di Fiemme ospita un evento mondiale riservato agli atleti disabili. Tale circostanza contribuirà a rivelare il pregio di un territorio predisposto all’accoglienza delle disabilità. L’organizzazione dell’evento, infatti, è stato affidato dal Comitato Paralimpico Internazionale all’Associazione SportAbili Onlus di Predazzo, riconoscendo il lavoro svolto a favore della disabilità nel suo ventennio di vita.

Info: www.sportabili.orginfo@sportabili.org

Continue reading Coppa del Mondo di snowboard per disabili

Il mondo dello sci nuovamente in Fiemme

“Mr. Seefeld” ha colpito ancora. Eric Frenzel, atleta dall’aura imbattibile, ha ottenuto il terzo successo consecutivo alla “Triple” della tappa tirolese di Coppa del Mondo. Un’ennesima conquista che consacra definitivamente il tedesco fra gli “immortali” di combinata nordica. Italia sorretta dalle buone prestazioni del giovane Samuel Costa, rispettivamente 11°, 12° e 13° nelle tre giornate austriache, che confermano l’azzurro tra i primi venti combinatisti al mondo.

Eric Frenzel ora conduce anche in classifica generale sul precedente leader Fabian Riessle, terzo posto nella graduatoria di Coppa del Mondo per il giapponese Akito Watabe, degno avversario del tedesco in quel di Seefeld in Tirol. Seguiranno gli appuntamenti norvegesi di Oslo e Trondheim ed i finlandesi di Lahti e Kuopio, prima di giungere finalmente nella “culla dello sci nordico” d’Italia, con i tre giorni di combinata nordica della Val di Fiemme dal 26 al 28 febbraio. Considerando che il salto di prova di giovedì potrebbe diventare “salto di gara” semmai condizioni sfavorevoli di vento sul trampolino costringessero all’annullamento di qualche competizione nei giorni successivi, sarebbe lecito parlare di “poker” fra lo Stadio del Salto di Predazzo ed il Centro del Fondo di Lago di Tesero.

Lo start delle qualificazioni avverrà giovedì 25 febbraio, poi la giornata successiva sarà all’insegna della Team Sprint dal Large Hill – HS134, cui seguiranno 7,5 km di fondo a Lago di Tesero (5 x 1.5 km). Sabato 27 febbraio un nuovo salto dal trampolino maggiore condirà l’Individual Gundersen di 10 km (4 x 2.5 km), programma destinato a ripetersi domenica 28 febbraio.

Il calendario del comitato organizzatore Nordic Ski Fiemme non prevede solamente gare, bensì tante allettanti proposte di contorno, per intrattenere il pubblico fiemmese ed internazionale da sempre frequentatore dei due impianti trentini. Allo stadio del salto Giuseppe Dal Ben, personaggio abile nel promuovere i valori dello sport a tutte le latitudini, sabato e domenica mattina ci sarà l’iniziativa “Jump in the Breakfast” che prevede colazione gratuita per tutti i presenti, mentre sabato sera spazio al divertimento con la tradizionale Winterfest a Predazzo animata dalle note della Dolomiten Bier Band.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Continue reading Il mondo dello sci nuovamente in Fiemme

Ed è subito incanto!

Un’avventura ai confini della Terra, in un mondo fantastico con case costruite nei tronchi degli alberi, erbe miracolose, spiriti guida benevoli e creature malvagie. È a Cagiuri, il paese più vecchio del mondo, che ha inizio la magia. Lì, il giovane Pool e i suoi amici si divertono a nuotare nelle limpide acque del fiume Zaffiro, quando un grido di terrore si leva improvviso nell’aria: una ragazza è precipitata da un’altura e ha delle profonde ferite sugli occhi, che la rendono cieca. Inizia per Pool una corsa contro il tempo per salvare la vita di Nyu: perché si preoccupa tanto per lei, come mai gli sembra di conoscerla da sempre? Forse la splendida straniera ha qualcosa a che fare con l’ossessione di Pool, con quegli occhi grandi e profondi che continua a dipingere…

Sabato 13 febbraio alle ore 17.00 presso la Sala Bavarese del Teatro di Tesero

l’avventura continua con la presentazione del libro  IL MAGICO MONDO DI NYU  di Francesca Patton  con le illustrazioni del teserano Filippo Vinante

L’evento vedrà, oltre agli autori, la preziosa partecipazione di: Silvia Murer (lettrice) Michele Scala (il saggio Giotri) Leonardo Dezualin (chitarra) Federica Vanzetta (voce e giovane Nyu) Patrick Paluselli (l’artista Pool) Ismael Pellegrin (l’ambigua Coscienza dell’umanità) e la collaborazione di Thomas Zulian

Continue reading Ed è subito incanto!

"Goya, visioni di Carne e Sangue”, a Predazzo

Il film su Francisco Goya del regista David Bickerstaff sarà proiettato MERCOLEDI 3 febbraio alle ore 21:15 al CINEMA DI PREDAZZO.

Bickerstaff porta sul grande schermo le opere di uno dei più importanti artisti spagnoli, nonchè precursore dell’arte moderna: le riprese forniscono un accesso esclusivo alla mostra “Goya: The Portraits” della National Gallery di Londra e costruiscono un ritratto avvincente del pittore attraverso le opinioni di esperti internazionali, i capolavori tratti da collezioni di fama mondiale e le visite ai luoghi in cui l’artista spagnolo visse e lavorò. Il film inoltre consente al pubblico di entrare al Museo Nazionale del Prado a Madrid, presentando una serie di importanti opere dell’artista, tra cui La famiglia di Carlo IV, e offre un raro accesso al Quaderno di appunti di Goya, uno sketchbook realizzato in Italia tra il 1769-1771.

Continue reading “Goya, visioni di Carne e Sangue”, a Predazzo

Domani, al “Sociale” «SORRY, BOYS»

«SORRY, BOYS» è la terza tappa del progetto di Marta Cuscunà sulle “Resistenze femminili” e l’attrice e regista di Monfalcone, che fa parte del progetto Fies Factory, etichetta lo spettacolo come “Dialoghi sulla mascolinità per attrice e 12 teste mozze”.

La drammaturgia prende le mosse dalla storia – definita “disturbante” – di diciotto ragazze under 16 di una scuola superiore americana che, nel 2008, rimasero incinte contemporaneamente. In quell’anno il numero delle ragazze madri della scuola risultò quattro volte superiore alla norma. Ma la cosa veramente sconvolgente è che la vicenda sembra non sia frutto di una strana coincidenza, ma di un patto segreto. Le diciotto ragazze avrebbero deciso di rimanere incinte nello stesso momento per aiutarsi una con l’altra e allevare i bambini tutte insieme, nella stessa casa, in una specie di comune femminile. Nel giro di pochi mesi, si scatena così un vero e proprio scandalo internazionale e l’attenzione viene puntata tutta su queste diciotto ragazze-madri, nel tentativo di vivisezionare, analizzare ed etichettare la loro maternità fuori dagli schemi.

Mercoledì 3 febbraio il sipario del Teatro “Sociale” di Trento si alzerà su «SORRY, BOYS» alle 20,30.

 

Continue reading Domani, al “Sociale” «SORRY, BOYS»

Ornella e la gioia di arrivare ultima

Gioia, libertà, devozione, amore, sono i sentimenti che pervadono gli spettatori e gli ultimi concorrenti all’arrivo della 43.a Marcialonga di Fiemme e Fassa. Lacrime di gioia su Marcialonga, piange di commozione la figlia dell’ultima arrivata, visibilmente commossa anche Gloria Trettel, direttore generale Marcialonga, tutti abbracciati per celebrare fra l’entusiasmo della gente la conclusione della manifestazione trentina.

Ornella Mortagna, ultima arrivata alla 43.a Marcialonga di Fiemme e Fassa, giunge al traguardo come se fosse alla… Marcialonga Story, con abbigliamento ad hoc, cappellino in stile vintage e gonna lunga, bastoncini d’epoca e sci di fondo non proprio all’ultimo grido, ma… poco importa. Arrivare ultimo alla Marcialonga crea il medesimo entusiasmo del primo classificato, a dimostrazione di quanto la manifestazione trentina sia speciale. Cosa significhi arrivare alla Marcialonga dopo i “bisonti” ce lo spiega proprio lei, Ornella Mortagna, giunta al traguardo alle 19.15’03”, dopo 10 ore, 10 minuti e 22 secondi: “Marcialonga è una festa nella festa. Arrivare ultimi alla Marcialonga significa arrivare primi, mi sono goduta il percorso fino in fondo, fermandomi a lungo a tutti i ristori! Sono sposata con Mario, anch’egli concorrente della Marcialonga, ho anche due bellissime figlie, una ha fatto la Marcialonga Light di 45 km, l’altra ha partecipato alla Marcialonga Young. Ammetto di allenarmi pochissimo, ma il sabato e la domenica gli sci di fondo sono d’obbligo!”. Occhi lucidi anche per la figlia Noemi: “Sono arrivata 9.a di categoria e 38.a fra le donne, lo sci di fondo in famiglia l’abbiamo sempre praticato, io e mia sorella abbiamo sempre fatto agonismo ed ora ci siamo dati alle lunghe distanze. Facciamo parte dell’Enal Sport Villaga, lo Sci Club di Feltre”. Un tripudio d’amore, tante le coppie giunte al traguardo mano nella mano poco prima della Mortagna, con relativo bacio finale a coprire la stanchezza. Ad accogliere l’ultima arrivata anche il presidente Marcialonga, Angelo Corradini, pienamente consapevole di ciò che la Marcialonga è in grado di offrire, per giunta non sorpreso del successo ottenuto e della pioggia di complimenti: “Abbiamo qui davanti a noi Ornella, la concorrente finale che si è divertita tantissimo, anche noi lo abbiamo fatto, lavorando sodo, ma ne è valsa la pena, senza l’aiuto di tutti non ce l’avremmo fatta, la collaborazione generale ha portato a questo risultato. Fatico ad autocelebrare Marcialonga, ma abbiamo fatto un’altra anteprima mondiale, nessuno fino ad ora è riuscito a compiere imprese di questo genere nel nostro sport, siamo onorati di averlo fatto. Già nell’anno 1976 i nostri predecessori e chi ha lavorato prima di noi erano stati capaci di creare anteprime mondiali, creando il tratto Moena-Predazzo con neve riportata dai passi, ricordo con piacere Nele Zorzi, Arrigo Delladio, in grado di realizzare un evento straordinario, noi abbiamo costruito qualcosa su ciò che loro hanno fatto”. Silenzio ed entusiasmo si sono uniti, per alzare lo sguardo verso il cielo ed i fuochi d’artificio, sulla 43.a “gioia” di Fiemme e Fassa è calato il sipario.

Info: www.marcialonga.it

Continue reading Ornella e la gioia di arrivare ultima

Uno Zecchino di “Carnevale”

Dal 4 al 9 febbraio, le piste da sci della Valle saranno palcoscenici bianchi per i personaggi dello Zecchino d’Oro più amati dai bambini. Ogni giorno, dalle 9.30 alle 15.30, genitori e figli parteciperanno alle attività dello staff dello Zecchino d’Oro per divertirsi fra musica, giochi, animazioni e variopinte passeggiate nella neve. Appuntamento, quindi, alla Tana degli Gnomi di Bellamonte, venerdì 5 febbraio; al Regno dei Draghi di Gardoné (Predazzo), sabato 6 febbraio; al Bip Club di Pampeago, domenica 7 febbraio; a Cermislandia sull’Alpe Cermis, lunedì 8 febbraio. Altre feste si svolgeranno nei paesi della valle. Si inizierà giovedì 4 febbraio con la Festa d’Oro Zecchino, in piazza SS. Filippo e Giacomo, a Predazzo.

Venerdì 5 febbraio, tanti bambini avranno la grande opportunità di tentare le selezioni per il 59° Zecchino d’Oro, alla Scuola di Musica il Pentagramma di Tesero, vivendo l’emozione della rassegna canora più famosa d’Italia.

Sabato 6 febbraio, alle 17.00, sul palcoscenico dell’Auditorium  della “Casa della Gioventù” di Predazzo andrà in scena lo “Spettacolo d’Oro… Zecchino”, con i giovani finalisti delle selezioni.

Lunedì 8 febbraio, alle 21.00, lo Zecchino d’Oro inviterà tutti alla serata di animazione del Centro Vacanze Veronza.

Martedì 9 febbraio, alle 14.00, lo Zecchino d’Oro parteciperà alla sfilata di Carnevale in piazza Italia a Cavalese.

INFO: www.visitfiemme.it –  <http://www.zecchinodoro.org> www.zecchinodoro.org

Continue reading Uno Zecchino di “Carnevale”

Ancora posti disponibili

Sabato 30 gennaio alle 14.30 a Casatta verrà presentato agli iscritti e a quanti sono interessati a partecipare il corso per assistenti familiari organizzato dal Servizio Sociale della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme in collaborazione con il Comune di Valfloriana (che ospiterà le lezioni) e la fondazione Il Sollievo. Il corso inizierà l’11 febbraio: sono previste 60 ore di lezione, teoriche e pratiche, il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Al termine del percorso formativo chi avrà partecipato ad almeno l’80% delle ore riceverà un attestato di frequenza, valido per l’iscrizione all’albo provinciale delle badanti, ma utile anche per trovare impiego con altre modalità di assistenza all’anziano, magari soltanto diurna. Il corso, infatti, è nato con l’intenzione di fornire una formazione di qualità per chi necessita di prendersi cura dei propri familiari e per chi vuole mettersi a disposizione per accompagnare e seguire persone anziane anche solo per poche ore al giorno. Verranno quindi formate figure qualificate e in grado di affrontare le problematiche legate alla relazione e all’assistenza all’anziano per attività quali la spesa, l’accompagnamento in passeggiata, l’aiuto domestico. In altre parole per tutte quelle attività che sono importanti in un’ottica di benessere complessivo della persona e della sua autonomia, ma che non sono prese in carico dal Servizio Sociale e che non necessitano ancora di una presenza costante. I formatori daranno nozioni di assistenza, psicologia, medicina, con consigli e indicazioni pratiche e chiare su come riconoscere e gestire le principali patologie legate all’età e su come prevenire infortuni e malessere.

Ci sono ancora posti disponibili: chi fosse interessato può partecipare all’incontro informativo sul corso sabato 30 gennaio alle 14.30 nella sala pubblica del teatro di Casatta.

Continue reading Ancora posti disponibili

Al “Comunale” di Tesero  una serata di Danza con “effetti speciali”

E’ in calendario sabato 30 gennaio il primo dei due appuntamenti con l’arte coreutica che il Centro Servizi Culturali S. Chiara propone al Teatro Comunale di Tesero.. Sarà in scena la compagnia Evolution Dance Theatre diretta dal coreografo Anthony Heinl con «Black & Light», uno spettacolo costituito dalle performance di maggior impatto visivo delle due produzioni FireFly ed ElectriCity. Tra colori e luci in movimento, prendono vita sul palcoscenico creature mai viste: slittano nello spazio, si elevano dal suolo, si snodano e si riuniscono con movimenti delicati e misurati.  «Black & Light» è un viaggio incentrato sul sogno e la fantasia, risultato della contaminazione di varie discipline: danza, teatro fisico, acrobatica, ma anche video art con, in più, il ricorso alle più aggiornate macchine sceniche. Uno spettacolo che porta l’arte alla gente, capace di comunicare, divertire e affascinare, che unisce professionalità e serietà artistica all’intrattenimento.

Sabato 30 gennaio il sipario del Teatro Comunale di Tesero si alzerà su «Black & Light» alle ore 21,00.

 

Continue reading Al “Comunale” di Tesero una serata di Danza con “effetti speciali”

«ACUSTICA»  all'Auditorium “Melotti” di Rovereto

L’ Auditorium “Fausto Melotti” di Rovereto ospiterà venerdì 29 gennaio il terzo appuntamento con la rassegna «Musica Macchina.  Protagonista del concerto sarà il “TEMPO REALE ELECTROACOUSTIC ENSEMBLE”, un progetto musicale che ha preso vita nel 2011 nell’ambito del Centro di ricerca produzione e didattica musicale fondato da Luciano Berio a Firenze con l’obiettivo di intraprendere un percorso di esplorazione del rapporto tra acustico ed elettronico. Si tratta di una formazione a geometria variabile che associa un gruppo di musicisti creativi operanti prevalentemente nell’area fiorentina e bolognese nel dominio elettroacustico, ma che si apre anche al rapporto con musicisti di altri ambiti linguistici e provenienze geografiche.

Il “Tempo Reale Electroacustic Ensemble” eseguirà al “Melotti” di Rovereto «ACUSTICA», composizione “per produttori di suono sperimentali e altoparlanti” del musicista argentino Mauricio Kagel, che la ideò alla fine degli anni Sessanta del secolo scorso.

Il concerto avrà inizio alle 20.45 e sarà preceduto alle ore 18.00 nel Foyer dell’Auditorium Melotti dall’appuntamento con «MOMENTI MUSICALI. Il direttore di Ricerca per la Musica Elettronica “Tempo Reale”, racconterà la nuova drammaturgia di «Acustica», opera divertente e irriverente, capolavoro e testamento musicale di Mauricio Kagel.

 

 

Continue reading «ACUSTICA» all’Auditorium “Melotti” di Rovereto