Guido Brigadoi

La Sorpresa di Pasqua

Forse non sarà così apprezzato come i dolci di questo periodo, ma un piccolo regalo pasquale vogliamo farvelo anche noi. Domani, in serata, sarà disponibile il nuovo numero dell’Avisio. Potrete scaricarlo e leggerlo integralmente sull’Avisioblog. Come di consueto poi, tra una decina di giorni, sarà anche disponibile nella versione cartacea che potrete trovare nei consueti espositori. Buona lettura.

Continue reading La Sorpresa di Pasqua

L’elettrocardiogramma a portata di mano

Grazie al finanziamento del Consorzio B.I.M. ADIGE-Vallata Avisio dell’Apss, dell’U.O. di medicina dell’ospedale di Cavalese e distretto Ovest, è stato possibile acquistare due elettrocardiografi di cui uno già in rete nel sistema MUSE a Cembra. Questo consentirà il completamento della copertura di questo prezioso servizio anche per la Valle di Cembra. In questo modo gli utenti di questa Valle potranno eseguire un elettrocardiogramma senza doversi spostare a Trento o a Cavalese e ricevere la refertazione dell’esame attraverso collegamento telematico con il reparto di medicina di Cavalese in tempi rapidi con possibilità di archiviazione dell’esame in un unico database, analogamente a quanto già avviene dal 2008 per le Valli di Fiemme e Fassa. In questa prima fase è operativa la sede di Cembra, successivamente verrà attivata anche la sede di Segonzano.Gli ECG verranno eseguiti dal personale infermieristico in apposite sedute a Cembra il martedì dalle 14.00 alle 15.00 con prescrizione medica e prenotazione al CUP, Centro Unico di Prenotazione 848816816. Gli esami verranno poi inviati per via telematica all’ospedale di Cavalese, dove nell’U.O. di medicina si trova lo specialista che ha la possibilità di refertare l’esame e di rimandarlo, sempre per via telematica, a Cembra. Il referto verrà stampato dal personale amministrativo e sarà disponibile per il ritiro da parte dell’utente a partire dal giovedì successivo. L’obiettivo è quello di fornire un’efficace risposta a una fascia di popolazione sia in termini di accessibilità, portando il servizio vicino al luogo di residenza, sia in termini di archiviazione nel tempo degli ECG effettuati, permettendo così raffronti in tempi reali con i dati memorizzati nel sistema oltre alla refertazione a distanza.

 

 

Continue reading L’elettrocardiogramma a portata di mano

Esclusiva dell’Avisioblog

La notizia è ancora top secret. Un laboratorio svizzero ha sviluppato il prototipo di una vettura che potrebbe essere più rivoluzionaria dell’automobile ad acqua. Si tratta di un autoveicolo a ricarica manuale. Se ne sa ancora poco, ma parrebbe che con tre giri di molla si possano percorrere quasi dieci chilometri.

Continue reading Esclusiva dell’Avisioblog

I buoni formaggi delle Dolomiti

A 10 anni dal riconoscimento formale da parte della PAT, la Strada dei formaggi delle Dolomiti è pronta a cambiare marcia in un’ottica di servizio reso al territorio attraverso la valorizzazione delle sue produzioni locali. A sostenere il programma di attività in continua crescita, oltre ai circa 100 associati, alle ApT di riferimento sul fronte comunicativo e ai Caseifici come principali protagonisti a livello produttivo.

Il primo dato che emerge è quello di un’operatività in costante crescita. Dal lato “dell’ospite” la Strada si è fatta carico dello sviluppo di nuove iniziative enogastronomiche. Tra le tante HappyCheese che, con il suo nuovo format, ha dimostrato come il lavoro di squadra tra territori e operatori possa portare a degli ottimi risultati: nell’inverno appena trascorso l’affluenza media nei rifugi è stata 70-80 persone con picchi di 200. Un merito riconosciuto anche a livello istituzionale, tanto da ottenere lo scorso autunno il premio da parte dell’Euregio come miglior progetto trentino per la sinergia tra agricoltura e turismo.

In crescendo anche il ruolo attribuito alla Strada all’interno dei programmi delle principali manifestazioni enogastronomiche presenti sul territorio con l’organizzazione diretta di attività collaterali che hanno reso possibile ragionare in un’ottica di destagionalizzazione. Nel 2014, al già ricco palinsesto delle Desmontegade, che a turno caratterizzano il mese di settembre, si è aggiunto il Festival del Puzzone di Moena DOP che ha visto la Strada protagonista nell’ideazione della nuova formula e dei relativi contenuti insieme al Comune di Moena , al Consorzio Moena Alpine Pearls e ad altri attori del territorio.

Per il 2015 ampio spazio avrà il binomio tra gusto e natura, già proposto e apprezzato nel fitto calendario dei Cheesenic (eco-gustosi picnic nei luoghi più belli delle Dolomiti), con un doppio appuntamento dedicato alla famiglie dal titolo “Una Notte al Parco, in collaborazione con il Parco Naturale di Paneveggio e Pale di San Martino, dove bambini e genitori sperimenteranno un weekend tra laboratori del gusto ed escursioni, pernottando presso il Centro Visitatori con tanto di sacco a pelo. In fase di definizione anche un programma primaverile dal titolo Erbe, Fior di Sapori legato alla fioritura con l’ipotesi di un allargamento territoriale e di contenuti.

Per quanto riguarda “EXPO 2015” il ruolo della Strada è stato quello richiesto a livello istituzionale con la fornitura dei contenuti enogastronomici relativi agli itinerari tematici e ai pacchetti vacanza realizzati sul territorio provinciale. Importante anche il ruolo di indirizzo e supporto operativo ai ragazzi dell’Istituto la Rosa Bianca di Cavalese che, all’interno del concorso indetto dal Ministero dell’Istruzione per Expo, ha portato alla realizzazione di un’Applicazione mobile con 3 itinerari enogastronomici in Val di Fiemme, incentrati sugli associati alla Strada e al club Tradizione e Gusto. Questa è stata nominata a livello provinciale come miglior progetto in concorso ed è ora in gara per il premio EXPO nazionale.

Continue reading I buoni formaggi delle Dolomiti

Diamo i numeri

La Val di Fiemme è terra di grandi eventi. Questa stagione invernale ha proposto non solamente momenti sportivi, ma anche importanti meeting internazionali. Qui di seguito vi diamo alcuni numeri che evidenziano le dimensioni degli “incontri” che si sono svolti in Valle: il raduno della Protezione Civile ha portato in Val di Fiemme 1000 persone, l’ Eni 800 partecipanti, il raduno del Banco Popolare 450 e quello dell’Unicredit 2800 persone.

Quest’ultimo è stato particolarmente impegnativo sia perché ha visto la partecipazione di 20 Nazioni, sia per la complessità degli spettacoli organizzati per le cerimonie di apertura, a Predazzo, e chiusura, allo Stadio del Ghiaccio di Cavalese.

Una segnalazione particolare va alla Scuola Alberghiera di Tesero. Insegnanti e ragazzi hanno supportato, con grande impegno e professionalità, l’organizzazione dei diversi momenti conviviali . Nella foto una mega torta realizzata dai ragazzi e dagli insegnanti dell’Istituto di Tesero.

 

 

Continue reading Diamo i numeri

English sport camp, atto secondo

Anche quest’anno sarà possibile fare sport, imparare l’inglese e vivere una vacanza a contatto con la natura grazie ad una formula innovativa e stimolante. Qui di seguito l’invito del team che organizza il Camp. Buon divertimento.

Partecipando all’ENGLISH SPORT CAMP avrai la possibilità di approfondire la conoscenza e lo studio dell’inglese grazie a un programma studiato da professori di madrelingua e costruito appositamente per te e per i tuoi amici. Potrai praticare i tuoi sport preferiti sempre parlando in l’inglese. Molte le discipline previste tra le quali: tennis, calcio, pallavolo, pallacanestro, nuoto, mountain bike, nordic walking, corsi di danza, ginnastica. Insieme ad altri ragazzi vivrai un’esperienza esaltante. Lo spirito di gruppo e il rispetto delle regole diventeranno parte di te e non mancheranno momenti di aggregazione e animazione all’insegna dell’amicizia e del divertimento..

26 – 31 LUGLIO 2015 CAVALESE       CORSO INGLESE + CAMP MULTISPORT (Easy e Dynamic)
26 – 31 LUGLIO 2015 CAVALESE       CORSO INGLESE + CAMP TENNIS
02 – 07 AGOSTO 2015 PREDAZZO       CORSO INGLESE + CAMP MULTISPORT (Easy e Dynamic)
02 – 07 AGOSTO 2015 PREDAZZO       CORSO INGLESE + CAMP TENNIS

INFO e ISCRIZIONI : www.englishsportcamp.it – 347.3638119

Da quest’anno l’iniziativa ENGLISH SPORT CAMP ha il supporto delle CASSE RURALI della VAL DI FIEMME…

 

 

 

Continue reading English sport camp, atto secondo

Da 10 anni diamo voce alle donne

Il prossimo 5 maggio sarà una giornata importante per tutte le donne di Fiemme e Fassa: “La voce delle donne” festeggerà il suo decimo anno di attività. Dieci anni al sostegno delle donne, per le donne e con le donne. Dieci anni di impegno civile, sociale e umano durante i quali si sono trattati i temi più disparati, dalla salute delle donne, al rapporto tra uomo e donna, dalla conciliazione al sostegno delle donne in politica, dalla lotta alla violenza contro le donne, alla scoperta delle altre culture attraverso le donne che vivono sul nostro territorio. «La voce delle donne nasce inizialmente come un gruppo di donne che nel 2004 ha deciso di unire energie e risorse per promuovere la presenza femminile nell’amministrazione pubblica – spiega Maria Elena Gianmoena, storica Presidente dell’Associazione -. Da questa prima esperienza abbiamo sentito l’esigenza di proseguire con il progetto, nel tentativo di ridurre i vincoli strutturali e culturali che limitano la presenza femminile nei luoghi della politica, sia nelle cariche elettive che gestionali perché, a prescindere da ideologie e partiti, la politica dovrebbe tendere al bene comune». Il segreto di tanto riscontro sta nell’entusiasmo e nella convinta partecipazione degli associati, a partire dalla presidente, Maria Elena Gianmoena, fino agli altri membri del direttivo : Marisa Giacomuzzi, Daniela Chini, Maria Luisa Gelmi, Annamaria Vanzo, Rosalia Marchetto, Debora Simonazzi, Mariagrazia Pellegrin, Martina Pederiva e Annalise Brigadoi. Ciascuna porta la sua storia, le sue abilità, la sua forza… Da sempre è la donna a fare “il clima”, l’atmosfera, a rendere un ambiente accogliente ed ospitale, a trasformare il dolore in amore, a curare ferite dell’animo e del corpo. Atmosfera calda e umana che viene ricreata dal gruppo “Ntanto che se fa filò” che con mani magiche e estro creativo confezionano manufatti di fine artigianato che vengono poi venduti per beneficienza. Raccogliersi per raccontarsi e ascoltarsi come si usava fare una volta davanti al fuoco… ma anche attraverso mezzi più tecnologici come il  blog di riflessioni della “Signorannamaria” (quattrochiacchiere e due riflessioni) .

Dieci anni che vanno adeguatamente festeggiati. Ci sono infatti in programma diversi appuntamenti per festeggiare la ricorrenza, le date sono tutti i martedì di maggio. Si comincia con il 5 maggio alla sala Domus Consiliorum di Cavalese con una serata di poesie e musica, il 12 maggio a Moena,  una conferenza sul rapporto tra uomo e donna raccontato attraverso i miti delle Dee greche. Il 19 maggio alla sala Bavarese di Tesero serata di canti a cura di un coro tutto femminile, il 26 maggio a Predazzo assemblea e momento conviviale.

Continue reading Da 10 anni diamo voce alle donne

Il paese delle meraviglie

L’utilizzo del pellet come combustibile, pur essendo ancora limitato, si sta diffondendo sempre più. Essendo biocompatibile ed ecologico, il nostro governo ha deciso di disincentivarne l’uso aumentando le tasse a suo carico. L’iva passa infatti dal 10 al 22%. Qui di seguito i molti pregi di questo combustibile naturale. Leggendoli vi renderete subito conto che essendo il pellet così utile e prezioso,  non meritava che di essere pesantemente penalizzato. Il pellet è  un prodotto compatto che non ha bisogno di aggiungere additivi chimici estranei al materiale completamente naturale di cui esso risulta costituito. ll pellet è dunque un combustibile biocompatibile ed ecologico, con emissioni di CO2 praticamente nulle; inoltre genera quantità limitate di cenere e altri residui: la sua elevata densità e il suo basso tenore d’umidità fanno sì che bruci quasi completamente. ll pellet ha anche una resa molto alta: a parità di volume il suo potere calorifico è quasi doppio rispetto a quello del legno. Rispetto al legno è poi meno ingombrante e necessita della metà dello spazio di stoccaggio. E’ anche più economico sia rispetto al legno che ai tradizionali combustibili fossili, ed in più rispetto a questi ultimi non è soggetto ai prezzi oscillanti del mercato e alle instabilità socio-politiche dei paesi produttori (nonché alla loro disponibilità futura, tenendo in considerazione i potenziali esaurimenti dei giacimenti in una prospettiva più a lungo termine). Il pellet invece è una risorsa quasi inesauribile e può essere prodotta ovunque; data la sua principale materia di origine. Sono naturalmente favoriti tutti quei paesi che possono contare su grandi estensioni di terreni boschivi. Ed infatti tra i principali produttori di pellet ricordiamo Canada, Svezia, Germania, Austria Svizzera e Paesi Baltici.

Continue reading Il paese delle meraviglie

E’ il gioco delle tre carte. Poiché il governo Renzi non è in grado o non vuole mettere in atto la tanto strombazzata riduzione della spesa, ha deciso, (anche per finanziare gli 80 euro), di pagare l’obolo aiutandosi con nuove tasse. Nel tritacarne stanno finendo proprietari di terreni franosi o ancor meglio franati, le società che possiedono seggiovie, ovovie ecc. ecc. Tutto quello che può far quadrare i conti della Nazione e viene considerato depredabile, viene depredato. Si procede senza nessuna visione d’insieme e tutto ciò che capita a tiro viene usato per tirare avanti la “baracca” in attesa di tamponare poi, gli altri buchi di bilancio che si potranno verificare. In quale modo? Attraverso le clausole di salvaguardia o con qualche nuova spericolata invenzione. Non c’è davvero niente da ridere. Se dovesse verificarsi quanto ad oggi appare ineluttabile, per il nostro turismo sarebbe il bacio della morte. Pagare decine di migliaia di euro di IMU all’anno per una seggiovia sarebbe il de profundis per una industria turistica già molto stressata. Se poi, non si riuscisse a fermare la valanga che si è messa in moto, c’è da scommettere che interverranno le Provincie con risorse aggiuntive per salvare gli impiantisti asfittici. Insomma, finiremo di nuovo per pagare noi cittadini. Appunto, sempre il gioco delle tre carte.

Continue reading IMU sugli impianti? Facciamoci del male

Marco Nones, artista trentino che ha aperto a Castello di Fiemme il suo studio d’arte, debutta in Francia proprio in  un castello, Chateau de Ratilly. La sua mostra, inaugurata il 21 marzo, resterà aperta fino al 15 giugno 2015 accanto a quella dell’acquerellista Alessandra Bruno. I critici e i giornalisti parigini presenti al vernissage hanno apprezzato l’unicità delle sue opere. Il castello è dal 1956 un centro d’arte contemporanea capace di ospitare artisti di fama mondiale come Eduard Chillida, Alexandre Calder e Izuru Yamamoto. L’artista Marco Nones, “battezzato” da Philippe Daverio, ha creato un’installazione artistica all’esterno dell’antica fortezza intitolata ‘Raccolta di storie”. Nelle sale interne ha esposto le sue tele dipinte con il ghiaccio e la sua recente collezione di installazioni create con la linfa. Il pubblico ha rivelato interesse e ammirazione per una ricerca che ha spinto l’artista a esplorare nuove materie e nuove tecniche per sondare i misteri della vita.

Continue reading Marco Nones debutta in Francia