Biblioteca di Tesero: bilancio 2016 e programmi per il 2017

Durante la riunione di inizio anno del Consiglio di biblioteca della biblioteca di Tesero è stata presentata la relazione su quanto fatto nel corso del 2016 e sono state date indicazioni di programma per il 2017.

I dati complessivi del servizio rilevati nel 2016 ricalcano l’andamento degli ultimi anni e rimangono significativi dell’esigenza informativa e ricreativa che una biblioteca, anche in un paese di modeste dimensioni, può soddisfare: nel 2016, nei 224 pomeriggi di apertura si sono contate 9.414 presenze, di cui circa un 30% di bambini e ragazzi fino a 14 anni. A questi si aggiungono le 1.653 presenze in orario scolastico per attività varie organizzate e svolte in biblioteca per le realtà educative locali dalla scuola materna al Centro formazione professionale. Al 31 dicembre gli iscritti alla biblioteca, persone che hanno fatto registrare almeno un prestito nel corso dell’anno, risultavano essere 1.109, di cui il 53% residenti a Tesero e il 10% turisti. 884 i libri movimentati attraverso il prestito interbibliotecario: 293 prestati ad altre biblioteche e 591 richiesti.

I dati più interessanti presentano un’utenza più femminile (62%) che maschile: le donne prendono più libri in prestito e, quindi probabilmente, leggono di più, ma sono di solito più gli uomini che si fermano in biblioteca.

Buono e leggermente aumentato rispetto al 2015 il dato che assesta l’indice di prestito (rapporto fra prestiti effettuati ed abitanti) a 3,42 (esclusi i prestiti ai turisti) prestiti per cittadino residente, superiore allo standard indicato dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche (1,1) e da quello previsto dall’International Federation of Library Associations (2). L’indice di fidelizzazione, che indica la frequenza di lettura degli iscritti, si assesta su 9,7 prestiti annui per utente, mentre l’indice di impatto della biblioteca, dato dal rapporto fra iscritti residenti e popolazione residente, ammonta al 20,18%, superiore al 15% indicato dalle linee guida dell’AIB.

Una sessantina sono le persone iscritte a Tesero a MLOL, MediaLibraryOnLine per l’accesso alla piattaforma dove si possono consultare periodici e riviste e scaricare e-book, musica, audiolibri e video.

Agosto, luglio e gennaio sono stati i mesi in cui si è registrata la maggior affluenza con rispettivamente in media 55, 48 e 44 persone nelle quattro ore di apertura giornaliera, mentre su tutto il periodo la media è stata di circa 42 persone ogni pomeriggio. 899 i prestiti in media al mese per complessivi 10.794 nel corso di tutto l’anno, 900 in più rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda i programmi per il 2017, quindi, la biblioteca rimane aperta anche alle proposte dell’utenza. Al momento si prevedono ancora appuntamenti culturali e di svago per tutti. Dagli appuntamenti mensili di lettura animata per i bambini anche in collaborazione con i volontari che hanno seguito il laboratorio di lettura ad alta voce, alle proposte culturali per i grandi. Un programma ancora in via di definizione che ospiterà incontri con autori ed esperti, momenti di intrattenimento e appuntamenti ormai fissi come quelli con le proiezioni dal Film Festival della Montagna di Trento.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento