News

Predazzo, Festa di apertura della MontagnAnimata

Gli impianti di risalita per raggiungere la MontagnAnimata del Latemar saranno gratuiti domenica 25 giugno per una festa che saluta l’estate, annunciando tante nuove occasioni di divertimento. Saranno, quindi, gratuiti l’andata e ritorno della telecabina Predazzo-Gardoné e l’andata e ritorno della seggiovia Gardoné-Passo Feudo.

Bambini e genitori potranno esplorare il sentiero Geotrail Dos Capèl che riaprirà completamente rinnovato, grazie alla collaborazione con il Muse – Museo delle Scienze di Trento – e il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo. Gli stessi musei hanno creato anche il giocolibro “Geotrail Dos Capèl, Mondo Triassico” che propone ai bimbi un viaggio nel tempo attraverso le rocce dei Monti Pallidi. Lungo il sentiero 13 postazioni, illustrate dell’artista portoghese Bernardo Carvalho, invitano a scoprire curiosi indizi per riconoscere le rocce: Werfen, Basalto, Breccia verde, tracce di Lava, Calcare del Latemar. Rocce “cotte”, spezzate e ripiegate, scogliere coralline, filoni vulcanici che dipingono un paesaggio dolomitico di rara bellezza. Ogni mercoledì il nuovo spettacolo “Geologia in alto mare” rivelerà i segreti del Latemar, fra battute comiche e colpi di scena.

Nel sentiero della Foresta dei Draghi spunterà il nuovo giocolibro delle Avventure Cercadraghi di Beatrice Calamari. Quest’ultimo, il settimo, è dedicato a Goira, la draghessa dei laghi alpini impegnata a combattere le “pulci ridoline” che fanno perdere la rotta agli amici alati. Intanto, lungo il sentiero del Pastore distratto sono nati due nuovi giocolibri: “Mì e le api”, di Ilaria Castellan, che invita a scoprire un mondo operoso e fragile, e “I segreti del nonno”, di Nicola Sordo, un tenero dialogo alla scoperta del mestiere di pastore. Da quest’anno, i giocolibri della MontagnAnimata sono disponibili anche nelle librerie della valle, nelle biblioteche del Trentino oltre che al Punto info di Gardoné.

Novità anche nel calendario degli spettacoli. Tutti i giovedì, l’anfiteatro ospiterà un’alternanza di storie fantastiche con Otto il Bassotto, Pino Costalunga, Simone Frasca, Cristiano Marin, Nicola Sordo e Michele Comite. La ricerca del misterioso Dahù diventerà uno show, ogni martedì, grazie a due scienziate bizzarre. In gioco ci sarà la sopravvivenza di questo strano animale a cui 4 scrittori hanno dedicato il libro “Le fiabe storte del Dahù”. Infine, dalla domenica al mercoledì, saranno in programma numerosi spettacoli itineranti.

Nuovi e dalle forme curiose anche i premi per chi completa le missioni, fra questi i personaggi in legno Tof, La Pina e Dahù, una bandana, il memory dei draghi del Latemar, il gioco dell’oca per piccoli draghi,  lo yoyo di Zop e la cartolina della MontagnAnimata.

INFO: Latemar 2200 Spa, tel. 0462 502929, predazzo@latemar.itwww.montagnanimata.it

 

 

 

Continue reading Predazzo, Festa di apertura della MontagnAnimata

Nozze a Respirart

Primo matrimonio fra i rododendri del Parco d’Arte Respirart di Pampeago. Scambio degli anelli al Teatro del Latemar creato dall’artista Marco Nones nel 2012.

 Ieri, venerdì 23 giugno. sono convolati a nozze Giulia Raffaelli, 34 anni, figlia della conduttrice e giornalista del Tg2 Maria Concetta Mattei, e Michele Cristofoletti, 52 anni. La cerimonia si è svolta in due tempi. La prima parte è stata celebrata nel Parco Respirart dopo una passeggiata fra le opere d’arte. La cerimonia ufficiale, tenuta dal consigliere della Provincia Autonoma di Trento Pietro De Godenz, si è svolta nel Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme alle 18. La cena di gala si è svolta all’Hotel Maria di Carano.

Il volto noto della Rai, più radioso che mai, è la madrina del Parco Respirart. E tornerà a inaugurare le nuove installazioni d’arte sabato 29 luglio.

 Giulia e Michele hanno desiderato compiere la cerimonia sul Teatro del Latemar dopo aver partecipato alla festa itinerante RespirArt Day del luglio 2016.

Continue reading Nozze a Respirart

Trucioli spaziali

Ormai da molti anni la Scuola dell’Infanzia di Tesero ed il Centro di Formazione Professionale ENAIP settore legno collaborano per costruire e condividere dei momenti didattici e di acquisizione delle competenze; quest’anno l’attività prevista è stata particolarmente soddisfacente in quanto la scelta del progetto da realizzare è stata fatta in condivisione.

Inizialmente i bambini e gli allievi si sono incontrati per capire quale tema si stava portando avanti: gli “asilòti” parlavano di razzi, pianeti, spazio e navicelle … e da qui è partita l’idea: perché non progettare una navicella da costruire in legno ad uso espositivo?

Le modalità operative delle due scuole sono molto simili: si impara condividendo idee e partendo dal presupposto che tutti possono dare un apporto per costruire un progetto comune.

Piccoli progettisti in erba si sono presentati presso il Centro di Formazione con sottobraccio i loro disegni: c’erano da condividere le idee di tutti e unirle in un unico progetto. Sono stati presi in esame colori, forme, altezze ed allestimenti diversi (ad esempio il razzo doveva essere un po’ più alto della maestra e abbastanza grande per far entrare due bambini) e, partendo dalle idee di tutti, è stato realizzato il disegno definitivo.

Poi il via alla fase operativa … e a maggio, di prima mattina, davanti alla porta dell’asilo è comparso il razzo, pronto a partire per il viaggio nello spazio, con degli astronauti d’eccezione.

Giallo, rosso, blu: sono questi i colori scelti dai bambini per la navicella che sarà collocata nel bosco pubblico di Montebello.

Questo è un esempio di una valida collaborazione che vede coinvolti ed impegnati bambini, ragazzi e docenti poiché anche dietro al più piccolo particolare c’è un pensiero, un’idea, un progetto condiviso.

Valorizzare le risorse presenti sul nostro territorio è fonte di ricchezza non solo culturale, ma soprattutto umana. Ancora una volta le due Scuole si aprono alla Comunità, forti dell’idea che attraverso la collaborazione ogni bambino ed ogni ragazzo ne diviene cittadino attivo e responsabile.

Un’unione che ha permesso ai ragazzi di regalare ai più piccoli momenti di gioia e di svago e di mettersi alla prova e crescere come falegnami e soprattutto come persone.

 

Continue reading Trucioli spaziali

A Cavalese: auto, moto e birre da leggenda

Le auto e le moto d’epoca del raduno “La Leggenda di Bassano” attraverseranno il centro di Cavalese sabato 24 giugno, alle 18.00. Per l’amministrazione di Cavalese, in collaborazione con l’Apt Val di Fiemme, è l’occasione di proporre due giorni di festa, con base in piazza Dante.

Venerdì 23 e sabato 24 giugno, dalle 17 alle 24, il festival “Di sorso in sorso” invita a degustare rinomate birre artigianali bionde, scure e rosse. Inoltre, venerdì sera, alle 21, si esibiscono gli Atrio, e sabato sera, alle 21, va in scena il concerto dei Majazztic.

Per gli ospiti d’onore della Leggenda di Bassano, sabato sera, lo chef Alessandro Gilmozzi prepara una cena di gala al PalaFiemme.

Continue reading A Cavalese: auto, moto e birre da leggenda

Due ruote sui quattro passi

Come ogni anno, anche domenica prossima saranno migliaia gli appassionati che pedaleranno lungo i tornanti dei quattro passi dolomitici per eccellenza – Sella, Pordoi, Campolongo e Gardena – in occasione del Sellaronda Bike Day, la grande festa della mobilità sostenibile che riserva per un giorno le strade più belle del mondo solo ai ciclisti.

Il tracciato conta una cinquantina di chilometri abbondanti di lunghezza, da pedalarsi rigorosamente in senso antiorario. La maggior parte dei ciclisti sarà in sella ad una bici da corsa altamente accessoriata, molti proveranno qualche tratto di sterrato su una mountainbike, qualcuno vorrà essere del gruppo inforcando una ebike ma da quest’anno anche gli addicted della bici pieghevole – Brompton, naturalmente – parteciperanno in gruppo alla manifestazione. Questa è la Brompton Climb: dopo varie edizioni passate sui tornanti dello Stelvio e pochi giorni dopo l’esaltante World Championship all’Autodromo di Monza, il brand londinese produttore delle biciclette pieghevoli più famose del mondo organizza questa eccitante “ciclo scalata” per i fortunati possessori di una Brompton che così smetteranno giacca e cravatta e si lanceranno in salita, scollinando tre volte oltre quota 2100 e suprando più di 2000 metri di dislivello positivo totale.

La pendenza media della giornata è intorno al 7% con una punta massima del 11%. La partenza dei Bromptoniani per il Sellaronda Bike Day è prevista alle 8,30 del mattino dal centro di Canazei, ai piedi della salita del Pordoi.

Questa sarà l’occasione per passare un weekend diverso dal solito, per pedalare lungo strade dai panorami meravigliosi e per sentirsi dei veri arditi in una vera avventura. Si potrà così mettere alla prova sé stessi e la propria Brompton. Al momento gli iscritti sono oltre una trentina ma le adesioni al gruppo sono aperte (e gratuite) fino all’ultimo. Info su www.brompton.it

Ufficio Stampa Brompton – Enrico Maria Corno, tel. 338 2477514, press@brompton.it

Continue reading Due ruote sui quattro passi

A Cavalese, il Consiglio Comunale è in Rete

Seguire le sedute del consiglio comunale di Cavalese, dal proprio computer, smartphone o tablet. Da oggi è possibile grazie al nuovo servizio di streaming, promosso dalla precedente e attuale amministrazione, e del quale il consigliere Berlanda Tiziano ha curato l’iter per concretizzare un impegno politico preso con i cittadini.

A partire dalla seduta del 31 maggio 2017 si possono seguire le dirette dei consigli e rivedere le registrazioni accedendo al sito www.video.istituzioni.tn.it/cavalese.

La piattaforma è gestita dal Consorzio dei Comuni Trentini, in collaborazione con Trentino Network e ha lo scopo di incentivare la partecipazione alle attività amministrative, nel pieno rispetto dei principi di e-democracy finalizzati al pieno coinvolgimento di tutti i cittadini alle attività del governo locale.

La pubblicazione online dei video delle sedute consigliari è un importante passo per coinvolgere maggiormente i cittadini – spiega il consigliere Berlanda Tiziano – ma è anche un nuovo e potente strumento per permettere loro di verificare l’operato dei propri rappresentanti. Il consigliere non nasconde che nonostante il progetto sia stato approvato dal consiglio all’unanimità, all’inizio alcuni consiglieri avevano dimostrato la loro perplessità. Essere ripresi impone a tutti noi non solo maggiore disciplina nel comportamento tenuto in aula ma anche una maggiore responsabilità riguardo a ciò che si dice e che non si dice. Siamo sotto i riflettori. Berlanda tiene infine a precisare che il canone annuale del servizio è davvero esiguo: 3.660 euro, meno di un euro a cittadino.

Soddisfatta anche Gianmoena Maria Elena, Presidente del Consiglio Comunale, visto che già nel primo consiglio comunale in diretta, dello scorso 31 maggio, circa 70 persone hanno eseguito l’accesso alla piattaforma con una media di 20-25 spettatori collegati istantaneamente. Una modalità certamente moderna per avvicinare i cittadini al mondo delle istituzioni, sottolinea Gianmoena, che favorirà soprattutto i giovani, oramai abituati ad utilizzare la rete per ogni necessità di informazione e formazione, ma anche uno strumento che garantisce trasparenza e chiarezza circa le scelte politiche che vengono prese all’interno del Consiglio Comunale, che è bene ricordare è l’organo di indirizzo e controllo politico-amministrativo del Comune.

Continue reading A Cavalese, il Consiglio Comunale è in Rete

Rizzoli presenta la nuova serie L

Rizzoli presenta la nuova Serie L, cucina a legna dal gusto retrò ma dal cuore moderno. Per questa nuova linea di cucine a legna sono stati selezionati materiali di alta qualità. Le maioliche sono prodotte e lavorate a mano da maestri ceramisti bassanesi. Le porte sono borchiate e invecchiate con procedimenti manuali. Le maniglie sono in legno pregiato. La camera di combustione è completamente rivestita in materiale refrattario certificato per un elevato accumulo di calore. Il forno in acciaio inox assicura cotture perfette. Ogni singolo elemento ha quindi un valore intrinseco che rende ogni cucina un pezzo unico.  Il risultato è un prodotto dalle prestazioni eccezionali, con tecnologie proprietarie uniche, rispettoso dell’ambiente e certificato per i più severi standard qualitativi europei.

E c’è anche la versione Termocucina.

La Serie L esiste anche in versione termocucina (Serie LT) in grado, con la sua caldaia ad alte prestazione e garantita 6 anni, di riscaldare un intero appartamento. Opportunamente collegata all’impianto di riscaldamento centralizzato, saprà produrre acqua calda in quantità, divenendo un’ottima fonte di risparmio domestico. La Serie LT è dotata di una nuova camera di combustione interamente rivestita con protezioni in acciaio. Il nuovo sistema certificato garantisce un’ottima combustione, maggiori rendimenti e minori consumi ed emissioni.

Continue reading Rizzoli presenta la nuova serie L

Orienteering, poker di campioni

Quattro atleti fiemmesi hanno conquistato titoli importanti ai Campionati Italiani Middle di Orienteering sull’Altopiano della Vigolana, domenica 11 giugno.

Nella categoria M 35, sul podio i fratelli Cristellon di Castello di Fiemme. Carlo Cristellon, il più grande dei due, si è aggiudicato il titolo di Campione Italiano, mentre il fratello minore, Stefano Cristellon, ha vinto il titolo di Vicecampione.
Nella categoria M 75 si è guadagnato, con una gara da manuale, il titolo di Campione Italiano Remo Deflorian di Ziano di Fiemme. Il “Maestro Remo”, da sempre appassionato di sport e di orienteering, porta per la prima volta nella sua Ziano la medaglia più preziosa.

Intanto, Nicolò Corradini, di Castello di Fiemme, ha portato a casa un terzo posto nella categoria M45.

MEDAGLIERE DEGLI ATLETI FIEMMESI

2 – Campioni Nazionale di Categoria – Carlo Cristellon e Remo Deflorian
1 – Vicecampione Nazionale di Categoria – Stefano Cristellon
1 – Terzo classificato di Categoria – Nicolò Corradini

Foto di S. Franceschi

 

 

 

Continue reading Orienteering, poker di campioni

La Sportiva apre il suo primo brand store in Spagna

La Sportiva, brand leader mondiale nel settore dell’abbigliamento e della calzatura outdoor, estende la propria brand experience a livello internazionale aprendo a giugno 2017 il suo primo brand-store nella penisola Iberica, facendo seguito così agli attuali tre negozi monomarca di Cavalese, Arco e Ziano di Fiemme. La scelta della location di Rodellar, luogo rinomato in tutta Europa per le proprie vie d’arrampicata, è in linea con la strategia del brand Trentino di essere presenti con un proprio punto vendita 100% La Sportiva nei climbing spot più importanti d’Europa confermando la propria leadership nel settore dell’arrampicata sportiva, disciplina in rapida crescita anche nei centri urbani grazie alla sempre maggiore diffusione delle palestre d’arrampicata indoor.

Giulia Delladio, responsabile del progetto Retail globale commenta: “Lo store di Rodellar è il nostro primo progetto al di fuori del territorio nazionale e per farlo abbiamo scelto un luogo di culto per gli arrampicatori spagnoli ed europei e l’appoggio strategico del nostro distributore spagnolo Snow Factory, guidato dai fratelli Alejo e Javier Garriga, e del nostro cliente Deportes Guara per una messa in opera ottimale. La scelta di aprire nei climbing spot più importanti d’Europa è perfettamente in linea con quella che è a tutt’oggi l’anima ed il core-business aziendale: l’arrampicata. Il nuovo punto vendita trasmetterà al 100% i nostri valori e la nostra brand experience”.

Il distributore de La Sportiva in Spagna, Snow Factory, ha giocato un ruolo chiave in questa inizativa come sottolinea Javier Garriga, responsabile commerciale del brand in Spagna, Andorra e Portogallo: “E’ un passaggio strategico per il nostro brand ed allo stesso tempo una grande soddisfazione ma anche una grande responsabilità di trasferire nel mercato spagnolo l’esperienza di marca creata dalla Famiglia Delladio e dal suo staff nel corso degli anni: ci sentiamo parte della famiglia e questo credo sia essenziale per avere successo in questo ambizioso progetto. La decisione di aprire un negozio in una location che conta meno di 100 abitanti è molto particolare ed in linea con la strategia aziendale di dare un servizio perfetto e la massima reperibilità dei nostri prodotti alla climbing community, là dove è più importante esserci, nei punti focali dell’arrampicata in Europa. Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza un partner come Deportes Guara, proprietario dello storico camping Mascun, punto di riferimento storico per gli arrampicatori della zona.”

Prosegue così l’espansione del brand nato e tutt’ora operante tra le montagne delle Dolomiti e che si appresta a festeggiare nel 2018 i 90 anni di storia.


 

Continue reading La Sportiva apre il suo primo brand store in Spagna

Dal legno ai diamanti

Dalle foreste della Val di Fiemme nascono innovazioni, prodotti e progetti capaci di conquistare mercati internazionali anche in un settore – come quello dei diamanti – molto diverso da quelli a cui siamo abituati, se pensiamo alle montagne e ai boschi fiemmesi.

Questo il tema al centro di un incontro pubblico, organizzato dall’Azienda per il Turismo Val di Fiemme, tra il mondo dell’imprenditoria, della ricerca, dell’istruzione e della politica, che si è tenuto mercoledì 13 giugno nel palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme a Cavalese.

Il presidente della Fondazione Bruno Kessler, Francesco Profumo, ha salutato i presenti con una premessa: “Investendo nella ricerca, anche a kilometro zero, si può innovare e superare la dimensione territoriale con i suoi campanilismi, creando prodotti in grado di diventare veri e propri gioielli a livello nazionale e internazionale. Questa è la strada – secondo il presidente – per accordare i campanili trentini che talvolta si rivelano asincroni”.

Quindi, i presenti hanno ascoltato la testimonianza di un caso virtuoso di collaborazione fra ricerca e impresa locale: un brevetto nato per esplorare una materia prima inaspettata come il diamante, che si sta affermando fra i casi di eccellenza dell’innovazione “Made in Fiemme”, “Made in Trentino” e “Made in Italy”.

Da una collaborazione nata nel 2012 fra l’azienda di Cavalese Gemmarum Lapidator, il Centro di Ricerca sui Materiali e Microsistemi della Fondazione Bruno Kessler e l’azienda di Trento Eoptis, che progetta sistemi di visione, è stata avviata la produzione di un nuovo strumento capace di valutare con affidabilità il colore del diamante, e quindi di determinarne il valore. Il colorimetro per diamanti Eos ora è il fiore all’occhiello dell’azienda di Cavalese che opera da 30 anni nel settore dei macchinari per il taglio delle pietre preziose, formando anche professionisti di gemmologia.

Lo strumento, grazie a un ampio display touch, un’innovativa sorgente luminosa e uno speciale centratore meccanico, è in grado di fornire contemporaneamente il colore del diamante sulla base dei parametri dei tre principali istituti al mondo per la classificazione delle pietre preziose (GIA, IGI e HRD) e la relativa fluorescenza.

Durante la sperimentazione, il prototipo ha testato diamanti per un valore di 10 milioni di dollari. Ora lo strumento è sul mercato al prezzo di 7.000 euro. “Il brevetto, ideato, progettato e sviluppato interamente in Trentino, è la dimostrazione concreta di come si possano realizzare prodotti competitivi sul mercato internazionale senza delocalizzare, ma creando una rete fra le eccellenze del territorio”. Ne sono convinti Valentino Proietti e Andrea Vaia, rispettivamente amministratore di Gemchrom e amministratore della Gemmarum che ne cura la commercializzazione. “La nostra decennale esperienza nel mondo dei diamanti e delle pietre colorate – hanno spiegato – ci ha portato a mettere a punto un progetto, già testato con esito positivo, sulle principali piazze internazionali come Anversa e Hong Kong. La Fondazione Bruno Kessler è stata una partner fondamentale per lo sviluppo del colorimetro che oggi, oltre a essere il primo strumento interamente ideato e realizzato in Italia, è il più affidabile”.

Dopo la presentazione, si è tenuta una tavola rotonda sul tema di innovazione e opportunità per i giovani, con Lorenzo Biasiori, dirigente dell’Istituto di Istruzione “La Rosa Bianca” di Cavalese, Giulia e Lorenzo Delladio dell’azienda La Sportiva di Ziano di Fiemme, Mauro Gilmozzi, assessore alle infrastrutture e all’ambiente della Provincia autonoma di Trento, Alfredo Maglione, presidente di Eoptis e del Gruppo Optoi, Francesco Profumo, presidente della Fondazione Bruno Kessler, e Giovanni Bort, presidente della Seac.

All’incontro hanno partecipato gli imprenditori di Fiemme Piace, la rete di imprese e liberi professionisti della Val di Fiemme.

 

 

Continue reading Dal legno ai diamanti