Energia pulita al Supermercato Poli

Attenzione all’ambiente, sostegno alle associazioni, ascolto dei bisogni del territorio. Su questa base il gruppo Poli combatte lo stereotipo che vuole le aziende private della grande distribuzione interessate esclusivamente al proprio tornaconto. Mauro Poli, responsabile dell’area marketing, lo mette in chiaro: “Dal 2001 siamo tra i pochi del settore a redigere il bilancio sociale. Non siamo presenti fisicamente nei nostri negozi, ma ci siamo a tutti gli effetti come vicinanza e attenzione. Siamo, per esempio, impegnati con iniziative di finanziamento ad associazioni e scuole, oltre che con programmi di sostegno a piccoli produttori agricoli. Senza parlare dell’occupazione, con i nostri 1.700 dipendenti e le relative ricadute sociali ed economiche”.

Il gruppo, che quest’anno festeggia i 70 anni, è presente in Val di Fiemme da 20 anni, prima con l’apertura del negozio di Ziano di Fiemme (che da due anni è passato sotto l’insegna Amort, caratterizzata da prezzi più bassi e confezioni famiglia), poi con la filiale di Predazzo. E proprio il negozio di via Fiamme Gialle è stato da poco oggetto di una consistente rivisitazione: “In accordo con la proprietà del centro commerciale, abbiamo riqualificato l’atrio della struttura, realizzando una sorta di piazzetta centrale, con una veste più attuale e moderna. Il punto vendita è stato ampliato e rinnovato, sia nella proposta commerciale sia dal punto di vista tecnico”, spiega Poli.

In particolare, si è deciso di puntare, come in molti altri negozi del Gruppo, sul risparmio energetico e il rispetto ambientale: “Siamo stati tra i primi a utilizzare le centrali a CO2 per raffreddare i frigoriferi e per riscaldare l’ambiente. Sfruttando un gas naturale, non inquinante, riusciamo ad avere ottime prestazioni energetiche. Questi impianti ad anidride carbonica, inoltre, sfruttano il calore di scarto per la produzione di acqua calda e il riscaldamento. Con la ristrutturazione abbiamo dotato anche il negozio di Predazzo di questa tecnologia, ancora poco utilizzata nel settore perché richiede un consistente investimento economico. Oltre a ciò, ci avvaliamo di illuminazione a led e di sistemi di chiusura dei frigoriferi, piccole attenzioni che dimostrano la nostra attenzione all’ambiente”.

A Predazzo, Poli non punta solo sulla tecnologia, ma anche sui servizi: oltre all’ampliamento dei reparti dedicati al biologico e alle intolleranze alimentari, è stata aperta la pescheria con arrivo quotidiano del pesce, la prima in alta valle, che sta riscuotendo un grande apprezzamento per varietà e qualità. Ma l’attenzione passa anche attraverso l’ascolto dei bisogni della clientela: “Partiamo dal presupposto che non è il cliente che deve adattarsi al negozio, ma il negozio che deve saper rispondere alle esigenze del cliente. Ecco perché siamo stati i primi in valle ad adottare l’orario continuato e l’apertura domenicale. Servizi che vengono apprezzati non solo dai residenti, ma anche dai turisti”. Mauro Poli commenta: “Ogni attore del sistema valle contribuisce, nel suo ambito, a rendere un territorio più attrattivo di un altro. Noi della grande distribuzione non possiamo dimenticare che il turista vuole libertà, anche negli orari per fare la spesa. Rispondere a questa esigenza significa di fatto sostenere il territorio, anche da un punto di vista turistico. Le ultime due stagioni, quella invernale e quella estiva, sono state particolarmente positive e, complice anche un meteo favorevole, ci danno ragione, tanto che il punto vendita di Predazzo è in continua crescita”.

  1. B. C.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento