Fiemme, a Trento, per il nostro ospedale

Gli amministratori della Valle di Fiemme hanno incontrato l’assessore provinciale Luca Zeni per chiedere aggiornamenti sulla situazione dell’ospedale di Cavalese. Questo ulteriore confronto, a tre settimane dall’ultimo incontro, si è reso necessario per avere risposte urgenti e chiare a seguito delle continue segnalazioni di criticità rese pubbliche dagli utenti e delle notizie di ritardi legati ai concorsi di assunzione di medici per mancanza di candidati. Giovedì scorso si sono, quindi, recati a Trento il presidente della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, Giovanni Zanon, i sindaci di Predazzo, Maria Bosin, e di Cavalese, Silvano Welponer, l’assessora di Panchià Katia Vinante e il consigliere provinciale, Piero De Godenz. Sono state date garanzie sul fatto che presto il ginecologo sarà nuovamente disponibile in reparto anche nei fine settimana. L’assessore provinciale Zeni si è poi impegnato a valutare, in attesa dell’espletamento dei concorsi, la possibilità di tamponare la situazione ricorrendo a medici liberi professionisti, contattando alcune figure esperte che potrebbero mettersi a disposizione “a gettone”. È stata anche espressa la volontà di rivedere l’organizzazione ospedaliera ripristinando il direttore dell’U.O. di Anestesia, come da più parti e più volte richiesto.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento