Il Filo di Nicky e il viaggio intorno al mondo

“Il Filo di Nicky… e il giro del mondo” è una favola in rima illustrata per bambini che racconta di paesi più e meno lontani tra curiosità, aneddoti e le avventure vissute dalla bimbi. Le illustrazioni sono a cura di Federica Bocchi e i testi della travel blogger Nicoletta Crisponi.

Quanti sanno perchè…

“…alle Maldive non ci sono i cani, che i kiwi “puzzano” o che in Perù ci sono delle montagne con tutti i colori dell’arcobaleno? Probabilmente pochi tra voi”, racconta in prima persona Nicoletta Crisponi. “Fare il giro del mondo è il sogno di molti e la realtà di pochi, almeno nel senso stretto del termine. Non sempre, infatti, è necessario fare le valigie per partire. A volte basta lasciarsi andare alla fantasia. In questo libro la piccola Nicky vi prenderà per mano portandovi con lei nel cuore più colorato di quindici paesi per un viaggio da oriente a occidente tra curiosità, costumi e incontri con animali buffi e amichevoli. Attraverso i suoi occhi imparerete cose nuove riscoprendo la bellezza della curiosità, della sorpresa e del darsi la possibilità di aprirsi al diverso senza paura. Nicky risponderà a tutte le vostre domande attraverso l’appendice di approfondimento disponibile gratuitamente online, per un’esperienza multi-sensoriale e multi-piattaforma”.

Parliamo di una favola

“Un gioco all’interno della storia vi obbligherà a seguire con attenzione il viaggio di Nicky per poter vincere il libro degli animali da colorare, regalo riservato solo ai viaggiatori più esperti che dimostreranno con un messaggio sui social di conoscere il mondo alla perfezione. In ogni caso, all’interno del volume è inserita anche una tavola da colorare per i più piccoli. Del resto, la tecnologia è la magia della nostra epoca ma il piacere che ci colpisce quando sentiamo il profumo di un libro fresco di stampa o sentiamo sulle dita le rugosità della pagina e godiamo della ricchezza di dettagli nelle illustrazioni sono cose a cui non si vuole rinunciare”.

Il viaggio della piccola Nicky ripercorre i passi di Nicoletta Crisponi, l’autrice, rientrata da quasi un anno da un viaggio intorno al mondo in solitaria fatto dimostrando che, grazie ai social media, oggi siamo tutti effettivamente separati solamente da tre gradi e mezzo di separazione, non più sei come dichiarato da Facebook. Il filo di Nicky rappresenta proprio queste connessioni che sono andate creandosi ed annodandosi lungo un unico filo rosso.

Quello stesso filo e la positività allegra con cui Nicoletta ha affrontato questo viaggio ha portato Angela Ballario, della Fondazione Giacomo Ascoli, ad invitarla a portare un pezzo di mondo, con tutte le sue tinte luminose, ai piccoli malati di cancro in ospedale. Questa proposta si è rivelata il vero pezzo mancante, quello in grado di dare un senso ancora più grande e importante al viaggio dando vita all’idea del libro.

A questo filo è legata anche Federica Bocchi, illustratrice della favola, conosciuta durante la sosta di un giorno in una remota città della Nuova Zelanda. Le due si sono messe al lavoro una volta rientrate entrambe in Italia dedicando le ore di tempo libero tra un lavoro e l’altro. Mesi di lavoro trascorse lontane ma allo stesso tempo gomito a gomito tra revisioni, scambi di mail e messaggi via smartphone che oggi hanno preso forma proprio in questo libro – “Il Filo di Nicky …e il viaggio intorno al mondo”.

La favola è scritta in rima rendendo lo scorrere delle parole più armonioso e musicale così da catturare con il suo ritmo fluido l’attenzione anche dei più piccoli. Quando Nicoletta era una bambina il suo libro preferito era quello di Mariarosa, la piccola di Bertolini, che grazie ai prodotti dell’azienda sfornava meravigliose torte alle ciliege: ne consumò le pagine (e la pazienza della mamma) per quante volte se lo fece leggere finché non poté far da sola.

Proprio dalla storia di questa bimba dalle bionde treccine è presa in prestito la metrica e l’idea di una favola in rima che per Nicoletta ha rappresentato un vero e proprio tuffo nel passato nonché una sfida delle più ardue, più di arrivare in Cambogia in bici dal Vietnam e di scalare le vette del Perù per raggiungere Machu Picchu.

Le illustrazioni sono frutto della creatività di Federica che ha scelto colori e stile per raccontare il viaggio di Nicky non mancando, però, punti di contatto con la realtà sia nella rappresentazione dei paesaggi, che delle lentiggini asimmetriche della protagonista toccando il punto più alto con la fedele rappresentazione degli outfit.

Sfogliando il profilo instagram di @NicolettaCrisponi si ritrovano le stesse atmosfere, gli stessi abiti e situazioni raccontate nei disegni per un contatto con la realtà sempre e comunque presente.

“Il Filo di Nicky …e il viaggio intorno al mondo non è solo la favola moderna di una ragazza che decide da sola il suo cammino ma una storia vera e bella proprio per la sua semplice “normalità””, conclude la Crisponi. “Ci auguriamo che viaggiare con noi vi faccia sognare, imparare, amare e farvi venir voglia di partire e scoprire il mondo in tutte le sue differenze, le sue contraddizioni, i suoi colori e tutti quei punti comuni che in fondo, per quanto lontano, ci raccontano quando sia tutto uguale”.

Diversi incontri saranno organizzati in scuole, biblioteche, librerie dove verrà letta la favola e raccontata in tutte le sue sfumature. A ogni bimbo che parteciperà alle letture sarà consegnata la spilletta del provetto viaggiatore, guadagnata con onore dopo il viaggio per il mondo fatto con Nicky.

“Si è scelta la pubblicazione indipendente perché le sfide semplici non sarebbero state in linea con il progetto, perché il mondo dell’editoria per chi ci si affaccia da novello è durissimo e con un compenso ridicolo (se si ha la fortuna di trovare un editore che non chiede di pagare per pubblicare): il desiderio è quello di poter devolvere parte del ricavato alla Fondazione Giacomo Ascoli. La presentazione al pubblico è stata fatta tramite una campagna di crowfunding con Produzioni dal Basso: acquistando una copia del libro in anteprima si partecipa al finanziamento delle spese vive di stampa, promozione e distribuzione”. Tutto questo è organizzato e gestito da Nicoletta e Federica con tutto il tempo, l’impegno e il lavoro che questo comporta, ma anche le relative soddisfazioni che danno un senso a tutto.

“Il libro verrà poi distribuito sui maggiori canali editoriali online attraverso il portale di Streetlib che permette la stampa al momento dell’acquisto eliminando così qualsiasi investimento iniziale, costi di magazzino e limitando le spese di spedizione. Sarà così possibile acquistarlo facendo un ordine nelle librerie, oltre che online”..

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento