Grazie Fiemme

Alternavo lo sguardo tra il campo di gioco ed i visi dei sostenitori del Merano hockey che erano alla mia destra. I supporter alto-atesini  si guardavano tra di loro stupiti dell’agonismo del Fiemme e sono certo che, a mezza bocca,  si stessero dicendo che la partita, ( incredibilmente), poteva addirittura essere persa. Se lo sentivano. Sul 4 a 2 per il Merano sembrava, almeno a me, cosa fatta, ( uomo di poca fede), ma la squadra di casa aveva, ieri, una energia imprevista e imprevedibile. A questo punto dell’incontro arrivava anche l’immancabile maxi rissa in campo, (che rischiava di mandare tutti a casa). Con la scazzottata si era però anche  consumata l’adrenalina che aveva scaricato la tensione  sia in campo che sugli spalti. Poi, l’inaspettata apoteosi, con un pareggio da parte del Fiemme che nessuno poteva immaginare. Ma, sul filo di lana, il Merano allungava di nuovo portandosi in vantaggio per 5 a 4. Eravamo a 18 secondi dal termine della partita.  Finita!  E invece il Fiemme ri-pareggiava ad un secondo dalle sirene e poi chiudeva la partita per 6 a 5 nei pochi minuti di tempo supplementare. 5 euro per 3 ore di grande spettacolo. Un vero affare. Grazie Fiemme.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento