Il nuovo Arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, sarà a Stava il 19 luglio

La celebrazione di suffragio in memoria delle Vittime della val di Stava si terrà da quest’anno nel tardo pomeriggio del 19 luglio, anniversario della catastrofe, direttamente a San Leonardo. Accogliendo la proposta formulata lo scorso anno dall’Assemblea dell’Associazione 19 luglio val di Stava, l’associazione alla quale aderiscono i familiari delle Vittime della catastrofe, la Parrocchia di Tesero d’intesa con il Comune e la Fondazione Stava 1985 Onlus ha optato infatti per un rito in forma più raccolta.

Mentre nella serata del 18 luglio, vigilia dell’anniversario, si terrà la Via Crucis che prenderà le mosse alle 20.30 dalla località Pesa per snodarsi lungo la val di Stava e concludersi davanti alla chiesetta della Palanca a Stava, martedì 19 luglio, anniversario della catastrofe, la celebrazione religiosa in memoria delle Vittime si terrà alle 18 a San Leonardo con anche, quest’anno, la benedizione del nuovo camposanto delle Vittime di Stava sepolte nel cimitero di San Leonardo adiacente alla zona monumentale con la sepoltura delle 71 Vittime non riconosciute.

Il rito religioso sarà preceduto dalla deposizione di un mazzo di fiori al monumento dono delle Popolazioni del Vajont antistante la chiesetta della Palanca di Stava. La cerimonia in programma alle ore 17 del 19 luglio si terrà come ogni anno per iniziativa degli Alpini delle Sezioni ANA di Tesero e Longarone.

Le celebrazione per l’anniversario si concluderanno con il concerto “Così in cielo così in terra” del quartetto d’archi Kreativ Ensemble di Bolzano in programma alle ore 21 presso il Teatro comunale di Tesero. Il concerto sarà diretto dal maestro Franco Turra che è stato insegnante di violino a Tesero e maestro, fra gli altri allievi, di Mara Collina che perì nella catastrofe all’età di soli 13 anni assieme alla mamma Marisa, al papà Roberto e al fratello Riccardo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento