Nuove vie a Cavalese

Niente gru, (che siano per edificare nuovi edifici, ristrutturare i vecchi o realizzare opere pubbliche), significa anche che l’espansione urbanistica si è arrestata. In realtà non è un fatto recente ma oggi appare in tutta la sua evidenza. Lo si nota anche dal fatto che non ci sono più nuove vie da intitolare. A Cavalese, infatti, bisogna tornare indietro ai primissimi anni del nuovo secolo per trovare una variazione nella toponomastica dell’abitato. In quel caso la scelta è stata di chiamare piazza dei Padri Francescani una parte di piazza Dante. Più recentemente, nello scorso agosto, sono state rinominate alcune vie, o meglio parte di esse, per ragioni di razionalizzazione e riorganizzazione del territorio. Due di queste sono a Masi, (vicolo dei Tingoli e via del Lissandro) ed altre due nell’abitato di Cavalese ovvero (via di Bitol e vicolo alle Cascatelle).

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento