Orsi, no grazie!

Se al posto dello sfortunato superatleta di Cadine si fosse trovata una persona” normale”, oggi parleremo , probabilmente, del primo omicidio, da parte di un orso in Trentino. Non vogliamo immaginare cosa sarebbe potuto succedere se l’orso si fosse trovato, faccia a faccia, con una tranquilla famigliola. Sabato, su questo blog, racconteremo come l’orso e il lupo stiano per affacciarsi anche in Fiemme. D’altra parte sul periodico l’Avisio abbiamo già raccontato come un bel gruppo di orsi, attraversi ogni anno la catena del Lagorai in primavera per poi tornare, verso l’autunno nel Trentino occidentale. Essere seriamente preoccupati di scelte che appaiono sempre più incomprensibili ci sembra il minimo sindacale. La situazione ci sta sfuggendo di mano mettendo seriamente in pericolo la nostra sicurezza e quella dei nostri ospiti. Le chiacchiere ormai stanno a zero. E’ necessario rivedere e in fretta l’intero progetto Provinciale.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento