Otto azzurrini fiemmesi premiati al ritorno dai Mondiali di Fondo e Combinata Nordica

“La fatica non è mai sprecata: soffri ma sogni”: con questa citazione di Pietro Mennea la Comunità Territoriale della Val di Fiemme e la Commissione Sport hanno voluto ringraziare a nome di tutta la valle gli atleti fiemmesi che hanno partecipato ai Mondiali di sci nordico Juniores e Under 23, dal 30 gennaio al 5 febbraio a Park City negli Stati Uniti. Su dodici convocati del Trentino ben 8 provenivano da Fiemme, a dimostrazione di come la valle possa a tutti gli effetti considerarsi la culla dello sci nordico d’Italia. Si tratta degli juniores Veronika Broll (classe 1997, di Castello di Fiemme), Simone Daprà (1997, di Panchià), Stefano Dellagiacoma (1999, di Predazzo) per lo sci di fondo e Luca Gianmoena (1997) e Mirco Sieff (1998), entrambi di Varena, per la combinata nordica, e dei fondisti Under 23 Ilenia Defrancesco (1996, di Masi di Cavalese), Monica Tomasini (1996, di Ziano) e Paolo Ventura (1996, di Tesero).

I giovani atleti sono stati invitati insieme alle loro famiglie (il primo vero sponsor di ogni sportivo), per una semplice ed informale cerimonia al Centro del Fondo di Tesero. Presenti anche sindaci e assessori delegati alla Sport dei Comuni della Valle e i rappresentanti delle associazioni sportive di provenienza.

Agli “azzurrini” di Fiemme è stato consegnato un diploma di merito contenente la citazione di Mennea e un attestato di stima “per i risultati ottenuti e per l’impegno profuso nello sport e nella vita”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento