Una Predazzo più pulita

Centoventi volontari, di cui 80 bambini, si sono messi a disposizione sabato per la Giornata ecologica: nel corso della mattinata hanno pulito le passeggiate di Predazzo da cartacce, mozziconi, imballaggi e altri rifiuti abbandonati. La giornata è stata organizzata dal Comune, in collaborazione con il gruppo Rico dal Fol e dell’associazione La Filostra, con il supporto di Fiemme Servizi e Croce Rossa Italiana.

Un modo per pulire il territorio prima dell’inizio della stagione estiva, come spiega l’assessore alle Foreste Giovanni Aderenti: “Si tratta di un importante momento di partecipazione e condivisione: insieme si lavora per rendere più bello e in ordine il nostro paese. È bello vedere come tante persone, tra cui molti bambini, abbiano deciso di dedicare alcune ore del loro tempo per il bene comune”.

Un’iniziativa nata nel 2001 da un’idea di Francesco Guadagnini e del Gruppo Rico dal Fol: “I primi anni raccoglievamo una ventina di quintali di immondizia, mentre nelle ultime edizioni circa 4 o 5 quintali: una bella differenza, a dimostrazione di una cresciuta attenzione ambientale”, dice Guadagnini. “Merito anche del lavoro di sfalcio e cura del verde, svolto nell’ambito di Intervento 19: vedere un ambiente curato e pulito fa da deterrente all’abbandono di rifiuti”, aggiunge Roberto Dezulian, uno dei responsabili organizzativi dei volontari.

Alla Giornata ecologica hanno partecipato anche quattro classi della scuola primaria di Predazzo (due prime e due quarte). Per gli alunni, accompagnati dalle maestre, è stata una mattinata diversa dal solito, finalizzata a sensibilizzarli sulla tutela dell’ambiente e sull’importanza della partecipazione attiva alla vita della comunità: “I bambini sono rimasti colpiti soprattutto dai numerosi mozziconi di sigaretta raccolti. A stupirli è stato il fatto che sono stati gli adulti, cioè chi dovrebbe educarli, a lasciarli cadere”, sottolinea un’insegnante. Presenti anche vigili del fuoco e agenti del Corpo Forestale provinciale della stazione di Predazzo, oltre a cittadini che hanno voluto mettersi a disposizione.

Al termine della pulizia, i volontari si sono ritrovati all’Ottagono per un pranzo offerto dal Comune di Predazzo: un momento conviviale per ringraziare quanti hanno collaborato a rendere più pulito il paese.

 

 

Continue reading Una Predazzo più pulita

Impressionante! Il lago di Forte Buso sta scomparendo

La siccità mette a dura prova i nostri laghi che si stanno velocemente prosciugando. Questo sta accadendo in buona parte del nostro territorio mostrandoci aree, normalmente bagnate dalle acque primaverili, diventare secche e senza vegetazione. Un problema, quello della siccità, che avrà, inevitabilmente, ripercussioni negative anche nei prossimi mesi.

Continue reading Impressionante! Il lago di Forte Buso sta scomparendo

l’eremita di Arodolo

D’inverno Quintino Corradini deve rinunciare all’acqua corrente e alla luce artificiale. Perfino quella del sole è un pallido ricordo per almeno tre mesi. Eppure, a 93 anni, Quintino resiste nel suo maso ad Arodolo, in Val di Fiemme. Gabriele Carletti è il regista di questo documentario. È alla sua prima vera incursione in questo campo. Per le riprese e il montaggio si è affidato a Dolomiti Tv di Cavalese. Il documentario, realizzato in collaborazione con l’Apt della Val di Fiemme, è stato selezionato per la sezione “Orizzonti vicini” del Trento Film Festival. Sarà proiettato il primo maggio alle 17.15 e il 5 maggio alle 15.15 al Cinema Modena.

Alla prima proiezione sarà presente anche Quintino Corradini con le figlie. Non vuole mancare all’appuntamento. Perché, come spiega nel documentario, il suo non è un vero eremitaggio. Ha scelto di vivere con quello che gli hanno lasciato i nonni. Dice che la città lo ucciderebbe. Resiste per tenere viva la memoria dei compagni partigiani impiccati. Per ricordarli ha elevato in cortile un personalissimo monumento ai caduti. L’albero che parla, lo chiama.

È un personaggio controcorrente, Quintino, eppure ogni sua riflessione è lì ad interrogarci. Il documentario racconta una giornata in questo maso tra i boschi a 4 km di sterrato da Castello-Molina di Fiemme in Trentino.

Continue reading l’eremita di Arodolo

Al Trento Film Festival partecipa anche “Dolomiten Front”

“Dolomiten Front”, il rock musical contro tutte le guerre, realizzato in Val di Fiemme nello scenario di Forte Dossaccio, con i giovani artisti e professionisti delle Valli di Fiemme e Fassa e del Trentino, nel centenario della prima guerra mondiale, partecipa alla 65a Edizione del Trento Film Festival nella sezione Orizzonti Vicini. Il film sarà proiettato al Cinema Modena martedì 2 maggio alle 21.30 (Sala 2) e sabato 6 maggio alle 19.00 (Sala 3). La sezione Orizzonti Vicini, in partnership con Trentino Film Commission, è uno spazio dedicato ai film prodotti o girati in Trentino-Alto Adige, per promuovere progetti e talenti locali.

Gli autori, produttori, regista ed altri partecipanti, saranno presenti alle proiezioni per rispondere alle domande del pubblico.

Il film musicale “Dolomiten Front”, prodotto dalla Berlino Shaking Foundations Multimedia Productions, è stato girato interamente in Val di Fiemme, nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, con la regia di Sara Maino. Il suo cast è formato da giovani attori, ballerini e musicisti, ma anche tecnici e video maker, della Val di Fiemme, della Val di Fassa e di altre zone del Trentino.

Il rock musical è un grido contro tutte le guerre, passate, presenti e future e un inno alla pace. Girato nel settembre 2015 a Forte Dossaccio, in Val di Fiemme, ha già partecipato a diversi film festival internazionali, ottenendo un premio della critica per il miglior cortometraggio musicale al film festival internazionale Muvi di Lisbona, lo scorso dicembre.

Il contesto è quello di un futuro indefinito, in cui il mondo è nuovamente in guerra. Un gruppo di giovani musicisti è arruolato nell’esercito e viene inviato in un forte in prima linea sulle montagne. Dal momento del loro arrivo, essi percepiscono che c’è qualcosa di strano in quel Forte ma il protagonista è l’unico a capire cosa realmente stia succedendo. Il Forte infatti è un luogo designato per un incontro mai avvenuto prima, le cui conseguenze possono cambiare il futuro dell’umanità.

I biglietti si possono acquistare alle Casse Rurali di Fiemme e Fassa e sul sito www.trentofestival.it

TRAILER UFFICIALE: https://vimeo.com/211110615

Continue reading Al Trento Film Festival partecipa anche “Dolomiten Front”

L’Avisio compie 21 anni

Con una cerimonia sobria, ma toccante, abbiamo festeggiato le ventuno primavere del giornale di Fiemme e Fassa. La “Botega dal pan”- Betta- di Cavalese, ci ha ha offerto una splendida torta, formato rivista, che ci ha ricordato un lungo percorso editoriale, ricchissimo di tante soddisfazioni, splendidi incontri e qualche inevitabile spina. Un mega grazie ai nostri lettori, agli inserzionisti ed ai tanti fantastici collaboratori. Nei prossimi giorni il nuovo numero dell’Avisio sarà scaricabile sull’Avisioblog e successivamente potrete leggerlo nella versione cartacea. Grazie a tutti ed un abbraccio collettivo!

Continue reading L’Avisio compie 21 anni

"Fieri d'esser Fiera"

Gli studenti del Centro di Formazione Professionale Enaip di Tesero invitano la popolazione alla loro prima Fiera del Gusto per riscoprire il territorio attraverso sapori e prodotti di eccellenza.

La fiera “Tempus Fugit… Fieri di essere Fiera” è aperta a tutti per accompagnare, attraverso il gusto, alla riscoperta delle Valli di Fassa, Fiemme, Cembra e Non.

Storie, profumi, sapori, sentori diversi e originali si schiudono e si esprimono attorno a una piazza, fra stand che sembrano piccoli quartieri e laboratori a tema.

“Tempus fugit”, ci ricorda che il tempo porta via tutto. Il tempo passa, il mondo cambia. Ma in questo continuo mutare rimane ferma la forza della tradizione. Qui affonda salde radici l’identità di un territorio sano e spettacolare che desidera far riscoprire il gusto dell’incontro essenziale fra sapere antico e innovazione.

L’evento è organizzato dagli allievi del quarto anno Settore Servizi del Centro di Formazione Professionale ENAIP di Tesero, con la partecipazione di numerose e importanti realtà del territorio, fra cui lo chef stellato Alessandro Gilmozzi di Cavalese.

I riflettori sono puntati sui ragazzi e su una selezione di prodotti di qualità, fra cui salumi, formaggi, miele, uova, sciroppi, tisane, mele, vini, grappa, birra, pasta, sapori del bosco, ma anche trote e salmerini delle limpide acque del bacino dell’Avisio.

La Fiera è aperta dalle 10 alle 22. Ingresso gratuito

PROGRAMMA

venerdì 28 aprile

ore 10-22: APERTURA FIERA con percorsi sensoriali e laboratori didattici.

ore 18.30: APERICENA “Assaporando il territorio”, a cura degli allievi del terzo anno C. F. P. (a pagamento e su prenotazione).

sabato 29 aprile

ore 10-22: APERTURA FIERA con percorsi sensoriali e laboratori didattici.

ore 15: SEMINARIO “Il patrimonio agroalimentare e la rete di imprese”, con la dottoressa Barbara Battistello (Coldiretti Trentino Alto Adige).

ore 17: IN VINO VERITAS percorso sui vini trentini.

ore 18: SHOW COOKING.

ore 19: RISTORANTE DIDATTICO, a cura degli allievi del quarto anno seguiti dallo chef stellato Alessandro Gilmozzi (a pagamento e su prenotazione).

domenica 30 aprile

ore 10-22: APERTURA FIERA con percorsi sensoriali e laboratori didattici.

ore 17: IN VINO VERITAS percorso sui vini trentini.

ore 18: SHOW COOKING.

ore 19: RISTORANTE DIDATTICO, a cura degli allievi del quarto anno seguiti dallo chef stellato Alessandro Gilmozzi (a pagamento e su prenotazione).

Info e prenotazioni: cell. +39 331 9241567 (dalle 15.00 alle 20.00)

www.lapastiere.com

Continue reading “Fieri d’esser Fiera”

Il Museo e la città. Itinerari tematici alla scoperta di Trento
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’attività, rivolta al pubblico adulto, intende far conoscere il rapporto vivo e multiforme che esiste tra il Museo e la città, tra il patrimonio custodito nelle sale di Palazzo Pretorio e la storia e l’arte presenti nelle chiese, nelle piazze, nelle vie e nei palazzi di Trento. Ogni appuntamento sarà caratterizzato da un diverso tema, sviluppato attraverso la combinazione di una visita guidata in museo – a contatto con le opere della collezione permanete – e di un percorso a piedi in città, nelle strade del centro storico di Trento.

Per partecipare agli incontri è necessario prenotarsi telefonando al numero 0461.234419. È possibile iscriversi ad uno o più percorsi; il costo di ciascun incontro è di 5 euro. Tutti gli appuntamenti iniziano alle ore 10.00 presso la biglietteria del museo.

Programma

Sabato 6 maggio, ore 10.00 – I Lodron a Trento: arte, memoria e potere dinastico

Sabato 13 maggio, ore 10.00 – Per le vie di Trento sulle tracce del Simonino

Sabato 20 maggio, ore 10.00 – Un pittore veneziano nella Trento del XVIII secolo: Francesco Fontebasso

Sabato 27 maggio, ore 10.00 – Alla scoperta dell’iconografia dei Martiri d’Anaunia. Dal Museo alla Cappella di Palazzo Fugger Galasso

Continue reading Il Museo e la città. Itinerari tematici alla scoperta di Trento

Rolling Stones, alè, alè, alè

Rolling Stones Olé Olé Olé! Viaggio in America Latina segue il tour dei Rolling Stones nei primi mesi del 2016 attraverso dieci città latinoamericane, concluso con un concerto all’aperto all’Avana, Cuba, dove la band si è esibita per la prima volta. Un road movie che celebra in modo insieme scanzonato e approfondito il potere rivoluzionario del rock. Entusiasmanti performance dal vivo si mescolano a uno sguardo intimo e ravvicinato nel mondo della leggendaria band. Il film racconta il tour, le culture locali e il legame unico che esiste tra i popoli dell’America Latina e gli Stones, e combina le vibranti riprese dal vivo con altre che ci portano nel cuore di uno dei più importanti gruppi musicali al mondo.

Il documentario è diretto da Paul Dougdale, mago dei video musicali e regista per Lenny Kravitz, Ed Sheeran, One Direction, Coldplay, Adele e altri, è stato proiettato in Italia alla Festa del Cinema di Roma e alla 56a edizione del Festival dei Popoli, e poi presentato da Wanted Cinema il 10 aprile in un evento cinematografico in contemporanea in decine di sale in tutta Italia. La proiezione a Sanbàpolis sarà la prima e unica occasione per vederlo in regione.

Volume! è una rassegna di documentari musicali selezionati dai maggiori festival internazionali, nel corso della stagione 2016-2017 ha presentato in anteprima ed esclusiva in provincia film su grandi nomi come Elio e le Storie Tese o Enrico Rava, ma anche su generi, fenomeni e personaggi tutti da scoprire.

La proiezione di Rolling Stones Olé Olé Olé! è in programma giovedì 20 aprile al Teatro Sanbàpolis, con inizio alle ore 21.00.

Biglietto unico 5,00€ , in prevendita presso le Casse Rurali del Trentino e online su www.primiallaprima.it. Apertura cassa la sera della proiezione dalle ore 20.00 al Teatro Sanbàpolis, in via Malpensada 88, Trento.

Continue reading Rolling Stones, alè, alè, alè

«NIGHT GARDEN»: con creature luminescenti e acrobazia

La stagione InDanza 2016/2017 del Centro Servizi Culturali S. Chiara chiude con un appuntamento per tutta la famiglia in cui fantasmagorici giochi luci, danza e acrobazia si incontrano nel mondo magico di Antony Heinl. «NIGHT GARDEN», che sarà in scena al Teatro Sociale di Trento giovedì 20 aprile 2017 è l’ultimo lavoro del coreografo e regista americano per il suo Evolution Dance Theater.

Danzatore e interprete in grandi compagnie internazionali, con esperienza pluriennale nei Momix, il gruppo di intrattenimento atletico-poetico più blasonato del mondo, Antony Heinl ha riprodotto in Italia con originalità gli insegnamenti del maestro Moses Pendleton. Lasciata infatti la celeberrima compagnia americana nel 2006, Heinl si trasferisce a Roma e fonda, nel 2008, Evolution Dance Theater, ensemble in cui viene abbandonato ogni pregiudizio disciplinare tra danza, acrobazia, arte visiva, illusionismo, giochi di luce e marchingegni teatrali e tecnologici.

Caratteristica del lavoro di Antony Heinl è la capacità di trasportare lo spettatore in mondi altri, dove prendono vita creature mai viste. E’ così che in soli dieci anni ha conquistato il pubblico, grazie alla sua primitiva voglia di giocare e fantasticare.

Nel repertorio di Evolution Dance Theater già tre lavori di successo: Black & Light, Electricity e FireFly creato per la Compagnia di Danza del Maggio Musicale Fiorentino su invito di Vladimir Derevianko, a cui si è aggiunto recentemente The Magic of Light per la Disney Cruise Lines.

Lo spettacolo proposto per la chiusura di stagione è la sua ultima fantasia. In «NIGHT GARDEN», sotto la luce della luna, il mondo si riposa e il sogno prende forma. Creature bioluminescenti si svegliano e giocano in una nuova dimensione incandescente dove le ombre hanno colore, il paesaggio è in continua trasformazione e le leggi della natura si sovvertono.

«Vi è un momento onirico – spiega Heinl – tra il giorno e la notte, che trasforma il paesaggio e le sensazioni. Questo cambiamento di luce risveglia i nostri istinti più primitivi.» Nasce da questo risveglio lo spettacolo totalizzante di Heinl: creativity in motion è il termine con cui l’autore definisce il suo stile frutto di molte preparazioni e di sapienza registica. Luminescenze mobili, filamenti di tessuto illuminati da neon e led, lampade in resina o UV definiscono le sagome delle creature avvolte nel buio che conquistano il giardino notturno del coreografo in cui risuonano i pezzi più famosi dei Radiohead e dei Massive Attack insieme a molti altri.

Giovedì 20 aprile il sipario del Teatro Sociale di Trento si aprirà su «NIGHT GARDEN» alle 20.30. Lo spettacolo sarà preceduto alle ore 18.00 nella Sala Medievale di Palazzo Festi da “Foyer della Danza”, occasione di reflessione e approfondimento condotta da Paola Carlucci, realizzata in collaborazione con il CID – Centro Internazionale della Danza di Rovereto.

 

 

 

 

 

 

Continue reading «NIGHT GARDEN»: con creature luminescenti e acrobazia