Questo è il vero km 0

Il Caseificio Sociale Cavalese non è solo il luogo della produzione delle eccellenze casearie che tutti in valle conosciamo. Qui, questi piccoli gioielli di gusto, possono anche essere acquistati direttamente nello spaccio adiacente al caseificio, aperto al pubblico dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 12, e dalle 15.30 alle 19 (chiuso il giovedì e la domenica). Quello che potete trovare presso il punto vendita è un piccolo grande valore aggiunto che vale la pena di conoscere. I formaggi del Caseificio Sociale di Cavalese, parlano del nostro territorio : il loro profumo, il gusto, il colore raccontano della nostra valle, della stagione in cui il latte è stato munto, di quanto tempo le forme hanno riposato prima di arrivare in tavola. E’ questa la storia quella che vi racconterà chi vi accoglierà in Caseificio per farvi fare una visita: potrete vedere in diretta la lavorazione del latte, potrete ascoltare i segreti della ricetta del vostro formaggio preferito raccontati dal mastro casaro. Potrete assaggiare i formaggi prima di decidere qual è il vostro ideale, farvi consigliare sugli abbinamenti e magari sulle ricette tradizionali in cui impiegarli, dagli esperti banconieri dello spaccio. Questa è la casa dei formaggi: qui li trovate tutti, proprio tutti. I formaggi di latte vaccino e di latte caprino. Quelli freschi e freschissimi, quelli stagionati e stravecchi, quelli affinati, quelli aromatizzati con erbe. E’ un caveau gastronomico in cui si trovano anche alcuni gioielli in esclusiva, di cui il Caseificio è geloso ma che non vede l’ora di farvi conoscere: i formaggi che hanno riposato a lungo, protetti da pareti che trasudano storia e passione. Sono la gioia dei palati più raffinati.

Per informazioni: http://www.caseificiocavalese.it/

 

 

Continue reading Questo è il vero km 0

Manca ancora una vita da giocare

Maurizio Buscaglia, coach della Dolomiti Energia Trentino, sarà a Lago di Tesero giovedì 1° marzo. Alle 20.30, al Centro del Fondo, è in programma la serata dal titolo “Manca ancora una vita da giocare!”. Si parlerà di basket, ma non solo: l’incontro, infatti, vuole essere l’occasione per discutere del ruolo sociale ed educativo dello sport, affrontando tematiche quali la motivazione, l’impegno, il rispetto delle regole e il fare squadra. Buscaglia incontrerà genitori, allenatori, appassionati di sport e quanti interessati a conoscere il punto di vista di questo allenatore, nominato miglior allenatore della serie A per la stagione 2014/15 e migliore allenatore di Eurocup nella stagione 2015/16 e capace di portare la Dolomiti Energia Trentino dalla serie C fino alla finale scudetto nella passata stagione. La storia di coach Buscaglia è una storia fatta di tante stagioni sulla panchina di Trento, quasi ininterrottamente dal 2003 ad oggi, con tante vittorie ma anche sconfitte e qualche momento difficile, come capita nella vita di tutti. Su questo si dialogherà giovedì sera, partendo dal punto di vista di coach Buscaglia.

La serata è stata organizzata dalla Commissione Sport della Comunità Territoriale della Val di Fiemme, in collaborazione con il Val di Fiemme Basket e Aquila Basket, e rientra in un percorso più ampio di riflessione a approfondimento sullo sport giovanile. Sono già stati organizzati momenti di confronto per dirigenti e allenatori, per genitori ed è previsto prossimamente un incontro per insegnanti ed educatori, in un’ottica di promozione della collaborazione tra i vari attori che ruotano attorno all’educazione di bambini e ragazzi.

 

Continue reading Manca ancora una vita da giocare

2° “La Sportiva Epic Ski Tour” dall’8 all’11 marzo

La prima gara nazionale ufficiale di scialpinismo è datata 1915, anno in cui a Courmayeur si corse una prova a squadre su un percorso di 30 chilometri con 1000 metri di dislivello. Il conseguente boom si ebbe negli anni Trenta, ove nacquero eventi leggendari quali il Trofeo Parravicini (1933) e il Mezzalama (1936), mentre la vera proliferazione dello scialpinismo agonistico arrivò negli anni Cinquanta, grazie ai rally scialpinistici. Un’evoluzione cresciuta fino ai giorni nostri, richiamando l’attenzione degli amanti delle emozioni vere. Oggi questa lunga storia viene proseguita anche da “La Sportiva Epic Ski Tour”, pronto ad emozionare dall’8 all’11 marzo nelle Valli di Fiemme e Fassa.

La prima delle tre tappe vedrà protagonista l’Alpe Cermis sotto l’egida di Massimo Dondio, dal fondovalle percorrendo la parte destra della pista illuminata ed inerpicandosi per le vie del bosco, affrontando alcuni spettacolari tornanti, partendo ed arrivando all’inizio della cabinovia, con il finish posizionato a circa 100 metri di distanza dallo start.

La tappa numero due, il cui allestimento è affidato a Thomas Zanoner, avverrà a Passo San Pellegrino, lungo un tracciato che farà duellare scialpinisti più tecnici ed “avventurieri” delle cime innevate, ma qualche sosta per prendere fiato e per soffermarsi sul paesaggio circostante (per chi non avrà particolari esigenze di classifica) sarà d’obbligo, ne varrà davvero la pena. Il Passo San Pellegrino si trova a quota 1.918 m s.l.m ed era anticamente chiamato Monte di Alocco, laddove il termine “aloch” o “alochet” indicava i vasti prati dove pascola il bestiame. Numerose testimonianze storiche della zona sono legate a fatti risalenti alla prima guerra mondiale, ma anche ad avvenimenti sportivi con gli arrivi di tappa ciclistici del Giro d’Italia.

A Passo Pordoi Oswald Santin si occuperà di organizzare forse il più tecnico dei tre tracciati, un’affascinante cavalcata innevata subito a presentare una salita impegnativa sulla Forcella del Pordoi, lungo un itinerario ricco di inversioni prima di affrontare la Val Lasties, la quale richiede preparazione ed attenzione seppur non vi siano pendenze proibitive. Anche il Pordoi è noto quale meta del Giro d’Italia e per ben 13 volte punto di passaggio più elevato del Giro, con anche un monumento dedicato al grande Fausto Coppi.

Iscrizioni a 180 euro per tutte le tappe (comprensive di pacco gara del valore di 139 euro), oppure 50 euro per ogni singola tappa (100 euro con gadget La Sportiva), mentre proseguono le partnership dell’evento con gli sponsor di supporto, Erwin Morandell di Mortec afferma: “Ho visto che questa era un’organizzazione valida e mi sono detto: partecipiamo! Abbiamo obiettivi comuni anche per il futuro”. In chiusura un commento di Lorenzo Delladio del main sponsor La Sportiva: “Ci troviamo dinanzi alla seconda edizione dell’evento, la prima è stata di rodaggio sia per noi che per i partecipanti, e quest’anno ci aspettiamo un maggior numero di concorrenti, anche perché la manifestazione è valida e noi di La Sportiva ci crediamo molto. Dobbiamo spingere in questa direzione per far sì che questa diventi una manifestazione per tutti, come i classici “bisonti” di Marcialonga!”.

Continue reading 2° “La Sportiva Epic Ski Tour” dall’8 all’11 marzo

Il Camping Catinaccio Rosengarten, a Pozza, tra i preferiti in Europa

L’equipe del Camping Catinaccio Rosengarten e i suoi proprietari Fam.Rizzi & staff hanno appena ricevuto l’Award Camping2be 2018 che premia i campeggi preferiti dai consumatori del 2017. Con un voto medio di 9 il Camping Catinaccio Rosengarten fa parte delle strutture ricettive più apprezzate dai clienti della scorsa stagione e dagli internauti in generale.

Questo premio viene attribuito esclusivamente alle strutture ricettive del settore dell’Open Air (campeggi e villaggi turistici) che hanno ottenuto un voto minimo di 7 su 10 da parte di veri clienti che hanno lasciato una recensione in seguito ad un soggiorno presso la loro struttura. I voti sono attribuiti in funzione di criteri come l’accoglienza, il comfort, il rapporto qualità/prezzo, le animazioni e la regione e possono essere dati anche per la sistemazione occupata durante il soggiorno.

I Camping2be Awards vengono assegnati ogni anno dal portale di recensioni www.camping2be.com completamente dedicato alle vacanze in campeggio. Questo portale racchiude circa 4000 strutture ricettive in tutta Europa. I clienti depositano la propria recensione alla fine del loro soggiorno, possono consultare migliaia di recensioni sulle diverse strutture ma anche sulle singole sistemazioni (piazzole, mobile home, bungalow, chalet…).

Sito web del camping: www.catinacciorosengarten.com

Per consultare tutte le recensioni: www.camping2be.com rubrica Camping2be Awards Italia

Continue reading Il Camping Catinaccio Rosengarten, a Pozza, tra i preferiti in Europa

2°“La Sportiva Epic Ski Tour”dall’8 all’11 marzo

La seconda edizione de “La Sportiva Epic Ski Tour” si disputerà dall’8 all’11 marzo, tre tappe memorabili tra Alpe Cermis, Passo San Pellegrino e Passo Pordoi, tutte da dedicare allo scialpinismo in Trentino. L’iscrizione alla sfida è di 180 euro comprensiva di un gadget del main sponsor (casco o felpa tecnica) del valore di 139 euro, ma ora, contattando direttamente il comitato organizzatore all’indirizzo e-mail info@epicskitour.com, si potrà usufruire anche di una significativa “offerta vacanza”.

In collaborazione con ApT Fiemme è a disposizione l’offerta “260 euro + 1 gratis”, con quattro persone in due camere doppie a potersi garantire, alla cifra di 260 euro a persona, due notti in pernottamento e prima colazione (in Garnì, Bed and Breakfast, hotel ** o ***) e l’iscrizione completa all’Epic Ski Tour! Chi arriva in quattro paga solo per tre.

L’ApT della Val di Fiemme gestirà le location ove gli atleti andranno a dimorare, comunicando loro la destinazione stabilita una settimana prima del via. Ulteriori pacchetti saranno inoltre presenti al sito www.epicskitour.com anche per gli accompagnatori, con l’ulteriore possibilità di scegliere alloggi tre stelle superior o quattro stelle semplicemente aggiungendo pochi euro alle quote sopracitate.

“La Sportiva Epic Ski Tour” è inoltre affiliata, grazie a numerose partnership, anche ad importanti brand che operano sul territorio, come il gruppo tedesco Engel&Völkers, le cui attività sono legate agli immobili, un legame raccontato da Davide Bonalumi: “Il nostro è un gruppo di medio-alto standard, e la nostra collaborazione con Epic viene successivamente a quella con In City Golf, un connubio estate-inverno a cui teniamo molto. Lavoriamo sulle zone più gettonate a livello turistico, io sono anche un appassionato di scialpinismo e devo dire che quella di Epic Ski Tour è un’organizzazione scrupolosa ed attenta ai dettagli”.

A seguire il lato medico-sportivo della manifestazione ci pensa invece Ruffinella Clinics, clinica traumatologica leader nelle Dolomiti e presente a Canazei, in Alta Badia e a Bolzano, di cui Massimo Ruffinella è amministratore delegato: “La collaborazione con Epic Ski Tour è nata perché le caratteristiche di efficienza e qualità ci accomunano, noi siamo a disposizione se qualche atleta si fa male, offrendo le nostre strutture in forma completamente gratuita, questa partnership proseguirà certamente anche in futuro”.

Continue reading 2°“La Sportiva Epic Ski Tour”dall’8 all’11 marzo

Federico Liberatore lancia il conto alla rovescia

E’scattato il conto alla rovescia verso i Campionati Mondiali Juniores di sci alpino della Val di Fassa, ad un anno esatto dalla cerimonia inaugurale che porterà per la prima volta nella questa valle ladina trentina un evento iridato. A dare inizio al countdown non poteva che essere il giovane testimonial della Val di Fassa Federico Liberatore, 22 enne poliziotto di Mazzin di Fassa inserito nella nazionale italiana, che per l’occasione ha lanciato al mondo dei social network i tre nuovi hashtag che accompagneranno la manifestazione del prossimo inverno.

Si tratta di un “aggregatore” di avvicinamento, #roadtovaldifassa2019, di un concetto pensato per il mondo dei giovani, #youngenergy, ed infine di un’etichetta istituzionale, in linea con quelle adottate dalla Federazione Internazionale e da altre competizioni simili, #jwsc2019. Hashtag che saranno oggetto di alcune promozioni particolari con la Fisi e con gli sci club di tutta Italia.

«Per me – precisa Federico Liberatore – è un onore ufficializzare queste parole chiave, che consentiranno di far conoscere la mia valle in tutto il mondo. Sono orgoglioso che le nostre piste possano ospitare i futuri campioni dello sci, in una manifestazione alla quale ho partecipato nel 2016 a Sochi, ottenendo un settimo posto in combinata alpina ed uscendo purtroppo nella mia gara, lo slalom. Peccato che sono senior da due anni, mi sarebbe piaciuto tantissimo correre in casa».

E proprio sulla pista di casa lo scorso 18 dicembre, nel test event di slalom valido per la Coppa Europa, Liberatore ha ottenuto un eccezionale secondo posto sulla Aloch, alle spalle di Stefano Gross e precedendo Tommaso Sala per un podio tutto italiano. Per lui il primo podio in carriera in Coppa Europa, dove quest’anno ha ottenuto altri quattro piazzamenti nei primi dieci, oltre a cinque partecipazioni a gare di Coppa del Mondo.

Continue reading Federico Liberatore lancia il conto alla rovescia

Dolomitica in vetrina

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, la cronaca del Presidente della Dolomitica, Roberto Brigadoi, relativa alla gara del corso di sci alpino e snowboard che si è svolta nella giornata di ieri a Bellamonte.

In un pomeriggio con cielo terso, con temperature decisamente invernali e neve ghiacciata sul tracciato si è disputata, sabato 17 febbraio, sulla pista Dolomitica a Castelir/Bellamonte la gara di fine prima parte del corso sci alpino e snowboard 2018, promosso insieme dalla nostra Società Us Dolomitica asd, dalla asd Cauriol di Ziano di Fiemme, con la conduzione tecnica dei Maestri della Scuola di Sci Alta Val di Fiemme e il supporto finanziario delle Società degli impianti SIT BELLAMONTE e LATEMAR 2200 nonché di tutto il POOL SPORTIVO DOLOMITICA.

Ricordiamo che il corso era iniziato già a dicembre a Castelir / Sit Bellamonte con una selezione degli iscritti per formare i vari gruppi, una breve sospensione durante le vacanze di Natale, la ripresa a gennaio al “Feudo” Impianti Latemar 2200 e poi nuovamente qualche giorno a Castelir per preparare la gara di fine prima parte corso.

Dopo la distribuzione dei pettorali ai 120 iscritti, di cui ben 110 partiti, si è proceduto alla ricognizione del tracciato, ciascun gruppo accompagnato dal proprio maestro o allenatore e poi alle 15,10 il via alla gara. I primi a scendere sono stati gli snowbordisti dai più piccoli ai più grandi, a seguire gli atleti dello sci con lo stesso criterio  e per ultimi gli atleti agonisti della Cauriol e della Dolomitica che, ormai da diversi anni, si allenano assieme con gli stessi tecnici.

Al termine dopo le parole di circostanza dei responsabili settore delle due Società organizzatrice e dell’ Assessore allo Sport del Comune di Predazzo prof. Giovanni Aderenti per tutti la ricca premiazione con prodotti del Pastificio Felicetti, della Macelleria Dellantonio e della Famiglia Cooperativa Val di Fiemme in parte offerti e in parte spesati con il sostegno finanziario del Pool Sportivo Dolomitica.

Ai maestri della Scuola Alta Val di Fiemme il compito di assegnare le medaglie, oro, argento e bronzo, ai vincitori delle singole annate femminili e maschili.

Il podio assoluto di giornata sul tracciato di slalom gigante è andato a Sebastian Smesnjak della Dolomitica cat. cuccioli nelle gare Fisi ufficiali con il tempo di 42”93 seguito da Nicola Deflorian – asd Cauriol tempo 44”12 e Matteo Silvagni – Us Dolomitica tempo 44”35.

Ricordiamo ancora che per gli interessati sia di Predazzo che di Ziano di Fiemme che è possibile iscriversi al corso/prolungamento che si svolgerà con le stesse modalità, due volte la settimana mercoledì e sabato e con inizio fin da sabato 24 febbraio. Il corso di prolungamento andrà fino alla gara sociale della Us Dolomitica prevista per il giorno di Pasquetta lunedì 2 aprile 2018 a Castelir .

Continue reading Dolomitica in vetrina

Seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup

Cermis Final Climb più prestigiosa che mai, i prossimi 15 e 16 settembre, fra Coppa del Mondo FIS, Guide World Classic Tour e le parentesi dedicate agli amatori. Il challenge scandinavo lo scorso anno ha portato in Val di Fiemme fuoriclasse del livello di Anders Aukland, autentica leggenda dello sci di fondo, Ilya Chernousov, protagonista Visma Ski Classics ed ultimo vincitore della Marcialonga di Fiemme e Fassa, Sjur Roethe, e ancora il campione olimpico Evgenij Dementiev, il nostro Dietmar Noeckler e Justyna Kowalczyk, vincitrice di ben quattro edizioni del Tour de Ski che, come la Fiemme Rollerski Cup, termina sulla storica erta che esalta la fatica dei fondisti d’inverno e degli skirollisti d’estate.

La Coppa del Mondo FIS dedicherà agli atleti, sabato 15 settembre, due Mass Start in tecnica libera, mentre alla tecnica classica verrà riservata la giornata di domenica.

Domenica la località di Ziano di Fiemme darà anche il via agli skirollisti élite del Guide World Classic Tour, oltre alle gare di Coppa del Mondo e quella degli amatori, impegnati nelle sfide Long & Short Distance.

Continue reading Seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup

M’illumino di meno

Doppio appuntamento a Predazzo per la settimana di M’illumino di meno, l’iniziativa dedicata al risparmio energetico che, proposta dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2, quest’anno ha raggiunto la quattordicesima edizione. Mercoledì 21 febbraio la biblioteca di Predazzo, in collaborazione con il MUSE di Trento, organizza presso l’aula magna del municipio alle ore 20.30 la serata dal titolo “Con i piedi per terra!”. Quest’anno Caterpillar ha dedicato M’illumino di Meno al camminare, all’andare a piedi, alla necessità di cambiare passo, invitandoci a pensare che sotto i nostri piedi c’è la Terra. Partendo da questa premessa il relatore Manuel Ballatore, naturalista e divulgatore prima del MAcA di Torino e oggi del MUSE, approfondirà il tema l’impronta ecologica, uno strumento per calcolare il nostro impatto sul pianeta. Un modo per riflettere sui consumi domestici legati all’energia elettrica e non solo, per interrogarsi sulla sostenibilità e sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, in un dialogo sul rapporto tra l’uomo e il pianeta Terra, con riferimento agli Obiettivi di Sostenibilità dell’ONU. L’ingresso è libero e gratuito.
Per venerdì 23 febbraio la biblioteca, in collaborazione con il Parco di Paneveggio Pale di San Martino, propone invece il laboratorio per ragazzi dai 6 agli 11 anni dal titolo “Mi illumino di meno e…indovina cosa vedo”?”. L’appuntamento si propone di condurre alla scoperta di ciò che è possibile vedere “abbassando la luce” e cioè la ricchezza e complessità del mondo notturno. Il laboratorio tenuto dall’educatrice ambientale Federica De Luca si svilupperà in due fasi, una più esplorativo/naturalistica con una caccia agli indizi e una più creativa con la realizzazione di un simpatico pipistrello a ricordo della giornata. L’appuntamento è alle 16.30 in biblioteca. E’ prevista la partecipazione di massimo 15 partecipanti. L’evento è gratuito ma richiede la prenotazione, anche telefonica, in biblioteca.

 

Continue reading M’illumino di meno