Predazzo, ultimo appuntamento con “L’Aperitivo con l’autore”

Si concludono giovedì 30 agosto gli “aperitivi con l’autore” che hanno caratterizzato, assieme al “Campiello secondo noi” e a una serie di iniziative per bambini, l‘estate della biblioteca di Predazzo. Nell’aula magna del municipio alle ore 17.30 ci sarà Paolo Martini che presenterà “Bambole di pietra: la leggenda delle Dolomiti” edito da Neri Pozza, in un confronto-dialogo con la direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco Marcella Morandini. Giornalista e autore televisivo di lungo corso, Martini ha lavorato a Il Giorno, Panorama, L’Europeo e Il Corriere della sera. Dal ’95 ha scelto la libera professione collaborando con le maggiori testate. Negli ultimi tempi si è dedicato ai reportage di viaggi e turismo per Bell’Italia, Touring e altri periodici. Ha scritto e curato “Quelli della notte” di Renzo Arbore e “Il portalettere” di Piero Chiambretti, oltre ad altri saggi. Bambole di pietra è un libro denuncia sul degrado delle montagne dolomitiche provocato dal turismo di massa, in cui l’autore ricorre ad un artificio: far rivivere ai nostri giorni alcuni personaggi storici per evidenziare maggiormente il processo di trasformazione e mitizzazione delle Dolomiti, l’invasività del turismo culminata nella monocultura dello sci, il traffico, il trionfo del lusso alberghiero. Cosa scriveranno Dolomieu, lo scopritore dei Monti pallidi, 230 anni dopo la sua morte a de Saussure, Cesare Battisti a Karl Kraus, Dino Buzzati a Rolly Marchi e Andreas Hofer a Papa Luciani? Martini, scrittore di viaggi e appassionato di montagna, non usa mezzi termini nel descrivere il volto del territorio dolomitico dopo due secoli di turismo, non risparmiando neppure per alcuni aspetti la Fondazione Dolomiti Unesco.

Sarà quindi un confronto interessante, anche alla luce delle iniziative che si stanno mettendo in atto per ridurre i problemi del traffico prodotto da chi vuole raggiungere questo “grande terreno di gioco”, come lo definisce l’autore, che sono le dolomiti.

Continue reading Predazzo, ultimo appuntamento con “L’Aperitivo con l’autore”

Positive le settimane linguistiche in Bassa Atesina

Cinquantacinque studenti fiemmesi di prima e seconda media si sono divertiti a imparare il tedesco grazie alle settimane linguistiche estive in Bassa Atesina, riproposte anche quest’anno dalla Comunità Territoriale della Val di Fiemme e dalla Comunità Comprensoriale Oltradige Bassa Atesina, nell’ambito di un protocollo d’intesa firmato nel 2013. Suddivisi in due turni di due settimane ciascuno, i ragazzi e le ragazze partecipanti sono stati seguiti in lezioni, giochi e attività dagli educatori del centro giovanile Jugenddiest, oltre che dal referente per la Comunità di Valle Corrado Menegatti, da alcuni studenti de La Rosa Bianca nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e da una volontaria.

La formula ormai rodata di queste settimane permette un approccio giocoso e pratico all’apprendimento del tedesco: nessuna lezione frontale, ma attività ludiche capaci di incuriosire e stimolare l’ascolto e la pratica della lingua straniera. A coinvolgere maggiormente i partecipanti sono state in particolare le cacce al tesoro, che univano l’apprendimento linguistico alla conoscenza del territorio della Bassa Atesina, e “La città dei ragazzi”, con gli studenti chiamati a inventarsi attività lavorative con un budget virtuale a disposizione. Inoltre, sono state organizzate uscite all’aria aperta, escursioni, visite guidate, pomeriggi in piscina.

“Ho trovato molto interessante questo approccio collaborativo tra due territori confinanti, ma appartenenti a province diverse che hanno poche opportunità di collaborare. Trovo sia proprio questo l’elemento di forza delle settimane linguistiche, elemento da apprezzare e da valorizzare ulteriormente”, commenta Menegatti al termine dell’esperienza, che giudica positiva anche dal punto di vista dell’apprendimento e della socializzazione. Soddisfatto anche l’assessore all’Istruzione Michele Malfer, che aggiunge: “La positiva esperienza delle settimane linguistiche ci insegna che la collaborazione, la cooperazione e la conoscenza reciproca permettono di raggiungere obiettivi attraverso metodi innovativi. Come Comunità di Valle siamo soddisfatti per i risultati didattici, ma soprattutto per le relazioni che questo progetto ha permesso di instaurare, tra enti, centri giovanili, scuole, ragazzi ed educatori. Il vero successo è questo: una rete di persone che lavora per un obiettivo comune, senza guardare alle appartenenze geografiche”.

 

 

Continue reading Positive le settimane linguistiche in Bassa Atesina

Gabriele  Biancardi a Cavalese

Venerdì 24 agosto alle 21.00 al PalaFiemme di Cavalese i Punto Gezz porteranno in scena “Diversi da chi?”, spettacolo teatral-musicale scritto da Gabriele Biancardi, nota voce radiofonica trentina. “Ho voluto raccontare come si vive quando agli occhi degli altri si è “diversi”. Da una parte una donna con problemi di peso, dall’altra un ragazzo gay. In mezzo i Punto Gezz che attraverso le parole di note canzoni, suonate dal vivo, legano storie ed emozioni. Il testo non vuole insegnare niente a nessuno: è solo un modo per proporre un punto di vista differente”, spiega lo stesso Biancardi. Al progetto hanno collaborato anche Laura Novembre (regia), Anna Dalla Fontana e Laurent Gjeci (attori) e Sara Trucchi (performer).

L’evento è organizzato dal Comune di Cavalese, con il patrocinio della Comunità Territoriale della Val di Fiemme. Il biglietto di ingresso (10 euro) è acquistabile in prevendita sul circuito “Primi alla prima”, online e agli sportelli delle Casse Rurali, o direttamente la sera dello spettacolo alle casse del PalaFiemme.

Un modo per riflettere su un tema attuale vedendolo attraverso gli occhi di chi viene giudicato diverso, per non dimenticare (citando lo spettacolo) che “quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi”.

Continue reading Gabriele Biancardi a Cavalese

L’uomo di ferro

L’ironman fiemmese Alessandro Degasperi verrà festeggiato dalla sua valle mercoledì 22 agosto alle 21.00 in piazza a Predazzo. Un momento di festa per questo campione capace di nuotare per 3,8 chilometri, pedalare per altri 180 e subito dopo correre una maratona. Vincendo. Degasperi è, infatti, reduce dalla seconda vittoria all’Ironman di Lanzarote, una delle gare più importanti del circuito mondiale. Ecco allora che la Comunità Territoriale della Val di Fiemme, con la Commissione Sport, e i Comuni di Predazzo (dove Alessandro vive) e Panchià (dove è cresciuto), in collaborazione con la Dolomitica Nuoto, la Famiglia Cooperativa Val di Fiemme e l’Apt di Fiemme, propongono questo momento di festa in occasione dell’appuntamento settimanale “A Pardac de mercol sera”, che il 22 agosto sarà dedicato proprio allo sport. Mentre le associazioni locali, lungo la strada principale chiusa al traffico per l’occasione, proporranno dimostrazioni ed attività, sul palco allestito in piazza le amministrazioni omaggeranno l’uomo di ferro fiemmese, l’ironman impegnato anche nella promozione del triathlon a livello locale, tanto che è parte del direttivo della Dolomitica Nuoto. Verrà anche proiettato un video che ripercorre le tappe principali di questa stagione agonistica, che vede l’atleta nuovamente qualificato per la finale mondiale alle Hawaii.

La popolazione di Fiemme è invitata a partecipare alla breve cerimonia. Degasperi ha già dimostrato che forza, tenacia e determinazione non gli mancano. L’abbraccio della sua valle non può che dargli ulteriore energia in vista dei prossimi traguardi.

Continue reading L’uomo di ferro

Le visioni di Valentina Rossi

La Sala Rosa del Municipio di Predazzo come spazio di visibilità e valorizzazione dei talenti giovanili: dopo la mostra fotografica di Michele Caurla, in questi giorni la sede del Comune ospita “Visioni”, esposizione personale di pittura di Valentina Rossi, venticinquenne predazzana laureata in “Pittura” alla triennale dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, un master in “Conservazione e Restauro” e attualmente iscritta al biennio specialistico in “Progettazione e cura degli allestimenti artistici”. La mostra è il risultato di un percorso artistico durato tre anni: “Rigore della forma e istintività del sentimento, dinamicità e staticità, realtà e sogno”, così Rossi descrive la sua pittura. “Nelle tele presentate, le spatolate materiche e le pennellate fluide si fanno pigmentate portavoci dell’”IO” più profondo e sincero di un carattere delle mille sfaccettature, che solo i colori sanno raccontare”, si legge nella presentazione dell’esposizione. La mostra resterà aperta fino al 23 agosto, con orario 10.00-12.00 e 18.00-23.00. Lunedì 13 agosto, all’inaugurazione, erano presenti anche la sindaca Maria Bosin e gli assessori Giovanni Aderenti e Giuseppe Facchini per portare il saluto dell’Amministrazione, ma soprattutto per dimostrare il sostegno e l’incoraggiamento a Valentina Rossi e a tutti i giovani che investono tempo, energia, studi nel proprio talento e nelle proprie passioni.

Continue reading Le visioni di Valentina Rossi

L’incanto del vino

Crescono gli stand e si moltiplicano le etichette. A Capriana giunge alla terza edizione l’evento “L’incanto del vino”. Sabato 18 agosto, dalle 16.00 alle 21.00, uno dei lariceti più belli d’Europa ospita la degustazione di vini della Val di Cembra, dei salumi di Capriana e dei formaggi del Caseificio Val di Fiemme, fra i suoni dei corni delle Dolomiti.

Nella località Pradi di Pra del Manz, raggiungibile anche da Anterivo, la natura si lascia assaporare in un’atmosfera romantica, grazie a una festa organizzata dalla Pro Loco di Capriana Dal’Aves al Corn, con il patrocinio del Comune di Capriana.

Per tutti è un’occasione per imparare ad orientarsi in un’ampia scelta di vini pluripremiati, portavoce della mineralità e dell’aromaticità offerte dalle montagne di Cembra.

Nei 13 stand disposti in cerchio si degustano oltre 50 vini del Consorzio Cembrani Doc e di Cembra Cantina di Montagna, oltre ai distillati Paolazzi e Pilzer.

Fra le numerose etichette, il Müller Thurgau, re indiscusso dei vini di Cembra, Trentodoc, Salisa Brut, Ferro Mosso, spumante Cimbrus, Lagrein, Schiava, Pinot Grigio, Nero e Bianco, Moscato Giallo, Cimbro Rosso, Veltiner, Gewurztraminer, Sauvignon e Teroldego, con ampio spazio all’incanto dei rosè.

Il Caseificio Sociale “Val di Fiemme” Cavalese, alle 17.30, offre una degustazione gratuita dei suoi formaggi.

Dalle 18.30, avvolgono il lariceto i canti musicali dei corni del Dolomiti Ensemble Horn. Alle 19.00, tutti possono degustare un tagliere tipico, assaggi gourmet, panini e il tradizionale orzotto. È presente anche la Gelateria Tre Valli di Cavalese. I bambini sono i benvenuti grazie a un intrattenimento che inizia alle 16.00.

L’evento intende esaltare il connubio tra natura e uomo. La coltura della vite in Trentino è praticata da 2000 anni, ed è parte integrante della cultura e della tradizione. Il lavoro manuale faticoso, praticato con passione e orgoglio, diventa un’arte fatta di conoscenze antiche che si tramandano e si conservano nel tempo.

Info: Federico Goss, presidente Pro Loco Capriana, cell. 347 5310039 – info@prolococapriana.it

 

 

 

 

Continue reading L’incanto del vino

Scappa dalla stanza dello Scario

Nasce una sfida avvincente nel cuore dell’estate. Fra le mura del plurisecolare palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, a Cavalese, tutti potranno essere i protagonisti di un gioco di ruolo inedito che fa rivivere pagine di storia della Val di Fiemme, divertendosi.

Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto, l’originale sfida “Escape Room” invita a scappare dalla stanza dello Scario risolvendo in soli 60 minuti enigmi e indovinelli.

Il nuovo gioco, ideato e sviluppato dai ragazzi dello Spazio Giovani L’Idea della Val di Fiemme, con la collaborazione della Magnifica Comunità, prevede cinque turni nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25 (ore 9.00, 10.30, 14.30, 16.00, 17.30) e tre turni nel pomeriggio di domenica 26 agosto (ore 14.30, 16.00, 17.30).

Le squadre possono essere composte da un numero massimo di 6 partecipanti.

La quota di iscrizione di 5.00 euro include il biglietto di ingresso per visitare il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme.

È obbligatoria la prenotazione al numero 329 3105947.

 

 

 

 

 

 

Continue reading Scappa dalla stanza dello Scario

I ragazzi del Magma Team a Predazzo per la preparazione tecnica

Da Catania a Predazzo per quaranta giorni di allenamento “al fresco”: il Magma Team Triathlon è in paese con 17 giovani atleti (tra i 13 e i 21 anni) dal mese di luglio, grazie a un rapporto d’amicizia con l’ASD Dolomitica Nuoto CTT, in particolare con il presidente Alberto Bucci, e con il campione di ironman Alessandro Degasperi. Da alcuni anni le due società sportive si ospitano a vicenda per gli allenamenti, così da prolungare la preparazione in base alle differenti condizioni climatiche delle due regioni italiane. Agli allenamenti di nuoto (presso la piscina comunale, Centro Federale di Triathlon), corsa e ciclismo, il gruppo alterna escursioni in montagna e altre attività, sportive e ludiche. Nei giorni scorsi, gli atleti hanno partecipato anche al 7° Triathlon MTB di Predazzo, mettendosi in gioco sia come concorrenti, sia come volontari, dando una mano nell’allestimento dei percorsi.

“Si tratta di un’importante esperienza formativa non solo da un punto di vista sportivo, ma anche umano e tecnico: siamo alloggiati in più appartamenti e i ragazzi sono chiamati a gestire in autonomia la vita domestica, contribuendo alle pulizie e alla realizzazione dei pasti, che diventano anche un’importante riflessione sulla qualità dell’alimentazione in relazione ai risultati sportivi”, spiega l’allenatore Fabio Pruiti.

L’assessore allo Sport Giovanni Aderenti ha voluto incontrare il Magma Team Triathlon al Centro del Salto di Predazzo, trovando un gruppo di ragazzi incuriositi dalla struttura e da una disciplina particolare come quella del salto con gli sci. Un’occasione per raccontare la storia dei tre Mondiali di sci nordico già ospitati e per presentare le speranze olimpiche del Centro, all’interno del quale si sta lavorando per la realizzazione del trampolino K60, che andrà a completare la struttura.

“Incontro sempre con piacere i gruppi di atleti che scelgono Predazzo per i loro allenamenti. Non è solo l’occasione per portare loro i saluti dell’Amministrazione, lasciando in ricordo il gagliardetto del Comune. È soprattutto un modo per parlare del territorio, raccontandolo attraverso le nostre bellezze, la nostra storia, le nostre associazioni e le nostre strutture. Ogni volta rimango stupito dall’entusiasmo dei ragazzi e dei loro allenatori, che riescono a trasmettere i valori dello sport e a veicolare l’amore per la montagna. Sono convinto che questi raduni abbiano una valenza che va ben oltre i risultati agonistici: sono un’esperienza formativa ed educativa significativa e con ricadute sul lungo periodo e, per noi, un’importante occasione di promozione turistica”, sottolinea Aderenti.

Continue reading I ragazzi del Magma Team a Predazzo per la preparazione tecnica

Il 15 e 16 settembre la seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup
Rollski und Trailrunning im Val di Fiemme

A grande richiesta torna lo skiroll in Val di Fiemme. La Valle è  pronta ad ospitare a Ziano di Fiemme gli atleti alla Fiemme Rollerski Cup del 15 e 16 settembre.

Una seconda edizione prestigiosa, che si aggiunge agli altri importanti eventi di skiroll disputatisi in terra fiemmese come la Coppa del Mondo 2014 e i Mondiali 2015, eleggendo la bella vallata trentina come la principale candidata ad ospitare l’allenamento dei fondisti prima che questi ritornino ad infiammare le nevi del Cermis in occasione del prossimo Tour de Ski, amatori e skirollisti di Coppa del Mondo FIS.

La Val di Fiemme sarà più che mai “finale” sia per quanto riguarda la Coppa del Mondo, ed anche per quanto riguarda l’ambito circuito Guide World Classic Tour, con la tappa fiemmese ultima in calendario. Il challenge scandinavo si è aperto alla Olaf Skoglunds Minneløp, proseguendo poi al Blink Classics prima di prepararsi ad affrontare la Alliansloppet a fine agosto e dirigersi infine in Trentino per la Fiemme Rollerski Cup settembrina. In testa alle classifiche generali ci sono ora Anders Moelmen Hoest davanti al campione delle lunghe distanze plurivicintore della Marcialonga Tord Asle Gjerdalen, a Morten Eide Pedersen, sempre in condizioni ottimali in estate, e al russo Alexander Bolshunov.

Tra le donne conduce Astrid Oyre Slind su Kari Vikhagen Gjeitnes, mentre in quarta posizione ecco la leggendaria polacca Justyna Kowalczyk, vincitrice della scorsa edizione della Fiemme Rollerski Cup.

L’evento è tuttavia rivolto principalmente agli amatori, i quali potranno godere di sfide uniche proprio in compagnia di questi grandi campioni, percorrendo in parte il tracciato Marcialonga e chiudendo sull’Alpe che ha fatto e farà la storia del Tour de Ski, il Cermis.

La Val di Fiemme è anche occasione di soggiorno dopo le fatiche sportive, gli amatori potranno così sfoderare gli skiroll e gustarsi i meravigliosi scenari circostanti, incantevoli anche senza “suggestioni innevate”. Domenica 16 settembre gli amatori partiranno giusto qualche minuto dopo i fuoriclasse, competendo nei percorsi di 20 km (short distance) o 50 km (Iong distance), magari coltivando il sogno di raggiungerli!

Per info ed iscrizioni: www.fiemmerollerskicup.it.

Continue reading Il 15 e 16 settembre la seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup

Cavalese in cartolina, una mostra e laboratorio per bambini

Il Festival delle Terre Alte, giunge alla quarta tappa. Dopo Bedollo, Canale d’Agordo e Lago di Tesero, il prossimo appuntamento denominato “Cavalese in cartolina” è previsto per il pomeriggio di Sabato 11 Agosto 2018 a Cavalese, precisamente al Parco della Pieve.

L’evento si svolgerà dalle ore 17,00 alle ore 19,00. E’ sufficiente passare in questo periodo di tempo, sarà così possibile con creatività realizzare la propria cartolina personalizzata.

Coordinatrice dell’iniziativa sarà Chiara Paoli, professionista dei beni culturali.

L’organizzazione sarà a cura del Gruppo CTG “Terre Alte”, con il sostegno del Comune di Cavalese e con il patrocinio del CTG Nazionale, della Comunità Territoriale della Val di Fiemme e del Distretto Famiglia della Val di Fiemme.

Questa volta, sarà proposto un laboratorio “ a ciclo continuo” destinato ai bambini dai 3 anni in su. All’interno del Parco della Pieve, si prevede l’allestimento, di una piccola mostra temporanea che narra la storia della nascita della cartolina.

La prima cartolina postale del mondo fu la Correspondenz-Karte, emessa dalle poste dell’Impero Austro-Ungarico il 1º ottobre 1869. Essa fu inventata da Emanuel Alexander Herrmann, professore d’economia all’accademia militare teresiana, con l’intento di sostituire, per la breve corrispondenza, le più onerose lettere. Herrmann scrisse un lungo articolo sul Neue Freie Presse intitolandolo “Nuovo mezzo di corrispondenza postale”con il quale attirò l’attenzione del direttore generale delle poste austriache, il barone Od-Maly. Il 25 settembre 1869 Od-Maly ottenne il decreto di emissione delle cartoline postali che apparve nel Bollettino delle leggi dell’Impero, con il quale si fissava la data di emissione nel primo ottobre.”

Attraverso fogli opportunamente plastificati, verrà illustrata un racconto affascinante della cartolina, che oggi va scomparendo, sostituita da fotografie, cellulari smartphone e i “social network” (in modo particolare whatsapp ed instagram).

Una visita guidata ed un laboratorio pensati per far scoprire assieme a loro “un piccolo pezzo di storia”, uno strumento di comunicazione molto utilizzato nell’ambito del turismo. Seguirà poi la realizzazione, in un’ottica di mail art, una cartolina ricordo, con immagini legate a Cavalese.

Ai partecipanti, saranno inoltre forniti simpatici francobolli adesivi da mettere sulla cartolina (affrancatura non valida ai fini della spedizione, ma la stessa può essere spedita con busta e francobollo postale!), su cui va apposto eventualmente il timbro.

La cartolina può essere anche scritta con indicato un ricordo legato a Cavalese e alla Val di Fiemme, o con i saluti da inviare a parenti e amici.

La partecipazione sarà libera e gratuita.

In caso di forte maltempo, l’iniziativa avrà luogo al coperto. All’ingresso del Parco della Pieve (Viale Mendini, termine sud) sarà presente segnaletica per raggiungere il luogo preciso.

Alla sera di Sabato 11 Agosto, a Cavalese presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, avrà luogo ad ore 21 la tavola rotonda dal titolo “Papa Luciani e la Valle di Fiemme, un incontro d’arte” a cura della Fondazione Papa Luciani di Canale d’Agordo e del Museo del Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme. Anche il Gruppo CTG “Terre Alte”, ha voluto concedere il patrocinio a questa iniziativa culturale, ritenendola molto valida e importante passo in avanti per quanto riguarda i rapporti di amicizia tra due vallate dolomitiche, quali la Val di Fiemme e la bellunese Val del Biois.

 

Per ulteriori informazioni: cell. 389-8703984, E-Mail: terrealte@ctg.it, Pagina Facebook Gruppo CTG “Terre Alte”, Pagina Instagram Gruppo CTG Terre Alte.

 

Continue reading Cavalese in cartolina, una mostra e laboratorio per bambini