A Campitello si arrampica anche in inverno

Oltre all’arrampicata su roccia naturale, ora al Centro Sportivo di Campitello, in località Ischia, è attiva anche la nuova struttura di arrampicata coperta, con una sala boulder esclusiva! Una novità che ha già riscontrato successo tra gli amanti del free climbing. Un’occasione unica per grandi e piccoli, che potranno provare l’emozione dell’arrampicata! Nell’autunno del 1997 Stefano Bonello, attuale presidente e un gruppo di amici appassionati di arrampicata, costituirono la “Val di Fassa Climbing”, un’associazione che voleva essere punto d’incontro per tutti gli “arrampicatori” della Valle, complice la costruzione della struttura artificiale presso il centro sportivo di Campitello. Nel 1998 si organizzò il primo “Dolomiti Master” che continuò per ben 12 edizioni riscuotendo sempre grande successo. L’anno successivo ecco la Coppa Italia di difficoltà, che si riconfermò per ben 11 edizioni, alla quale si aggiunse la specialità del boulder per 5 anni e 2 Campionati italiani della stessa specialità. Dal 2007 per 4 anni ci fu inoltre la Coppa Italia di velocità e varie competizioni giovanili e amatoriali, senza dimenticare le competizioni invernali di arrampicata su ghiaccio. La strutture si rivelò utile, oltre che per le gare, anche per i talenti locali che allenandovisi diventarono atleti e si fecero valere nelle competizioni nazionali e internazionali come Ralf Brunel, Mauro Dorigatti, Patrik Daberto e Mario Prinoth. Nel 2011 lo stop forzato dell’attività dell’Associazione dovuto alla distruzione della struttura a causa di un incendio. Dal 2014 ha però ripreso a pieno ritmo, grazie alla nuovissima ed innovativa struttura, composta da una parte esterna per la difficoltà, da una parte interna per il boulder e una parte destinata alla scalata con la corda all’interno; attualmente può ospitare gare di difficoltà e di velocità con la sua parete omologata. La palestra “ADEL”, questo è il nome dell’impianto, è dedicata ai quattro soccorritori periti nel 2009 in Val Lasties (Alessandro Dantone , Diego Perathoner, Erwin Riz e Luca Prinoth). Ora l’intenzione della “Val di Fassa Climbing” è quella di continuare a promuovere lo sport dell’arrampicata continuando a organizzare competizioni e soprattutto, sfruttando le possibilità che offre questo nuovo impianto, di far crescere il settore giovanile, seguendo ed indirizzando l’entusiasmo dei ragazzi che già frequentano la struttura e di quelli che la frequenteranno.

Continue reading A Campitello si arrampica anche in inverno

L’Avisio “di carta” arriva negli espositori

Da oggi e per i prossimi giorni sarà possibile trovare il nuovo numero dell’Avisio negli ormai noti luoghi di distribuzione. Li trovate indicati in questo nostro blog. Il primo numero dell’Avisio di questo 2015 si affianca all’Avisio inverno che continuerà ad essere distribuito anche in questo mese di febbraio e nel successivo mese di marzo. In verità, il nuovo Avisio è presente da più di una settimana nella home page del blog e può essere scaricato e letto gratuitamente. Molti lo hanno già fatto. Abbiamo ricevuto parecchi apprezzamenti per queste anteprima on line particolarmente gradite anche da coloro che, vivendo fuori dalle nostre Valli, hanno difficoltà a recuperare il giornale di carta. Questo nostro servizio è ormai disponibile da quasi cinque mesi ed i numeri che abbiamo pubblicato in rete sono stati scaricati sempre più spesso. Anche l’archivio degli ultimi sette anni della nostra e vostra rivista è stato consultato sempre più frequentemente. Ne siamo molto lieti e cercheremo di implementare a breve, con altri numeri, questo spazio che ci permette di ricordare il passato delle nostre comunità anche attraverso L’Avisio di Fiemme e Fassa.

Continue reading L’Avisio “di carta” arriva negli espositori

Cade nel vuoto l'aiuto agli studenti

la Comunità di Valle ci riprova: c’è tempo fino alle ore 12 del 25 febbraio per presentare la proposta economica e organizzativa per il progetto sperimentale di accompagnamento allo studio. Progetto che, dopo la sospensione degli ultimi anni, l’ente, in via sperimentale, vorrebbe far ripartire per coprire il secondo quadrimestre di quest’anno scolastico e del prossimo. Le attività pomeridiane di aiuto allo studio saranno indirizzate agli studenti che ne avranno maggiore necessità (individuati dalle scuole), per una disponibilità di 44 posti totali per gli Istituti Comprensivi di Cavalese (sede di Cavalese) e Predazzo (sedi di Predazzo e Tesero) e 36 per l’Istituto di Istruzione La Rosa Bianca. Il servizio dovrà essere svolto per almeno due giorni alla settimana, con durata di almeno 3 ore, presso ognuna delle cinque sedi scolastiche coinvolte, per tre mesi durante ognuno dei due anni scolastici. Gli istituti scolastici metteranno a disposizione gratuitamente gli spazi necessari e provvederanno, a loro spese, a riscaldamento, illuminazione e pulizie dei locali. Rispetto al primo bando, questo secondo bando, relativamente all’Istituto Comprensivo di Cavalese,  non prevede l’intervento specifico per gli studenti di famiglie straniere, in quanto il relativo servizio viene finanziato da Cinformi (il Centro informativo per l’immigrazione): i 3.000 euro previsti per questo intervento andranno, pertanto, ad incrementare il budget del progetto di “Aiuto allo studio”. Per le famiglie degli studenti che saranno ammessi, è prevista una quota forfettaria mensile di 50 euro, con un introito stimato in circa 11.000 euro. Il resto del costo del servizio, che per il biennio non dovrà superare i 47.000 euro complessivi, sarà coperto dai Comuni di Fiemme per 26.000 Euro (in base a una quota fissa e una variabile sulla base della provenienza dei frequentanti) e dalla Comunità Territoriale della Val di Fiemme per 10.000 euro. Potranno usufruire dell’iniziativa anche gli studenti fassani frequentanti gli istituti di Fiemme: in quel caso, il Comun General de Fascia

Continue reading Cade nel vuoto l’aiuto agli studenti

A Trento arriva Fiorello

Giovedì 12 marzo e Venerdì 13 marzo 2015 al Teatro Auditorium dalle 21.00 arriva “L’Ora del Rosario”, il nuovo spettacolo di Rosario Fiorello. Lo showman torna sul palco, in una dimensione teatrale, con un nuovo spettacolo che, come lui stesso ha dichiarato, sarà analogico, fatto di puro intrattenimento. Aneddoti, racconti, gag e buona musica sono gli ingredienti di questo spettacolo, che, in perfetto stile Fiorello, darà ampio spazio anche alle consuete improvvisazioni. Sul palco con Fiorello ci sarà la band diretta dal Maestro Enrico Cremonesi ed un trio vocale scoperto durante “Fuori Programma”, la sua trasmissione radiofonica su Radio Uno. Biglietti in vendita a partire da sabato 14 febbraio 2015, ore 10,00 presso la cassa del Teatro Auditorium (via S.Croce, 67 – Trento), presso gli altri punti vendita del Circuito Primi alla Prima, epresso i punti vendita abituali www.ticketone.it *

Continue reading A Trento arriva Fiorello

A Predazzo si proietta la trasgressione

Dopo la prima mondiale del 9 febbraio a Los Angeles, cinquanta sfumature di grigio ha vissuto, nei giorni scorsi, la sua presentazione europea a Berlino durante la 65esima edizione della Berlinale. Da domani, e per quattro giorni, il film evento approda al Cinema Teatro di Predazzo. Il novello 9 settimane e mezzo, ha fatto parlare molto di sé per il tema apparentemente trasgressivo e pruriginoso ed anche perché, si è detto, racconta di un rapporto maschio-femmina basato, (almeno da parte del maschio), unicamente sul sottile piacere della dominazione. Sia a Los Angeles, che a Berlino la stampa è accorsa in massa alla presentazione ma lo ha trovato estremamente noioso e prevedibile. Un po’ come accade a questa edizione del Festival di S. Remo che, ad oggi, viene considerata la peggiore della sua lunga storia, ma che, a prescindere da questi giudizi, sta ottenendo ascolti record. Per cinquanta sfumature di grigio non resta che attendere domani ed andare a Predazzo a darci un occhio, per il Festival è sufficiente aspettare questa sera.

Continue reading A Predazzo si proietta la trasgressione

Fiemme e Fassa “cavalcano” il Carnevale

La voglia di divertirci è tanta e il carnevale offre a tutti una grande occasione per uscire dalla consueta routine; i freni inibitori si allentano e le preoccupazioni vengono, almeno provvisoriamente, gettate alle spalle. Nei periodi di crisi questo meccanismo lievita ancor più del consueto e crescono opportunamente anche le occasioni di svago. In questo Carnevale 2015 le nostre Valli “brulicano” di iniziative; da quelle storiche e istituzionali a molte altre che hanno alla base la spontaneità che spesso le rende ancor più accattivanti. I bambini trovano terreno fertile per le loro fantasie e gli adulti si ricavano i loro momenti di goliardia. A noi piace segnalare una iniziativa per tutte anche perché è promossa e organizzata da un gruppo che a Predazzo tutti conoscono molto bene e apprezzano da decenni, ovvero i Grossenpallonen. Si tratta di uno storico gruppo di amici che, ogni tanto si risveglia per creare momenti di svago all’insegna del disimpegno e del divertimento puro. Sono infatti i Grossenpallonen che organizzano il grande ballo di Carnevale allo Sportig Center con la musica degli Spritz band. L’appuntamento è per il prossimo sabato sera. Non abbiamo dubbi sul fatto che sarà una festa memorabile.

Continue reading Fiemme e Fassa “cavalcano” il Carnevale

La Sportiva conferma l’eccellenza

La giuria che annualmente assegna gli “oscar” dei prodotti invernali alle aziende del mondo outdoor, si è espressa su più di 455 prodotti candidati, 53 dei quali si sono aggiudicati gli ISPO Award e solo 6 in totale sono stati nominati prodotti dell’anno nelle rispettive categorie. La Sportiva  si è aggiudicata il premio di prodotto dell’anno nella categoria assoluta “outdoor“. Ha vinto con G2 SM, lo scarpone che prende il nome da Simone Moro e dalla sua ascesa in invernale al Gashebrum II. Durante la salita Simone, uno dei più forti alpinisti viventi e da trent’anni tester e fidato collaboratore de La Sportiva, ha indossato il prodotto contribuendo a svilupparne le caratteristiche tecniche che ne fanno ad oggi un prodotto unico sul mercato. G2 SM è il nuovo scarpone da alta montagna dell’azienda di Ziano di Fiemme, concepito e prodotto proprio nel quartier generale dell’azienda in Val di Fiemme dove lavorano ad oggi più di 230 persone su processi artigianali di altissima qualità. In particolare G2 è il primo scarpone nel suo genere ad adottare il doppio sistema di chiusura rapido Boa Closure System ed a combinare perfettamente performances, termicità, isolamento, protezione e comfort in un prodotto a doppio scafo che fa da ideale completamento della famiglia High Mountain. A raccontare la genesi del progetto ed il coinvolgimento nelle fasi di sviluppo, ci pensa proprio Simone Moro attraverso un video che anticipa le caratteristiche tecniche di uno scarpone da montagna che gli appassionati potranno trovare sugli scaffali dei negozi più tecnici, il prossimo inverno 2015/2016 Video.

Continue reading La Sportiva conferma l’eccellenza

Diamo occasioni ai nostri ragazzi

La notizia è recentissima. Una start up trentina sta sperimentando, con successo, una palestra in casa per persone over 65. Si mette un tablet in evidenza ed un istruttore on line indica gli esercizi da fare giorno per giorno. Con un sensore applicato alla caviglia l’insegnante potrà anche monitorare la correttezza dei  movimenti ed eventualmente correggerli. A Trento, sono una ventina le persone che hanno partecipato recentemente a questo progetto. Il risultato è stato di un netto miglioramento della forma fisica e della salute dei partecipanti. Si vive meglio e diminuiscono i costi della nostra sanità. Il progetto ora verrà testato e implementato e potrà diventare un businnes per il gruppo di ricercatori che lo ha inventato ed un vantaggio per la collettività. Questo è un esempio di start up., Dobbiamo anche dire, e con orgoglio, che il Trentino è al primo posto in Italia per l’innovazione e la ricerca anche grazie alle nostre università. Ed è anche per questo che potremmo utilizzare questo favorevole contesto e queste metodologie anche nel campo dell’accoglienza e del turismo facendone il focus di start up diffuse. Si dirà che questo già in parte avviene, ma ciò che si potrebbe fare è dedicare maggiori risorse e attenzioni ai nostri ragazzi, specialmente nelle Valli. Sforniamo centinaia di diplomati ogni anno, abbiamo molti ragazzi che ottengono grandi risultati nelle università di mezzo mondo ed altrettanti che sono emigrati perché non hanno trovato spazio ed occasioni qui da noi. I nostri giovani sono una risorsa che non dobbiamo sprecare. Abbiamo altresì l’impellente bisogno di “svecchiare” la nostra industria della vacanza e progettare un nuovo futuro. Chi meglio di menti giovani e motivate, chi meglio dei nostri figli può vincere questa sfida?

Continue reading Diamo occasioni ai nostri ragazzi

Ecco il numero di Avisio di Febbraio 2015

Anche questo mese vi anticipiamo qui sul blog, il nuovo numero di febbraio de l’Avisio. Per scaricarlo, è sufficiente cliccare sulla copertina che trovate nella colonna qui a destra. La versione cartacea del giornale, sarà in distribuzione la prossima settimana nei soliti punti raccolta.

Continue reading Ecco il numero di Avisio di Febbraio 2015

Da febbraio maggiore sicurezza sui farmaci

Il progetto «Farmaci più sicuri», ideato dall’Azienda Provinciale dei Servizi Sanitari in collaborazione con le Associazioni rappresentative della farmacie e gli Ordini professionali dei medici e dei farmacisti, è un progetto di sorveglianza sulla tollerabilità dei nuovi farmaci anticoagulanti e antidiabetici, prescritti per consentire a domicilio la continuità delle cure avviate in ospedale. È prevista l’attività di informazione ai cittadini sui possibili effetti indesiderati di tali medicinali e di sensibilizzazione sull’importanza di raccogliere le informazioni utili a favorirne un utilizzo più sicuro. I cittadini segnaleranno in farmacia, attraverso un’apposita scheda e il supporto del farmacista nella sua compilazione, gli eventuali effetti indesiderati o avversi. Le informazioni saranno trasmesse all’APSS che le utilizzerà, nel rispetto della privacy, per alimentare la rete nazionale di farmacovigilanza ed eventualmente consentire al medico curante di rivalutare il rapporto rischio/beneficio della terapia prescritta. Le farmacie raccoglieranno anche le segnalazioni che i cittadini faranno per altre tipologie di farmaci non inclusi nel progetto. Per maggiori informazioni sul progetto è possibile rivolgersi alle farmacie sul territorio trentino o consultare il sito internet dell’APSS.

Continue reading Da febbraio maggiore sicurezza sui farmaci