Predazzo, scatta la sfida  che “mette le ali”

Impresa epica. Saranno 400 i runner che sabato 1 luglio, a partire dalle 10.30, proveranno a mettere… “le ali ai piedi” per affrontare la gara di corsa più breve e più ripida del mondo allo Stadio del Salto G. Dal Ben di Predazzo. Per la prima volta in Italia, la Red Bull 400 coinvolgerà 13 Paesi e vedrà la partecipazione di top runner come l’atleta Red Bull Alessandro Pittin, nella squadra Italiana di Combinata Nordica con 15 podi in Coppa del Mondo, il bronzo olimpico a Vancouver 2010 e l’argento mondiale a Falun 2015, la fondista Antonella Confortola, campionessa europea e mondiale di corsa in montagna a squadre nel 2016, prima classificata nelle edizioni internazionali Red Bull 400 nel 2011 e nel 2015, Tomáš Čelko, vincitore a Bischofshofen e a Harrachov nel 2016, e lo sloveno Matjaz Miklosa già sul podio nella passate edizioni.

In gara anche 8 giocatori di rugby della Nazionale Italiana che appartengono ai team delle Zebre e della Benetton Rugby. Gli atleti affronteranno la sfida a scopo solidale, per sostenere la squadra di Weelchair Rugby (rugby in carrozzina) dei Romanes. La campagna solidale “Push for rugby” vede gli azzurri correre in salita  per “far schiodare un altro disabile da casa e comprare una nuova sedia da rugby”. I fondi raccolti, infatti, saranno destinati all’acquisto di una carrozzina da rugby.

Si prevede un grande afflusso di spettatori per assistere alle scalate adrenaliniche verso la cima del Trampolino K120, mettendo a dura prova velocità e resistenza. L’ingresso allo Stadio sarà gratuito. Le gare si svolgeranno anche in caso di pioggia. Saranno tre le categorie: individuale uomini (358 inscritti), individuale donne (55 inscritte) e staffetta 4×100 (7 inscritte).

Fra i runner, 16 stranieri provenienti da Spagna, Slovenia, Germania, Ungheria, Svizzera, Slovacchia, Slovenia, Inghilterra, Austria, Irlanda, Sudafrica. Il più vecchio runner ha 66 anni, il più giovane 16.

Dalle 10.30 alle 13.00, si potrà assistere alle qualifiche della Full Distance Men. Alle 14.00 si disputeranno le finali di ogni categoria (Staffette, Full Distance Ladies e Full Distance Men).

Alle 16.30 si darà il via alle premiazioni.

L’intrattenimento musicale sarà affidato al deejay Max Benzoni. Si potrà visitare l’area Expo con lo sponsor Adidas Terrex. Dalle 12.00 alle 14.00, la tensostruttura ospiterà il Pasta Party Felicetti, mentre nel parterre si potranno gustare panini, patatine fritte e bibite.

La festa proseguirà dalle 18.30 al Poldo Pub di Predazzo.

PROGRAMMA

Dalle 8.00 alle 10.00: Accoglienza atleti e distribuzione pettorali

Dalle 10.30 alle 13.00: I partecipanti della categoria Full Distance Men (individuale uomini) affronteranno le batterie di qualificazione. Ci saranno 8 batterie da 45 componenti l’una. Le qualifiche si svolgeranno con la seguente modalità: alla finalissima (finale A) accederanno 50 atleti, ovvero i primi 5 di ogni batteria + i 10 migliori tempi di tutte le batterie, esclusi i primi 5 classificati. I restanti concorrenti parteciperanno alle altre finali, in base al tempo di classificazione, per stilare la classifica generale.

Dalle 14.00: Finali di ogni categoria, nel seguente ordine: Staffette, Full Distance Men (dalla finale H alla fanale B) e a concludere la Full Distance Ladies (individuale donne) e finalissima maschile Full Distance Men.

Alle 16.30 circa: Premiazioni di tutte le categorie (Staffette, Full Distance Ladies e Full Distance Men).

Alle 18.30: Official Evening Party al Poldo Pub di Predazzo.

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento