Predazzo, ultimo appuntamento con “L’Aperitivo con l’autore”

Si concludono giovedì 30 agosto gli “aperitivi con l’autore” che hanno caratterizzato, assieme al “Campiello secondo noi” e a una serie di iniziative per bambini, l‘estate della biblioteca di Predazzo. Nell’aula magna del municipio alle ore 17.30 ci sarà Paolo Martini che presenterà “Bambole di pietra: la leggenda delle Dolomiti” edito da Neri Pozza, in un confronto-dialogo con la direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco Marcella Morandini. Giornalista e autore televisivo di lungo corso, Martini ha lavorato a Il Giorno, Panorama, L’Europeo e Il Corriere della sera. Dal ’95 ha scelto la libera professione collaborando con le maggiori testate. Negli ultimi tempi si è dedicato ai reportage di viaggi e turismo per Bell’Italia, Touring e altri periodici. Ha scritto e curato “Quelli della notte” di Renzo Arbore e “Il portalettere” di Piero Chiambretti, oltre ad altri saggi. Bambole di pietra è un libro denuncia sul degrado delle montagne dolomitiche provocato dal turismo di massa, in cui l’autore ricorre ad un artificio: far rivivere ai nostri giorni alcuni personaggi storici per evidenziare maggiormente il processo di trasformazione e mitizzazione delle Dolomiti, l’invasività del turismo culminata nella monocultura dello sci, il traffico, il trionfo del lusso alberghiero. Cosa scriveranno Dolomieu, lo scopritore dei Monti pallidi, 230 anni dopo la sua morte a de Saussure, Cesare Battisti a Karl Kraus, Dino Buzzati a Rolly Marchi e Andreas Hofer a Papa Luciani? Martini, scrittore di viaggi e appassionato di montagna, non usa mezzi termini nel descrivere il volto del territorio dolomitico dopo due secoli di turismo, non risparmiando neppure per alcuni aspetti la Fondazione Dolomiti Unesco.

Sarà quindi un confronto interessante, anche alla luce delle iniziative che si stanno mettendo in atto per ridurre i problemi del traffico prodotto da chi vuole raggiungere questo “grande terreno di gioco”, come lo definisce l’autore, che sono le dolomiti.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento