Quando l’orso attraversa il Lagorai

Ebbene sì, anche Fiemme e Fassa sono interessate dal passaggio degli orsi. Si tratta solo di orsi maschi giovani che si muovono due volte l’anno dal Brenta alla zona del bellunese e viceversa. Si conoscono bene le loro abitudini e quali sono i sentieri abituali lungo i quali effettuano i loro spostamenti. Va detto innanzitutto che il loro passaggio avviene solo tra la fine di giugno e l’inizio di luglio quando i giovani maschi tra i due e i cinque anni si allontanano (forse sarebbe meglio dire che più spesso vengono allontanati dai maschi adulti dominanti) dal branco che vive nella zona delle Dolomiti del Brenta. Scendono quindi a valle e attraversano l’Autostrada del Brennero e la ferrovia in due punti particolari dove esistono sottopassaggi non naturali ma creati dall’uomo per l’uomo. Al contrario, in aprile, dopo il risveglio dal letargo, tornano sul Brenta a cercare una femmina e percorrono il medesimo sentiero in senso opposto. C’è quindi la possibilità, pur remota, di viaggiare in auto (o peggio ancora in moto o in bicicletta) nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, trovandosi in un tunnel di fronte ad un orso che attraversa la strada. Gli orsi in questione sono sempre diversi perché ovviamente cambiano di stagione in stagione, non più di una decina e sono in transito nella valle dell’Adige fondamentalmente di notte. I due punti sono a nord di Trento, in coincidenza con le foci dell’Avisio che passano sotto il cavalcavia della A4, e a sud di Rovereto. In Val di Fassa, ci sono almeno un paio di punti d’accesso, soprattutto il Passo del Costalunga dove arrivano attraverso la Val d’Ega per poi proseguire lungo la destra orografica dell’Avisio fino al Fedaia. Vi sono molti dati rilevati intorno alla Malga Sacile. In passato, agli inizi del progetto Life Ursus, si era avuta notizia di passaggi dall’Alto Adige attraverso il Passo Sella. In Val di Fiemme invece c’è attualmente una direttrice di spostamento dalla Valsugana lungo la catena del Lagorai su fino al Veneto».

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento