Rolle, un passo da gigante

Arrivano finalmente buone notizie per il passo Rolle. La località soffre da anni di incomprensibile mancanza di attenzione, ma ora sembra di essere finalmente di fronte a una svolta.

Lo scorso 7 dicembre c’è stata la tanto attesa apertura della galleria sulla statale 50 del Grappa in località lago di Fortebuso. E ora si preannunciano altre novità.

L’occasione per sentire parole di positività e rinnovo è stata la riunione del 6 dicembre alla caserma della Guardia di Finanza a Passo Rolle. Presenti gli operatori turistici, l’assessore della Provincia di Trento Mauro Gilmozzi e i rappresentanti delle amministrazioni comunali di Primiero e Predazzo.

Le promesse annunciate dall’assessore alle infrastrutture e all’ambiente Gilmozzi hanno riguardato innanzitutto il tanto atteso abbattimento dell’albergo Rolle, da anni chiuso al pubblico. Al posto dell’attuale decadente struttura entro la prossima estate dovrebbe nascere un’area pubblica da identificarsi in parcheggio, piazza o altro.

Altre novità annunciate per il passo Rolle riguardano la realizzazione del marciapiede, l’adeguamento dell’illuminazione pubblica e la sistemazione del parcheggio esistente. Si auspica anche la creazione di una tanto attesa area camper a pagamento.

Si è parlato anche dello scavo abbandonato, di fronte al principale parcheggio, che dal lontano 2008 deturpa la bellezza del passo.

L’assessore del comune di Primiero Giacobbe Zortea ha dichiarato di essere vicino a stringere un accordo con i proprietari, i quali sarebbero forse disposti a rinunciare all’area per cederla all’ente pubblico. Su questo argomento però ci troviamo di fronte a preoccupante mancanza di tempi certi e concretezza. L’area, come ammesso dall’assessore, si presterebbe molto bene ad ospitare un ufficio informazioni, realtà ora gravemente assente a passo Rolle.

Si è parlato anche della messa in sicurezza della Strada Statale 50, sul versante San Martino di Castrozza.

Entro la primavera del 2017 ci sarà la valutazione dei progetti di realizzazione e dei costi. La consegna dei lavori è prevista per il 2018.

Per quanto riguarda il progetto di collegamento sciistico tra passo Rolle e San Martino di Castrozza si è entrati nella fase conclusiva ed entro febbraio 2017 si passerà all’approvazione. Per l’attesa realizzazione si parla del 2020.

Domenica 11 dicembre si è svolto anche un pranzo informale all’hotel Vezzana di Passo Rolle. Presenti il Presidente della Provincia di Trento Ugo Rossi, l’assessore al turismo Michele Dallapiccola, il presidente di Trentino Sviluppo Fulvio Rigotti, alcuni esercenti del passo e gli attuali vertici della società proprietaria degli impianti Sitr. In quest’occasione si è discusso costruttivamente delle varie problematiche dell’area sciistica del Rolle, avvolta da una prolungata crisi di incertezza.

A fine riunione si respirava un evidente aria di ottimismo. La speranza di tutti è, quindi, di essere di fronte, finalmente, a una svolta positiva a 360° per passo Rolle.

 

Alfredo Paluselli

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento