Skaters, da Campitello a Predazzo

Lo Skate park in località “Ischia” è diventato, in poche settimane dalla sua inaugurazione punto di incontro per ragazzi e ragazze. Il progetto, avviato da Mattia Erioldi con Francesco Erioldi, Monica Farinacci, Michael Pezzei ed Andrea Lastei dell’Associazione Val di Fassa Skateboard, ha convinto anche gli amministratori del Comune ladino che lo hanno sostenuto con 25mila euro. Una passione coltivata da tempo da Mattia Erioldi che, seguendo le orme del fratello Francesco, ha scoperto molto presto la passione per lo skateboard e lo snowboard. La pista è quasi ultimata e sarà una mini a spina con una bowl: mini perché è una pista dalle medie e piccole dimensioni, (15 per 11 metri) che permette di prendere più velocità, a spina perché ha diversi raggi di curvature che si collegano tra loro, bowl, cioè una “bolla”, uno dei tipi di piscina per skate. «Cercheremo di tenere aperta questa struttura tutto l’anno coprendola con dei teli per permetterne l’utilizzo anche nei mesi invernali e col tempo pensiamo di organizzare anche dei corsi per i più piccoli». E anche Predazzo ha ora il suo skate park, a fianco del campo sportivo, già molto frequentato. «Dopo lunghi anni di richieste finalmente siamo riusciti a portare a termine il progetto ». Conferma con gioia Davide Fanton, referente e ideatore del parking. «La linea del park è formata da un quarterpipe, un bank completo di un kinkbox e un rail, una rampa con un piccolo kick. In più, a terra ci sono un box a 3 livelli ed un altro rail e per il futuro è già in progetto l’aggiunta di un half pipe. Siamo ancora alla ricerca di un nome e un logo e per questo è stato indetto un concorso su facebook per trovare il miglior contest grafico.
La pagina ufficiale è “Park Predazzo” www.facebook.com/SkateparkValDiFiemme dove si può rimanere aggiornati sugli eventi e il mondo del riding in generale.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento