Immagine

Nasce il Circuito FORTI DEL TRENTINO

Ben quindici sono, ad oggi, i forti interessati a tale progetto. Tra essi Forte Strino che è un po’ il capofila delle fortificazioni della Valle di Sole e del sistema difensivo del Tonale, Forte Lardaro e Forte Corno in Valle del Chiese, le fortezze del Monte Brione e di Nago che si affacciano sul Lago di Garda.  L’apertura al pubblico di Forte Pozzacchio, scavato interamente nella montagna, rappresenta sicuramente una delle novità più importanti del 2015. Di straordinaria importanza è poi il sistema dei forti a difesa degli altipiani cimbri. Tra essi Forte Belvedere, che si è salvato dalle distruzioni della guerra e dal lavoro dei recuperanti, rappresenta il centro del sistema ed è sicuramente il più noto e visitato. Tra poco diventeranno visitabili altre fortezze, tra le quali il suggestivo Forte Campo Luserna. In Valsugana, posti sui due lati del lago di Levico, vi sono Forte Tenna e Forte delle Benne, i cui lavori di restauro sono stati conclusi l’anno scorso e sono al centro di un’intensa attività espositiva e di animazione culturale. Spostandosi in Val di Fiemme, all’interno del Parco di Paneveggio Pale di San Martino, si stanno ultimando i lavori di restauro del Forte Dossaccio. Completano questo ricco sistema di siti, alcuni dei quali hanno un ruolo importante e riconosciuto all’interno dell’offerta turistica e storico – culturale del Trentino, i Forti della città di Trento: la batteria Roncogno e Forte Cadine. A Forte Cadine, gestito direttamente dalla Fondazione Museo storico del Trentino, è stato attribuito il ruolo di centro informativo e di documentazione dell’intero sistema. Le informazioni su orari, aperture, attività ed eventi verranno pubblicate a partire dal 23 maggio sul sito www.trentinograndeguerra.it.

Continue reading Nasce il Circuito FORTI DEL TRENTINO

Ski roll, mondiali a settembre, in Fiemme
FIS Rollerski World Cup Final at Dobbiaco, Italy 2012 © Pierre Teyssot Sergio BONALDI during the team sprint event on 15/09/2012, in Dobbiaco, Toblach, Italy.

La valle di Fiemme prosegue la preparazione all’evento di inizio autunno, un appuntamento che la porterà nuovamente agli onori delle massime cronache agonistiche. Si parla nuovamente di sci, ma con le rotelle , perché a settembre – dal 24 al 27 – toccherà ai Campionati del Mondo – FIS Rollerski World Championships 2015 saltare in pista, o meglio, su strada. Si correrà, infatti sulle strade di Ziano di Fiemme, di Predazzo, di Molina di Fiemme e di altri comuni toccati dalle varie gare. Per quanto riguarda i Campionati del Mondo – FIS Rollerski World Championships 2015 di settembre è utile tenere sempre d’occhio il portale ufficiale www.fiemmeworldcup.com e le pagine Facebook, Twitter più il canale dedicato YouTube.

Continue reading Ski roll, mondiali a settembre, in Fiemme

Diciamo la nostra sul piano salute

La consultazione pubblica sul Piano per la salute del Trentino arriva in val di Fiemme: il 22 maggio alle 20.30 nell’auditorium della Cassa Rurale di Tesero verrà presentato alla popolazione il programma provinciale per il decennio 2015-2025. Suddivise per aree tematiche, saranno illustrate le linee guida sulla salute. I presenti potranno lasciare commenti, proposte e suggerimenti per migliorare la qualità del piano. Una prima fase di consultazione, tra dicembre e gennaio, ha visto la partecipazione di operatori, esperti, professionisti della salute. Le loro osservazioni ritenute congrue e pertinenti sono state integrate nella proposta di Piano che tra il 1 aprile e il 31 maggio è sottoposta all’attenzione dei territori. A termine del confronto con la popolazione, si arriverà alla stesura del testo definitivo del Piano per la salute del Trentino. Ulteriori informazioni sul sito pianosalute.partecipa.tn.it.

 

 

 

Continue reading Diciamo la nostra sul piano salute

Mandrea, eccellenza musicale del Trentino

Il Guardian, prestigioso quotidiano britannico, lo ha definito uno dei dieci festival musicali più interessanti d’Europa. Considerato che, nell’intero continente europeo, i festival rock estivi sono molte centinaia, il riconoscimento la dice lunga sulla proposta trentina. Ebbene sì, il Mandrea Music Festival è una creatura autoctona. Si tiene, infatti, nei dintorni di Arco e si  autodefinisce un festival di musica, arte e natura selvaggia che ha sede sulle colline che si affacciano sul lago di Garda. Sono cominciati , proprio in questi giorni i preparativi per la sua quarta edizione (30,31 Luglio 1,2 Agosto). In un ambiente rilassato e spettacolare, dove la natura la fa da padrona, si può vivere per quattro giorni, in un’oasi di pace, musica, libertà e convivenza tra le persone. Mandrea Music Festival è un festival che mescola musica, sport, natura e altre forme d’arte. Oltre ad un fornito panorama musicale, con tre palchi , saranno presenti anche una zona lounge, zona climbing, corsi di yoga, zona healing, piscina olandese termale,  workshops di vario genere, un parco avventura, una rampa da skateboard con esibizioni di skateboarders e BMX riders. Sarà disponibile anche un bus navetta, diverse volte al giorno, dalla stazione di Arco al Festival. 

Continue reading Mandrea, eccellenza musicale del Trentino

L’accordo non c’è

Domenica prossima, 24 maggio, Cavalese andrà al ballottaggio per l’elezione del nuovo Sindaco, senza alcun apparentamento. Gli incontri degli ultimi giorni hanno dato esito negativo e Silvano Welponer, Sindaco uscente e forte del 46,6% dei consensi del primo turno amministrativo, sembra non essersi accordato con Mario Rizzoli del Patt. Queste le ultime notizie. Manca ancora una settimana, ma anche un accordo tra Rizzoli e Beppe Portelli (che con il 30,3% dei consensi è il competitore del Sindaco uscente), dovrebbe essere tramontato. I Cavalesani dovranno quindi scegliere tra la continuità ed il cambiamento. Passata l’euforia elettorale, le nuove amministrazioni di  Fiemme e Fassa si apprestano ad affrontare, per i prossimi cinque anni, le molte sfide che attendono le nostre comunità. Buon lavoro.

Continue reading L’accordo non c’è

Il Social Media Marketing

Pubblichiamo, certi di fare cosa gradita ai nostri lettori, alcuni “fondamentali” sul miglior utilizzo delle tecniche e strategie, per utilizzare al meglio i social media

Oggi approfondiamo un argomento molto discusso dagli esperti di comunicazione: il Social Media Marketing. Facebook, Twitter, Instagram, Snapchat, Pinterest, Vine, LinkedIn – chi più ne ha più ne metta – sono solo alcuni dei social network in circolazione. Questo articolo vuole aiutarvi a capire come sfruttare meglio questi strumenti quando vengono utilizzati dalle aziende.

Iniziamo subito con il concetto più importante: creare post e condividere contenuti sono due cose molto diverse. Generalmente, quando i contenuti vengono creati e sono “farina del proprio sacco”, si sviluppa una comunicazione incentrata su di sé che trasmette un messaggio di questo tipo: guarda cosa può offrirti la mia azienda, scopri i nostri prodotti, prova i nostri servizi e via dicendo. In questo caso il fine ultimo è chiaro: acquisire clienti e vendere. Condividere contenuti, invece, ha un altro scopo: news, curiosità, storie servono da strumento per creare una conversazione con i propri follower.

Ora vi chiederete: quale fra le due strategie è la migliore? Voglio vendere i miei prodotti e i miei servizi, ma desidero anche creare una relazione con i miei clienti… In che modo posso raggiungere questi obiettivi? Come diceva Aristotele “la verità sta nel mezzo” e questa frase vale anche oggi per il Social Media Marketing! Secondo gli esperti, infatti, la strategia ideale prevede un mix di entrambe le strategie in cui per l’80% bisognerebbe condividere i contenuti degli altri e per il restante 20% crearne di nuovi. In questo modo la vostra comunicazione non verrà percepita dai fan come un’azione di marketing, anzi, acquisterà valore. Ma non è tutto! Seguire questa dritta vi permetterà di dare agli utenti proprio ciò che vogliono. Un recente studio, infatti, ha individuato che il desiderio di essere informati è uno fra i principali motivi per cui gli utenti seguono profili social. Quindi, sono davvero molti gli utenti che utilizzano questi canali come risorse di contenuti, piuttosto che piattaforme che richiedono un contributo attivo.

Prima di lasciarvi riflettere su quello che abbiamo scritto, vi ricordiamo alcune regole d’oro che non andrebbero mai dimenticate: cercate di essere sinceri ed autentici e di non sovraesporre ai vostri contenuti gli utenti. Parlate in prima e seconda persona plurale, utilizzate in modo appropriato gli hashtag e fornite sempre la fonte delle informazioni che condividete. Rispondete alle domande e alle recensioni, buone o cattive che siano, e utilizzate il più possibile contenuti visivi.

Bene, dopo tutte queste belle parole non rimane altro da fare che rimboccarci le maniche e metterci al lavoro

www.pixelia.it | Siti Web | E-mail Marketing | Web Marketing | Pubblicità Online | SEO

 

Continue reading Il Social Media Marketing

Tra un mese si pedala

Le Valli di Fiemme e Fassa in Trentino contano i giorni e oggi scatta il “meno un mese” alla Marcialonga Cycling Craft 2015. La prova su strada di Predazzo e dei passi dolomitici sarà in sella domenica 14 giugno e i numeri della nona edizione sono decisamente di spessore visto che ad oggi è stata superata la quota di 1800 registrazioni. Con trenta giorni di conto alla rovescia rimasti, i pronostici iniziano a scaldare gli animi e il vicentino Roberto Cunico, vincitore della Granfondo nel 2014, si candida al personale bis sui passi Lavazé, San Pellegrino e Valles. Il suo compagno di squadra Enrico Zen è un altro uomo sotto i riflettori e la concorrenza per il momento legge i nomi di Andrea Pontalto e Francesco Avanzo (primi nelle ultime due edizioni sul percorso medio) o Paolo Minuzzo. Al femminile le prime ladies da podio fino ad ora iscritte sono di sicuro Serena Gazzini – senza troppe rivali lo scorso anno nella Mediofondo – la più volte medagliata Claudia Wegmann e Claudia Avanzi, che nel 2014 si piazzò seconda dopo 135 km di gara. Nelle prossime settimane sono attesi altri pezzi da novanta e tanti altri appassionati che alla Marcialonga Cycling Craft di giugno vogliono esserci, per godersi una giornata come sempre di divertimento e sano sport e per guadagnare anche punti nei circuiti Alé Challenge e Combinata Punto3 Craft. Da non dimenticare sono  le pagine social di Marcialonga, Facebook e Twitter in primis, oltre al canale Youtube e la pagina Instagram. Parlando in ultimo di iscrizioni, la quota attuale di registrazione è di 35 Euro e per chi si iscrive entro lunedì 18 maggio ci sarà la stampa del proprio nome sulla tabellina di gara, per conservare un ricordo unico dell’evento e per …non passare inosservato mentre si pedalerà al cospetto delle montagne più belle del mondo tra esattamente un mese. Info: www.marcialonga.it

Continue reading Tra un mese si pedala

In Fiemme, poco da segnalare

I tanti candidati unici di Fiemme hanno tutti raggiunto i quorum e questo è un risultato che non era , per niente, scontato. In Alto Adige ben otto comuni sono stati commissariati per carenza di votanti ed il rischio che accadesse anche a qualcuno dei  nostri candidati Sindaci era alto. Ziano è rimasto saldamente nelle mani di Fabio Vanzetta mentre si segnalano due sole novità significative: Mattia Zorzi, neo-Sindaco di Daiano e Elena Ceschini a Tesero che, per soli nove voti ha battuto, a sorpresa l’assessore uscente Alan Barbolini. Poiché Tesero è un comune di rilievo e molto vicino a Cavalese, questo risultato potrebbe essere rilevante per gli stessi equilibri di Valle. Riguardo a Predazzo vi è poco da segnalare. Il Comune più popoloso delle nostre Valli ha visto una quasi-passeggiata di Maria Bosin e della sua giunta, che si appresta ad iniziare un nuovo quinquennio di amministrazione pubblica in beata solitudine.

Continue reading In Fiemme, poco da segnalare

Cavalese va al ballottaggio

Proviamo a fare un ragionamento. Poco prima della chiusura delle liste, Cavalese aveva due candidati alla carica di Sindaco: Silvano Welponer Sindaco uscente e Beppe Portelli che raggruppava il variegato mondo dell’opposizione. I giochi erano aperti e tutto poteva accadere. Poi, a sorpresa, si è fatto avanti Mario Rizzoli, che, a nome del Patt ha presentato le sue liste. A quel punto il quadro è completamente cambiato e si è profilata l’alta probabilità che si andasse al ballottaggio. Negli abboccamenti pre-elettorali Silvano Welponer ha proposto a Rizzoli un apparentamento, ma non vi è stato un seguito positivo. Veniamo all’oggi. Il 24 maggio si va al ballottaggio, (Welponer con il 46,6 del primo turno e Pontrelli con il 30,3). Cosa può accadere? Azzardiamo. Silvano Welponer va da solo al secondo turno immaginando l’incompatibilità tra l’elettorato di Pontrelli e quello di Rizzoli, e cercando di portare verso di se i cittadini nel nome della continuità, oppure vi potrà essere un accordo tra Welponer e Rizzoli (23,2% dei voti) che forse potrebbe non essere necessario, ma che invece potrebbe essere utile per mantenere un buon feeling  con l’Amministrazione Provinciale. E Beppe Pontrelli? Si giocherà tutto cercando di dare voce alla voglia di cambiamento che, a Cavalese si è espressa con l’evidenza dei numeri.

Continue reading Cavalese va al ballottaggio

Il nuovo arriva da Fassa

Parlare di rivoluzione è forse azzardato ma il vento in Fassa è cambiato: eccome! Salvo il centro della Valle, Vigo e Pozza, che eleggono rispettivamente Leopoldo Rizzi e Giulio Florian, (che non possono essere considerati dei novizi), il resto della valle di Fassa grida “ largo ai giovani”. Forse non sempre da un punto di vista squisitamente anagrafico, ma di certo per vitalità e voglia di cambiare. Canazei elegge Silvano Parmesani, titolare del rifugio Fredarola e conosciuto per il suo attivismo. A Campitello il nuovo sindaco è Ivo Bernard che è stato osteggiato anche attraverso accuse anonime prima delle elezioni e che si prende una bella rivincita. Mazzin invece è donna con Nicoletta Dallago. In bassa Valle, a Soraga sarà Sindaco il giovane Devi Brunel, mentre a Moena la grande sorpresa è la vittoria di Edoardo Felicetti che spazza letteralmente via il passato. Se a tutto ciò aggiungiamo la nuova Procuradora Elena Testor, (che ha scalzato la Ual con soli 38 voti di vantaggio), se non vogliamo usare il termine rivoluzione diciamo pure che c’è stato un profondo rinnovamento.

Continue reading Il nuovo arriva da Fassa