Immagine

Gli AKKA/ABBA questa sera a Pampeago

Questa sera gli AKKA si esibiranno alla sagra di S. Bartolomeo a Pampeago. La tribute band degli ABBA ritorna in valle di Fiemme dopo i successi delle loro apparizioni durante gli ultimi mondiali del 2013. Anche questa sera faranno rivivere le piacevolissime atmosfere del supergruppo svedese e non mancheranno di coinvolgere il pubblico presente in una sarabanda di luci e canzoni che tutti ormai conoscono. Una serata di divertimento che si preannuncia indimenticabile.

Continue reading Gli AKKA/ABBA questa sera a Pampeago

Tesero è al centro della danza

L’edizione 2015 di Trentino Danza Estate, quest’anno in programma dal 23 al 29 agosto, pur non abbandonando lo schema tradizionale con il quale si offre ai giovani di studiare danza e coreografia con uno staff di insegnanti riconosciuti per la loro bravura a livello internazionale, offre quest’anno una nuova opportunità per entrare nel mondo del professionismo oltre ad un nuovo momento di spettacolo. Quest’anno, a Tesero, si inaugurerà la prima edizione di Deha Ballet Competition, un progetto ideato da Camillo di Pompo in collaborazione con Monica Cagnani direttrice del Teatro Oscar di Milano. Si tratta di un nuovo concorso di danza che dopo le selezioni di Milano, Firenze e Trento, porterà a Tesero i migliori giovani ballerini prescelti i quali si daranno battaglia in occasione della semifinale che si svolgerà il 26 agosto proprio a Tesero al teatro Comunale.

Una giuria speciale che avrà come presidente Anna Maria Prina, ex direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, composta da tutti i docenti presenti allo stage più una giuria esterna, assegnerà importanti premi ai primi classificati di ogni categoria che avranno la possibilità di esibirsi alla serata del Gran Galà Finale del 27 agosto in programma al Teatro Comunale di Tesero.

Per quanto riguarda la manifestazione dunque, per la prima volta quest’anno la serata di spettacolo fissata per il 27 agosto sarà messa in scena non più da una compagnia esterna, ma dal Galà al quale parteciperanno gli stessi vincitori del concorso, insieme a due ospiti d’eccezione della serata: Claudio Coviello e Nicoletta Manni, primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano e testimonial di Deha Ballet.

Il programma di Trentino Danza Estate prevede come sempre la serata di apertura fissata per domenica 23 agosto alle ore 21 al Teatro Comunale, lunedì 24 agosto in scena la Vetrina delle Scuole di Danza, mentre martedì 25 agosto è la volta della Festa in Piazza, con tanta musica, ballo e divertimento. Mercoledì 26 agosto le semifinali e finali del Concorso, mentre giovedì 27 agosto Gran Galà Deha Ballet con esibizione dei finalisti e gli ospiti. Venerdì 28 agosto non poteva mancare il Contest di hip hop e break dance che come ogni anni viene organizzato in collaborazione con Mad 4 Dance, Fabrizio Santi e Roberto Blue.

Riconfermato quasi tutto lo staff degli insegnati dell’anno scorso con qualche novità. Saranno presenti anche quest’anno per la danza classica Ivan Cavallari, Carlotta Zamparo, Barbara Protti, per la danza contemporanea riconfermata Emanuela Tagliavia e una nuova entrata ovvero quella di Francesca Frassinelli. Per l’acrobatica Giulio Crocetta, hip hop Tony Stone e Ranaldi Steri, danza moderna Caterina Felicioni, Michael Cassan Domnique Lesdema, per il ragga dance hall Animal, per il musical Gianluca Ferrato e per lo zumba Giulia Primon.

Tutte le novità e gli aggiornamenti su www.trentinodanzaestate.it e https://www.facebook.com/pages/Trentino-Danza-Estate/322206194510396?fref=ts

Continue reading Tesero è al centro della danza

A teatro al forte Dossaccio

La rassegna estiva «SENTINELLE DI PIETRA», promossa dal Servizio Cultura della Provincia autonoma di Trento e organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, si concluderà domenica 23 agosto con uno spettacolo programmato a Forte Dossaccio nel Parco naturale di Paneveggio. Si tratta di «PRIMA GUERRA», una produzione della Compagnia La Piccionaia diretta da Carlo Presotto. In questo spettacolo la prima guerra mondiale è vista da un’angolazione particolare, con gli occhi degli italiani di confine. PRIMA GUERRA nasce grazie al prezioso contributo del Museo della Guerra di Rovereto e della Fondazione Museo storico del Trentino e dalle testimonianze raccolte nei loro archivi. Sono testimonianze di una lacerazione profonda delle coscienze in quelle zone dell’Italia che, all’inizio del primo conflitto mondiale, si trovavano oltre confine e che lasciarono sul campo decine di migliaia di morti misconosciuti dalla storia che, come sempre, fu scritta dai vincitori.Saranno in scena gli attori Mario Perrotta e Paola Roscioli e le musiche originali saranno eseguite dal vivo da Mario Arcari (oboe, clarinetto e percussioni) ed Enrico Mantovani (chitarre). Lo spettacolo avrà inizio, a Forte Dossaccio, alle ore 16.00 e il pubblico potrà assistervi gratuitamente. In caso di maltempo la recita si terrà presso il Teatro Parrocchiale di Predazzo.

 

 

 

Continue reading A teatro al forte Dossaccio

I mondiali di Ski Roll bussano alle porte di Fiemme
FIS Rollerski World Cup Final at Dobbiaco, Italy 2012 © Pierre Teyssot Sergio BONALDI during the team sprint event on 15/09/2012, in Dobbiaco, Toblach, Italy.

La Val di Fiemme ed il Trentino sono pronti a tingersi nuovamente dei colori dell’iride, ma sulle strade di Ziano e dintorni ci sarà anche tanto azzurro. L’edizione 2015 dei Campionati del Mondo di Ski Roll-FIS Rollerski World Championships si terrà in Italia dal 24 al 27 settembre e i fondisti di casa nostra vogliono onorare al meglio l’appuntamento iridato sulle strade fiemmesi. A confermarlo è Sandro Pertile, responsabile tecnico del Settore Nordico FISI, che in questo periodo assieme ad atleti e allenatori sta gettando le basi per la prossima stagione invernale e per i Campionati del Mondo di ‘cross country estivo’ della Val di Fiemme. Dal 30 luglio al 1° agosto la nazionale di fondo è stata impegnata in Norvegia al Blinkfestivalen, nota kermesse dedicata allo Ski Roll che ogni anno attira i migliori fondisti in circolazione, e le selezioni proseguiranno per tutto il mese, come spiega Pertile. “Il nostro obiettivo è quello di portare buona parte della squadra azzurra ai mondiali in Val di Fiemme. Proseguiremo con i test per tutto il mese di agosto e poi ci confronteremo con i tecnici della nazionale di Ski Roll per stabilire chi parteciperà alle gare. Una quota sarà garantita agli skirollisti puri e noi cercheremo di affiancare loro i fondisti più competitivi”. Le indicazioni definitive, quindi, arriveranno a fine mese ma il team Italia ha già individuato quattro nomi di primo piano su cui fare affidamento e si tratta di Federico Pellegrino, Dietmar Nöckler, Giulia Stürz e Gaia Vuerich. “Questi ragazzi stanno lavorando a fondo in vista dei mondiali fiemmesi – conclude Pertile – e ai quattro se ne aggiungeranno altri. Decideremo poi assieme ai tecnici dello ski roll in quali prove farli gareggiare’. Qualche indizio, però, si può già rintracciare visto che la coppia tutta fiemmese Stürz –Vuerich lo scorso anno vinse la Team Sprint femminile di Coppa del Mondo di Ski Roll proprio a Ziano di Fiemme. Il programma agonistico dei Campionati del Mondo 2015 si apre giovedì 24 settembre con la Uphill Interval in tecnica classica con partenza da Ziano e arrivo a Bellamonte, seguiranno le due prove Sprint a Ziano tra venerdì sera (Sprint Individuale) e sabato (Team Sprint), e domenica 27 settembre la Mass Start da Molina di Fiemme a Bellamonte cui seguirà una “granfondo” di ski roll aperta a tutti sul tracciato iridato. Le gare fiemmesi saranno anche valide come ultima tappa di Coppa del Mondo di Ski Roll: la penultima frazione della serie si svolgerà dal 21 al 23 agosto a Bad Peterstal in Germania e sicuramente fornirà ulteriori indicazioni per capire quali saranno i protagonisti azzurri ai prossimi Campionati del Mondo di Ski Roll.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Continue reading I mondiali di Ski Roll bussano alle porte di Fiemme

Fiemme accende le stelle

 Un viaggio nelle profondità dell’universo, dall’osservazione di un cratere sulla superficie della Luna alla danza dei satelliti di Giove, dalle gigantesche tempeste solari all’immensità di una galassia. Sono spettacoli si ripetono ogni notte sopra le nostre teste, ma che sono impossibili da cogliere a occhio nudo. Da oggi gli spettacoli dell’universo, che ci introducono in una dimensione nuova e maestosa, sono seguiti da potenti telescopi. Sarà inaugurato sabato 12 settembre, alle 16.30, il nuovo Osservatorio Astronomico Val di Fiemme, sorto in località Zanon, sopra Tesero. L’Osservatorio è gestito dal Gruppo Astrofili Val di Fiemme che, dal 1993, si propone di avvicinare il maggior numero di persone alle meraviglie dell’universo attraverso conferenze, osservazioni pubbliche, seminari e mostre. Presenteranno la prodigiosa struttura, formata da due cupole bianche adagiate su un prato, il presidente del Gruppo Astrofili Mario Vinante e il segretario Giancarlo Mich. Oltre a un sistema di avveniristici telescopi, l’Osservatorio è dotato un modernissimo planetario digitale che simula la volta celeste, anche attraverso spettacolari video didattici. Pensato e concepito per la divulgazione dell’astronomia a livello didattico e per gli appassionati, il nuovo Osservatorio offre anche un’occasione culturale al turista. L’ubicazione incantevole, a circa 1.200 metri di altitudine, rappresenta un ottimo compromesso fra agibilità e lontananza dalle luci urbane, per una visione ottimale del cielo. Osservare la volta celeste da un punto privilegiato regala un’esperienza indimenticabile, uno spettacolo che non ha rivali. INFO: www.astrofilifiemme.it;

 

Continue reading Fiemme accende le stelle

Una estate da incorniciare

Abbiamo appena girato la boa del ferragosto ed è quindi ancora presto per cantare vittoria ma, i dati turistici di questa estate 2015, peraltro ufficiosi, raccontano di una stagione più che buona. Lo dicono molti operatori, ma lo si nota anche a spanne guardandosi intorno. Molti turisti, anche dal nord dell’Europa stanno affollando il Trentino e danno il senso di un successo che dovrà, a fine stagione, essere ben analizzato. Che sia stato il tempo memorabile o anche la riscoperta della montagna in estate, sarà opportuno fare tesoro dei dati che saranno elaborati a bocce ferme, così come dovranno essere valutate le debolezze a cui si dovrà dare risposta. Ora, il clima è cambiato e questo abbassamento delle temperature e la piovosità di cui vi era certamente bisogno, potrebbe essere il toccasana per il proseguo della stagione. Con un ristabilimento del bel tempo potremmo vedere gli escursionisti godersi l’alta montagna ed i rifugi alpini che resteranno aperti oltre il consueto ed i fungaioli che avranno, dal bosco, le soddisfazioni fino ad ora loro precluse.

Continue reading Una estate da incorniciare

Tra gli abeti della foresta dei violini

Mentre il poeta Davide Rondoni recita il suo testo con intensa forza e dolcezza, Danilo Rossi esegue i brani più viscerali del suo repertorio di prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala: “Preludio in Re Minore” di Bach, “Pavane” di Ravel, “Sonata in La Minore” di Schubert, “Concerto in Fa Maggiore” di Vivaldi.

 Domani, martedì 18 agosto, alle 11, Baita Premessaria si trasforma ancora una volta in un rifugio artistico pulsante, fra gli abeti della Foresta dei violini del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino.

In scena un dialogo fra due artisti diversi, con percorsi lontani, ma con radici di terra comuni, essendo entrambi originari di Forlì. La voce del poeta, la musica e il corpo del musicista creano una sinfonia che tocca l’anima e sorprende la mente. Lo spettacolo, dedicato alla vita della musica, esplora il mistero del ritmo, ma anche la presenza scenica e l’energia espressa dal corpo del musicista. I due artisti propongono un viaggio emozionale attraverso i corpi di Mozart, Petrucciani, Elvis, fino a raggiungere il corpo devastato e sonante dell’Italia.

Il ritrovo è in Val di Fiemme, a Paneveggio, alle 10.00, nel parcheggio della Valle dei Buoi. Una guida accompagna a Baita Premessaria con una passeggiata assieme al Maestro Rossi e al Professor Rondoni. Entrata libera, posti limitati. È obbligatoria la prenotazione all’Azienda per il Turismo Val di Fiemme, tel. 0462 241111.

Danilo Rossi

Nato a Forlì nel ‘65, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode nel 1985. Dopo essersi perfezionato con Dino Asciolla, Piero Farulli e Yuri Bashmet, a soli vent’anni viene scelto da Riccardo Muti per il ruolo, che ancora oggi ricopre, di prima viola solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala. Danilo visita spesso la Val di Fiemme e, in particolare, il Bosco che Suona di Predazzo, dove un abete di risonanza porta il suo nome.

Davide Rondoni

Nato a Forlì nel ‘64, Davide Rondoni è autore di numerosi libri di poesia e prosa (tradotti in vari Paesi) per importanti editori come Mondatori, Rizzoli e Guanda, ed è autore teatrale. Insegna poesia all’università e dirige “Il piccolo festival dell’essenziale” a Roma. Inoltre, realizza programmi televisivi di poesia (Rai, Sky, San Marino Rtv e Tv2000). Ha fondato e fa parte del Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e dirige la rivista “ClanDestino”. Fra i più noti volumi di poesia, “Apocalisse amore”, Mondadori 2008, “Avrebbe amato chiunque”, Guanda 2003, “Compianto, vita”, Marietti 2001 e “Il bar del tempo”, Guanda 1999, “Rimbambimenti”, Raffaelli 2010, “Si tira avanti solo con lo schianto”, Whyfly 2013, con i quali ha vinto alcuni dei maggiori premi di poesia. Fra i suoi recenti saggi, “L’amore non è giusto”, CartaCanta, “Il fuoco della poesia”, Rizzoli 2008. Dirige le collane di poesia per Marietti e CartaCanta. È autore di teatro e di traduzioni (Baudelaire, Rimbaud, Péguy). In prosa ha pubblicato diversi libri, fra cui, “Gesù, un racconto sempre nuovo”, Piemme 2013, “Se tu fossi qui”, San Paolo 2014, premio Andersen per narrativa ragazzi. Sempre per ragazzi ha scritto in versi e prosa.

 

 

Continue reading Tra gli abeti della foresta dei violini

Provocazione? Non proprio

Gli appuntamenti con i Suoni delle Dolomiti, questa estate, sono stati ridotti della metà. Problemi di soldi. Noi abbiamo un’idea. Perché l’edizione del 2016 non si caratterizza per una rivoluzione che riporti la manifestazione alle origini, a quel connubio tra musica e natura spesso snaturato da Watt, pop star ed automobili a perdita d’occhio?. E’ possibile coinvolgere le nostre scuole musicali trentine, la nostra orchestra regionale ecc. per proporre i grandi compositori classici in molti più luoghi del territorio, mantenendo inalterata la formula. Se poi abbiamo bisogno di narratori possiamo coinvolgere alcuni personaggi conosciuti ed apprezzati in Trentino. Con loro potremmo aspettare l’alba e dare un contributo alla nostra economia ed ai nostri musicisti. Senza le star la gente non si muove? Non credo. Mozart, Bach ed uno splendido panorama sarebbero sufficienti a creare appeal. Certo non come Nina Zilli o Nicolò Fabi, Brunello ecc. ma la formula vincente dei Suoni, ben promossa, avrebbe un equo consenso. Un buon marchio riveduto e corretto ed un gran risparmio di risorse.

Continue reading Provocazione? Non proprio

Tra i 100 Chef c’è Alessandro Gilmozzi

È appena uscito 100×10. I 100 chef che hanno cambiato la cucina italiana, edito da Mondadori Electa e realizzato da Identità Golose per celebrare i 10 anni di attività. Tra i 100 chef più influenti d’Italia, elencati in ordine alfabetico, troviamo lo chef trentino Alessandro Gilmozzi, patron del Ristorante El Molin di Cavalese, Val di Fiemme che con la sua cucina di ricerca legata al territorio ha dato vita alla ricetta creativa illustrata nel volume “sotto la chioma dell’albero: lepre e cervo d’inverno”.  Il libro scritto da Annalisa Leopolda Cavalieri e Carlo Passera, è un viaggio inebriante attraverso le cucine del nostro paese, una storia culinaria che si declina attraverso i ritratti dei 100 protagonisti.

Continue reading Tra i 100 Chef c’è Alessandro Gilmozzi