Una protesta creativa per salvare l’ospedale di Cavalese

Quello di Cavalese non è l’unico ospedale periferico che rischia la chiusura. Ma è certamente quello che è stato difeso dai drastici tagli della sanità con iniziative particolarmente originali. L’amministrazione sanitaria trentina ha dovuto fare i conti con “Parto per Fiemme”, un’associazione intraprendente sostenuta dai cittadini delle Valli di Fiemme e Fassa, da 10 alberghi, dall’Azienda per il Turismo Val di Fiemme, dalle Casse Rurali di Fiemme e Fassa, da aziende private e dalla Comunità Territoriale di Fiemme.

L’associazione non si è limitata a organizzare manifestazioni pubbliche e incontri con la popolazione, ma ha attivato vere e proprie soluzioni manageriali. Per salvare il punto nascite delle Valli di Fiemme e Fassa nell’Ospedale di Cavalese, “Parto per Fiemme” ha fatto crescere il numero di parti accogliendo gratuitamente in hotel le famiglie provenienti da fuori Valle.

La soglia fissata per il mantenimento del punto nascita è di 500 parti annui, ma le mamme delle due valli partoriscono una media di 270 bambini all’anno. Oggi i parti a Cavalese stanno crescendo perché l’associazione promuove, attraverso campagne sui mass media, un soggiorno gratuito in hotel 3 e 4 stelle per i familiari delle mamme che desiderano partorire in un luogo tranquillo, dall’atmosfera familiare, circondato da foreste di abeti.

L’ospedale è particolarmente gradito sia per la suggestione paesaggistica sia per la sua buona reputazione, visto che da vent’anni ha un tasso di mortalità neonatale dello 0,0%. I responsabili di “Parto per Fiemme” stimano di poter raggiungere, entro il 31 dicembre 2018, i 500 parti annui che permetterebbero la serenità politica e aziendale necessaria.

Questo sforzo attualmente rischia di essere vanificato dalla carenza di pediatri. Infatti, il punto nascita dell’ospedale di Fiemme ha ottenuto la deroga per mantenere l’attività a condizione di adeguare il numero di medici alla normativa sui turni di riposo in vigore dal 25 novembre 2015. Per questo, l’associazione ha iniziato a pubblicizzare con un tam tam mediatico il bando di concorso di assunzione di pediatri a tempo indeterminato dell’azienda sanitaria trentina che scadrà il 24 ottobre.

Secondo i volontari dell’associazione molti pediatri non immaginano quanto sia accogliente ed efficiente questa terra, culla dello sci alpino e dei trekking dolomitici. Ecco quindi il loro appello: “Cara/o Pediatra, vuoi cambiare stile di vita? Vieni a vivere in una valle incantata del Trentino, fra piste da sci e foreste di abeti. Ci sono molti amici che ti aspettano, sono i sostenitori del punto nascita di Cavalese dell’associazione Parto per Fiemme. Se vuoi fare un sopralluogo, puoi soggiornare gratuitamente in Val di Fiemme. Per te ci sono altri incentivi: skipass, corsi di teatro e palestra gratuiti; sconti nelle strutture sportive. C’è inoltre un tutore che accompagna il tuo trasferimento (ricerca appartamento, iscrizione alle scuole dei figli, ecc.)”.

Una volta completate le assunzioni, il punto nascita, attualmente aperto solo dalle 8 alle 18, potrà tornare ad offrire un servizio a tempo pieno. Nei paesi di montagna l’esigenza di avere un ospedale vicino è particolarmente sentita, non solo per far nascere i bambini ma anche per emergenze dovute a incidenti e malori. La Val di Fiemme ha saputo ingegnarsi, perché molto spesso protestare non basta.

INFO: Alessandro Arici, resp. associazione Parto per Fiemme, partoperfiemme@gmail.com – cell. 335 6902743, www.partoperfiemme.com

ANNUNCIO

“Cara/o Pediatra, vuoi cambiare stile di vita? Vieni a vivere in una valle incantata del Trentino, fra piste da sci e foreste di abeti. Ci sono molti amici che ti aspettano, sono i sostenitori del punto nascita di Cavalese dell’associazione Parto per Fiemme. Se vuoi fare un sopralluogo, puoi soggiornare gratuitamente in Val di Fiemme. Per te ci sono altri incentivi: skipass, corsi di teatro e palestra gratuiti; sconti nelle strutture sportive. C’è inoltre un tutore che accompagna il tuo trasferimento (ricerca appartamento, iscrizione alle scuole dei figli, ecc.)”.Scarica il bando di concorso dell’Azienda Sanitaria per i Servizi Provinciali della Provincia di Trento: https://www.apss.tn.it/-/concorso-pubblico-per-esami-per-assunzioni-a-tempo-indeterminato-nel-profilo-professionale-di-dirigente-medico-disciplina-pediatr-1

Invia una copia della domanda a: partoperfiemme@gmail.com

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento