17 aprile, Dee Dee Bridgewater a Rovereto

Il sestetto della vocalist Dee Dee Bridgewater, che comprende China Moses alla voce, Theo Croker alla tromba, Irwin Hall ai sassofoni, Eric Wheeler al basso elettrico e acustico, Michael King al pianoforte e Kassa Overall alla batteria, sarà a Rovereto alla metà di aprile. Dee Dee Bridgewater, originaria di Memphis, è stata definita dal settimanale newyorchese Village Voice “la più bella voce che una generazione può esprimere”. Si tratta senza dubbio di una delle interpreti di punta della scena attuale, sostenuta non solo da un’ampia espressività vocale, ma anche da un’istintiva presenza scenica. La sua carriera, iniziata nei club del Michigan, si è imposta all’attenzione dopo il 1970 e il trasferimento a New York. Innumerevoli fin dall’inizio le sue collaborazioni con artisti di primissimo piano della storia del jazz, come Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon. Celebre il suo duetto con Ray Charles nell’album “Victim of Love”. La sua interpretazione si innesta nella grande tradizione del canto afroamericano, facendo riferimento a Billie Holiday, Ella Fitzgerald e Sarah Vaughan. Il suo album “Live in Paris”, del 1986, fu premiato con il Billie Holiday Award, mentre “Keeping Tradition” ottenne nel 1994 il prestigioso Django d’Or. E non mancano i Grammy Awards, ottenuti nel 1998 con “Dear Ella” e nel 2011 con “To Billie with love from Dee Dee Bridgewater” (ma quasi tutti i suoi album hanno guadagnato la nomination). Il suo attuale sestetto, che comprende talenti giovanissimi come il trombettista Theo Croker e il sassofonista Irwin Hall, si è esibito lo scorso gennaio al Blue Note di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento