A quando la nostra quota di profughi?
ansa - sbarchi a lampedusa - A boat with more immigrants aboard arriving on the italian island of Lampedusa, southern Italy, on April 9, 2011. ANSA / ETTORE FERRARI

Alcune zone del Trentino hanno accolto un numero di rifugiati abbastanza significativo e Trento e la Vallagarina stanno facendo la parte del leone ( anche se il Trentino accoglie solo l’1% del totale dei profughi).  Fiemme e Fassa, per ora sono a quota zero. Se si dovesse fare una equa ripartizione tra i vari territori, la valle di Fiemme dovrebbe ospitare 31 rifugiati mentre alla valle di Fassa ne toccherebbero 15. Qui si apre il dibattito sulla specificità turistica del nostro territorio e sulle ricadute negative che vengono immaginate da taluni. Parallelamente entra in gioco la questione dell’accoglienza che nei nostri territori è particolarmente sentita. Per il momento la Provincia non sembra voler forzare la mano, ma di certo, la questione prima o poi dovrà essere affrontata ed anche a noi sarà chiesto un contributo. Quale è la vostra opinione? Come pensate debba essere governato questo fenomeno che coinvolge anche tutti noi?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento