A Trento la “prima” di «FIGLI DELLA MONTAGNA»

Sarà il Teatro “Cuminetti” di Trento a ospitare, nella mattinata di martedì 26 gennaio, la prima rappresentazione assoluta di «FIGLI DELLA MONTAGNA», nuovo allestimento della compagnia trentina Teatrincorso/Spazio 14, inserito nel cartellone della rassegna SCAPPOA TEATRO.

Legato al tema della Resistenza e degli eccidi nazisti in Trentino, «FIGLI DELLA MONTAGNA» porta in scena gli adolescenti di ieri, protagonisti della lotta antifascista, ma con le voci fresche degli adolescenti di oggi, in uno spettacolo che accosta attori professionisti e giovani attori seguiti in un percorso approfondito di formazione teatrale specifica.

Un episodio particolarmente significativo della Seconda Guerra Mondiale che ha toccato il Trentino Alto Adige rivive nello spettacolo, legando il passato al presente e illuminando la necessità di una consapevolezza civica legata ad alti valori etici.

«FIGLI DELLA MONTAGNA» nasce dalla convinzione che l’adolescenza, oggi come ieri, si presenta come primo vero momento di confronto con il mondo reale e con la necessità di imperniare la propria vita su passioni e valori o, almeno, punti di riferimento forti. Fascismo e antifascismo diventano così i due termini di una battaglia di vita e ideali che, in primo luogo, detesta corruzione, ingiustizia, tirannia, tradimento. In questo contesto, la montagna può rappresentare per i giovani protagonisti di questo percorso culturale, un termine di riferimento ideale per la riconquista di valori etici e di gruppo.

Martedì 26 gennaio il sipario del teatro “Cuminetti” si alzerà su «FIGLI DELLA MONTAGNA» alle ore 10,00

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento