Eccolo di nuovo

Arriva anche quest’anno, dal 7 al 14 marzo,  la nuova edizione del Dolomiti Ski jazz. Si tratta di un appuntamento che, pur essendo utile a riempire un vuoto nei nostri lunghi inverni, appare ormai un po’ logoro e stanco. Il format della manifestazione è sempre quello e prevede la programmazione di alcuni concerti nelle sale della valle di Fiemme ed altri nei rifugi in quota. Purtroppo la “sostanza musicale” della rassegna, tende, da qualche anno, alla ripetitività. Anche in questa edizione sono previsti, infatti, un paio di “picchi musicali” che arrivano direttamente dai circuiti internazionali del jazz e che vengono affiancati da altri concerti i cui protagonisti sono  degli onesti musicisti che fanno parte della compagnia di giro di Enrico Tommasini, direttore artistico della manifestazione. Certo, forse sembrerà ingeneroso fare le pulci ad una delle poche iniziative cultural-musicali del nostro territorio ed inoltre ci rendiamo ben conto che in questi tempi di magra, i budget diminuiscono. Detto ciò restiamo comunque dell’opinione che vi sia la necessità di una profonda revisione di questa proposta cultural/turistica, un atto di coraggio che porti a riarmonizzare l’iniziativa .  A proposito, prima di dimenticarci. Il programma completo della manifestazione è pubblicato su info@dolomitiskijazz.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento