I ladini accendono il Sella

Se parte del viaggio o della vacanza consiste anche nel conoscere a fondo la storia del luogo che vi ospita e le abitudini di uomini e donne che vi ci vivono, allora segnatevi la data del 14 luglio prossimo. Esattamente 70 anni prima, il 14 luglio 1946, pochi mesi dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale e un mese dopo il referendum istituzionale che sancì la nascita della Repubblica Italiana, tutte e cinque le valli di tradizione ladina – Fassa, Gardena, Badia, Ampezzo e Livinallongo – si incontrarono al Passo Sella in uno storico raduno dove oltre 3000 persone insieme sancirono l’unità ladina e decisero il futuro delle vallate con una lista di rivendicazioni da sottoporre all’attenzione delle autorità – a partire dal riconoscimento formale come gruppo etnico con una propria lingua e una propria storia. Per ricordare e celebrare la ricorrenza, dal 14 ai 17 luglio 2016 al Passo Sella l’Union Generela di Ladins dla Dolomites organizza la “Festa ladina” – un evento toccante per i locali e altrettanto interessante per i turisti: la sera di sabato 16 – in funzione delle condizioni meteorologiche – verranno accesi dei fuochi molto suggestivi nelle cenge attorno a tutto il massiccio del Sella che punteggeranno la montagna simbolo dell’unità culturale dei ladini. La mattina di domenica 17, invece, ci sarà alle 9.30 una sfilata con abiti tipici di tutte le cinque vallate ladine, di tutti i corpi bandistici e i gruppi folcloristici, dal rifugio Salei – poco sotto il Col Rodella – vicino all’Hotel Passo Sella. Seguirà l’inaugurazione di un monumento a ricordo della giornata, la messa in lingua ladina, l’esibizione dell’In Ladin da parte di tutte le bande presenti e una spettacolare dimostrazione del Soccorso Alpino Aiut Dolomites.

Enrico Maria Corno

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento