“IN NOME DELLA MADRE”: SUCCESSO PER LO SPETTACOLO A DAIANO

Grande apprezzamento per lo spettacolo “In nome della Madre”, andato in scena nella chiesa parrocchiale di Daiano lunedì 7 dicembre. La rappresentazione, organizzata dalla Comunità Territoriale della Val di Fiemme, in collaborazione con il Comune e la Parrocchia di Daiano, è stata possibile grazie alla collaborazione di Artegiovane di Tione di Trento che da anni è attiva sul territorio di Fiemme quale promotrice di eventi culturali e formativi. “In nome della Madre”, tratto dall’omonima opera di Erri De Luca (profondo conoscitore dell’ebraico antico e delle Scritture, pur essendo un ateo dichiarato), è stato recitato dall’attrice Patrizia Punzo. Lo spettacolo racconta la storia di Maria, la madre di Gesù, concentrandosi sui nove mesi della sua gravidanza, uno dei momenti fondanti della religione cristiana. Il racconto è stato affidato a Maria stessa, alla sua giovane età e alle sue parole, alle sue ansie e alle sue certezze. Un pubblico attento ha seguito la rappresentazione, lasciandosi conquistare dal rispetto e dall’amore, trasmessi dal testo e dalla rappresentazione, nei confronti di una giovanissima donna vissuta più di 2.000 anni fa. L’opera è riuscita a mostrare la natura umana di Maria, protagonista di una vicenda che avrebbe potuto schiacciare chiunque, ma che con tenacia, semplicità e fede, lei è riuscita a governare. Un testo pieno di spunti di riflessione, a partire dall’amore fra Maria e Giuseppe, tenero e terreno, fino alla discriminazione di un’intera famiglia, con la madre considerata un’adultera, il padre uno sciocco e il figlio il frutto del peccato. E il pensiero dei presenti è andato ai discriminati di oggi, agli extracomunitari, a tutti coloro considerati diversi: una serata ricca di pensieri ed emozioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento