Incontro con lo scrittore Matteo Bussola

Lunedì 8 aprile alle ore 21 presso l’aula magna del municipio di Predazzo è in programma a cura della biblioteca comunale di Predazzo in collaborazione con la Libreria Lagorai, l’incontro con Matteo Bussola, fumettista, scrittore e conduttore radiofonico, autore di “Notti in bianco, baci a colazione” e “La vita fino a te”, pubblicati da Einaudi. Il primo, uscito nel 2016, contiene una sequenza di racconti e dialoghi tra Matteo e le sue tre figlie in cui affronta il tema della paternità nella sua vita quotidiana. Un libro ironico e struggente sulla magia di essere padre. In pratica il resoconto di un anno di post su Facebook, scritti così bene che hanno attirato la curiosità degli editor. Così ogni volta che Matteo Bussola pubblicava qualcosa sulla sua bacheca blu, i like si moltiplicavano a migliaia. «Bussola guarda il mondo attraverso le sue bambine come se fosse la prima volta» dice Paolo Repetti, responsabile della collana Stile Libero di Einaudi «Possiede una naturalezza e una semplicità che magari tutti abbiamo, ma non riusciamo a tirare fuori». Nel maggio 2018 ha pubblicato, sempre per Einaudi Stile Libero, “La vita fino a te” un racconto straordinario delle cose ordinarie e della vita di coppia, filtrato dallo sguardo “incantato” di chi si meraviglia della normalità come se la incontrasse per la prima volta. “Bussola sa scrivere. Usa le parole con accortezza, con cura, come fossero importanti. Tanto importanti come le esperienze che raccontano”, dice di lui Michele Serra.
Sempre per Einaudi Stile Libero, Bussola ha pubblicato nel 2017 “Sono puri i loro sogni”, sul rapporto fra genitori e scuola.
Nella mattinata di martedì 9 aprile lo scrittore veronese incontrerà un centinaio di studentesse e studenti delle classi superiori dell’ITE “La Rosa Bianca” di Predazzo. Matteo Bussola, laureato in architettura e papà di 3 bambine, è ora un cult sul web. Prima di intraprendere la carriera di fumettista (disegna per Bonelli un personaggio che si chiama Adam Wild) ha lavorato come progettista edile, ma all’età di 35 anni decide di investire nella sua passione per il disegno dei fumetti, trasformandola nella sua professione. Dal settembre 2017 conduce su Radio24, assieme a Federico Taddia, la trasmissione radiofonica I Padrieterni. Tiene anche su Robinson, l’inserto culturale de la Repubblica, una rubrica settimanale dal titolo “Storie alla finestra”.
La partecipazione è libera, gradita e gratuita.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento