La Val di Fassa cucina col cuore

Uno degli elementi che meglio rappresentano una terra, la sua capacità di ospitare e soddisfare le aspettative, la gastronomia, è al centro di “La Val di Fassa cucina col cuore” il video dell’estate dell’Apt Val di Fassa, da oggi online. Un fotogramma dopo l’altro lo spot narra la storia di uno chef che mentre prepara una ricetta – nel caso specifico “Wood Temolo, maionese al mandarino e infuso di bosco” (il temolo è un pesce d’acqua dolce) –  s’inebria dei profumi dei cibi e delle erbe che li insaporiscono e rivive sensazioni ed esperienze a contatto con la straordinaria natura della valle.

Lo chef naturalmente non è uno qualunque, ma quel Paolo Donei, del ristorante Malga Panna, che vanta una stella Michelin da quando ha diciannove anni ed è già stato volto di una campagna di promozione della Val di Fassa. Accanto a Paolo per qualche delicata scena anche la figlia Tamara, di soli 7 anni, che interpreta una giovanissima turista, capace di cogliere l’essenza della valle: la vocazione all’accoglienza – perché l’atto di cucinare garantisce un nutrimento non solo del corpo, ma pure dell’anima – dalla tavola ai paesaggi, dalla fauna alla flora, in particolare i prati popolati da foglioline di acetosella (dalla forma a cuore) che hanno uno ruolo speciale nel finale della storia.

Una narrazione per immagini (storytelling di M. Bussolon, G. Gabrielli, E. Salvi) girata, dalla Filmart del giovane regista di Moena Giacomo Gabrielli, tra Sorte e dintorni di Malga Panna, San Pellegrino e Ruf de Sèn Pelegrin, Pian Schiavaneis, Canazei e Mèlga de Fascia. E che vede il contributo di tante persone della valle, e non solo, tra queste: Cristina Ganz, Artur Brinca, Luigino Croce, Fabrizio Chiocchetti, Eugenia Testor, Andrea Ruzzarin, Freya Battiston, Peter Decrestina, Michele Grossi, Cristina Donei. Ad aggiungere, infine, emozioni alle immagini la colonna sonora tratta da “Maraveous” di Marco Mattia, giovane e talentuoso musicista di Vigo, che ha adattato il brano di punta (cantato nella versione originale in lingua ladina) – con l’assolo di sax di Michael Rosen – del suo nuovo cd.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento