Mi scappa da ridere

“Mi scappa da ridere” è il titolo della settima sezione della mostra di “Nati per leggere” che farà tappa a Predazzo dal 13 settembre al 5 ottobre offrendo a bambini e genitori un momento allegro e gioioso con una raccolta di libri davvero spassosa e una serie di appuntamenti per piccoli da 0 a 7 anni che si terranno tutti in biblioteca a Predazzo.
Si inizierà sabato 14 settembre con “Il filo della risata”, letture e un “laboratorio con la lana rossa” ispirato al libro “Lucy e il filo dell’amicizia”, riservato a bambini da 3 a 7 anni e tenuto da Lorenza Ongari di “Progetto Infanzia”. Martedì 24 settembre sarà dedicato ai più piccoli da 0 a 3 anni con “Più libri più sorrisi”, letture divertenti, a partire dalle ore 10.30, nello spazio bimbi della biblioteca a cura della volontaria NPL Samantha. Giovedì 26 alle ore 17 le esperte della Cooperativa “Il sorriso” terranno un incontro con i genitori su “Come organizzare una giornata spassosa con i bimbi”, mentre le Tagesmutter intratterranno i loro piccoli (da 3 a 7 anni) con letture e un laboratorio. Sabato 28 alle ore 9.00 Christian Deflorian presenterà ai genitori con i loro bambini (da 3 a 7 anni) lo “Yoga della risata”, un’attività già nota fra gli adulti, ma del tutto nuova per i bambini, quindi tutta da scoprire. Infine martedì 1 ottobre è in programma alle ore 10.30 “Il tocco del buonumore”, un incontro con Angela Deflorian dell’associazione “Gebi Fiemme” insegnante di massaggio shantala con le mamme e i loro piccoli da 0 a 12 mesi. Per tutti gli appuntamenti, ad eccezione delle letture mattutine di martedì 24, è richiesta la prenotazione. L’iniziativa è promossa come sempre dalla biblioteca di Predazzo in collaborazione con l’Ufficio per il Sistema bibliotecario trentino, la Cooperativa “Il sorriso” e “Gebi Fiemme”. Mi scappa da ridere” è una delle sezioni che compongono la nuova bibliografia di Nati per leggere, che ha l’obiettivo di promuovere la lettura tra i bambini ed i ragazzi. Recuperando il libro come strumento di crescita e formazione ma anche di coinvolgimento, ponte tra genitori e figli. Il tema di fondo è lo scherzo e il divertimento, declinato in varie forme, e senza tralasciare l’aspetto educativo. Ci sono storie ispirate alle favole, ci sono libri strani e giocosi che però fanno riflettere i bambini sulla diversità e sull’aiuto reciproco. Tutti i volumi stimolano la lettura in famiglia. I libri sono in mostra, ma altre copie sono a disposizione per il prestito.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento