Una coppia con i fiocchi

Sergio Liberatore e Michele Ciresa, rispettivamente direttore sportivo e capitano della formazione sono due personaggi per i quali non servono presentazioni. Liberatore si è ritirato dall’hockey giocato nel 2003, dopo 18 campionati di serie A sulle spalle vestendo la casacca del Fassa per tutta la carriera. È ricordato come uno dei difensori tra i più duri della storia dell’hockey nazionale e del quale sono rimasti memorabili alcuni suoi “round pugilistici” in un periodo in cui contatto fisico e lealtà sportiva andavano a braccetto, prima di essere messi in naftalina per lasciare spazio a uno sport in cui si fischia tutto o quasi, dalla semplice carica in balaustra alla trattenuta più banale. In seguito, sino al 2009, ha ricoperto il ruolo di team manager del sodalizio fassano, prima che la sua carriera lavorativa prendesse altre strade. Da quest’estate è arrivato al Fiemme per svolgere part time il ruolo che lo ha sempre affascinato. Ciresa, invece, ha militato per dodici stagioni in serie A (dal 1999 al 2011). Il 35enne attaccante di Cavalese ha esordito giovanissimo nel Fassa dove, nel campionato 1999/2000, ha raccolto 31 presenze e 21 punti. Da lì sono seguite altre sei stagioni con la maglia dei ladini, per poi passare nel 2006/07 all’Asiago. Dopo un campionato con i veneti “Ciri” cambia nuovamente casacca passando al Pontebba. In terra friulana è rimasto per ben 4 anni, durante i quali si è tolto la soddisfazione di vincere una Coppa Italia e di lasciare tanti bei ricordi ai tifosi. Nel corso della sua carriera ha giocato 430 gare di serie A realizzando 250 punti, frutto di 120 gol e 130 assist. Oggi, dall’alto della sua intatta professionalità e freschezza fisica, guida l’attacco del Fiemme ed è il faro della squadra con la “C” puntata sul petto.

Giorgio Pedron                                                                   

 foto: www.hockeytime.net

Continue reading Una coppia con i fiocchi

Nomen omen

Paradiso. Il posto più bello che c’è. Ma per gli sciatori provetti anche una pista da” cavalcare” fino in fondo, tutta d’un fiato. Si chiama così la regina delle piste di passo Rolle. Salendo in seggiovia si ha, alla propria sinistra, una vista da sballo: le Pale di San Martino. Passo Rolle, destinazione storica, bellissima in tutte le stagioni ma, paradossalmente assente, insieme alla vicina Bellamonte, dalle azioni promozionali che devono sostenere una destinazione turistica. Bellamonte e Passo Rolle soffrono. Potrebbero essere fiore all’occhiello dei nostri turismi ma danno la sensazione di essere abbandonate. Di Bellamonte si diceva che era la strada angusta che la penalizzava ma ora, nonostante si salga da Predazzo comodamente, nulla pare cambiato. E cosa dire del Passo di Lavazè, altro gioiellino di Fiemme. Gli ultimi Campionati del Mondo avrebbero dovuto essere la sua grande occasione di rilancio. Alla fine un parcheggio, un sottopasso e poco più. E’ un peccato anche perché queste località hanno, oltre ad una storia importante,anche una personalità, che, ben evidenziata, renderebbe ancora più ricco e variegato il nostro turismo. Accanto alle destinazioni di massa c’è bisogno di luoghi che possano essere culto per viaggiatori che desiderano luoghi davvero unici. Noi abbiamo la fortuna di averli. L’Alto Adige insegna come valorizzarli.

Continue reading Nomen omen

C’è qualcuno in casa?

Il dibattito è accesissimo. Dopo l’uccisione del ragazzo albanese, (freddato dal pensionato lombardo che, esasperato da varie intrusioni ladresche nella sua casa, lo ha colpito a morte sulle scale esterne della sua villetta) e le successive demenziali intrusioni televisive del leghista Buonanno, (che si è presentato in TV munito di pistola dichiarando che, da Sindaco, contribuirà con un 30% all’acquisto di armi per l’auto difesa dei suoi concittadini,) nei bar, nelle case ed in ogni dove, non si sente parlare d’altro che non sia il tema della nostra sicurezza. Anche noi, forse in misura minore, abbiamo il problema delle intrusioni in casa, una questione che in altre zone d’Italia è divenuto un vero e proprio flagello. Se ne parla poco, ma i furti nelle abitazioni sono anche un nostro problema. Nelle nostre Valli i ladri agiscono principalmente in determinati periodi dell’anno e in special modo presso le abitazioni periferiche. Le forze dell’ordine tengono un costante monitoraggio della situazione e fanno un lavoro di intelligence utilissimo ma, ( vista la vastità del territorio da controllare e l’alto numero di abitazioni “ isolate” oltre alle innumerevoli seconde case disabitate per buona parte dell’anno) particolarmente impegnativo. E noi cittadini cosa possiamo fare? E le pubbliche amministrazioni cosa fanno? Mi pare di poter dire che il tema della sicurezza non sia all’ordine del giorno dei nostri amministratori e quando lo è viene poco e male comunicato. In molte zone del nostro territorio andrebbe implementata l’illuminazione notturna, le telecamere di sorveglianza potrebbero essere aumentate e segnalate allo scopo di creare deterrenza e inoltre sarebbe certamente utile  venissero promossi alcuni incontri pubblici nei quali fossero affrontati questi temi dando utili informazioni e consigli. Vi è poi l’atteggiamento individuale che dovrebbe essere meno emotivo : bando agli sceriffi e invece una spinta alla promozione per l’acquisto di un buon cane da guardia. A questo punto avremo in caso un nuovo amico fedele e vigile anche se cresceranno i contenziosi con i nemici dei “cani piscioni”, ma questo è un altro tema di attualità che andrebbe ben bene affrontato.

Continue reading C’è qualcuno in casa?

Le donne in prima linea

“Donne in prima linea” è il nome del calendario di eventi di cui hanno fatto parte le due giornate del 9 – 10 ottobre scorse organizzate dall’Associazione “La Voce delle Donne” di Fiemme e Fassa sui luoghi della Prima Guerra a Moena . Sono state due giornate davvero interessanti e stimolanti, che hanno previsto la visita guidata alla Mostra della Gran Vera, ospitata nel Teatro Navalge, e l’escursione sui luoghi interessati dai combattimenti alla scoperta di trincee, postazioni, gallerie e baraccamenti, in compagnia dell’Associazione storica “Sul fronte dei ricordi”. Il senso dell’iniziativa va cercato nell’esigenza di dare voce all’importanza, sempre molto sottovalutata, del ruolo femminile durante i vari conflitti. Le donne, infatti, nei libri di storia appaiono sullo sfondo, ricordate in qualche passaggio, come se il sacrificio e la loro esistenza fossero di secondo piano, invece sono state protagoniste al pari degli uomini e la società deve molto al loro lavoro ed al loro impegno. La Prima Guerra, nello specifico, ha visto il trasferimento al fronte di migliaia di uomini e questo creò immensi vuoti che minacciarono di bloccare, o per lo meno di rallentare fortemente la vita di tutti i paesi coinvolti. Ben presto però le macchine produttive di ciascuna realtà nazionale, ricominciarono a marciare a pieno regime, grazie alla nuova linfa di interi plotoni di donne che, lasciato il focolare domestico, invasero i campi, le fabbriche. Molte di loro presero il posto dei campanari, tassisti, cancellieri di tribunali, telegrafisti, maestri e persino infermieri che erano impegnati in battaglia. Così in quei lunghi e durissimi anni le donne uscirono da una routine fatta di “casa, cucina e bambini” e dimostrarono, a se stesse e al mondo, il loro valore e il loro coraggio. Di questo e di molto altro si è parlato durante l’incontro conviviale con i partecipanti all’evento, in un clima denso di commozione e rispetto per chi la guerra l’ha vissuta, senza alcuna differenza di genere. Il progetto “ Donne in prima linea” non intende, però, dimenticare la sofferenza di chi, nel nostro tempo, sta vivendo la guerra sulla propria pelle quindi non terminerà con questo appuntamento ma, anzi, proseguirà in futuro con incontri e momenti di riflessione per affrontare ed approfondire altri conflitti che perdurano nel mondo, sempre con un occhio di riguardo al punto di vista femminile.

 

 

Continue reading Le donne in prima linea

Cantare oh oh oh oh

“Il Tuo Festival” (ITF) è un concorso d’interpretazione musicale che ha l’obiettivo di promuovere i giovani talenti in campo musicale. L’evento è sviluppato e gestito da un team di giovanissimi professionisti del settore fassani e fiemmesi e si svolgerà a Moena il 26, 27, 28 NOVEMBRE E il 5 DICEMBRE presso la sede de “La Grenz”(selezioni) e al Teatro Navalge (finale). Il concorso prevede la promozione dei partecipanti con esibizioni live, aperte a cantanti, cantautori e gruppi musicali. Il tema del festival è l’interpretazione in maniera originale e innovativa di noti brani musicali, attraverso qualsiasi genere (rock, pop, metal, jazz, rap, ect.). Lo scopo primario è quello di spronare la fantasia dei giovani talenti nel riadattamentodei pezzi, scelti per l’occasione dall’organizzazione, con la finalità di stimolare l’esecuzione e l’espressione innovativa dell’artista. Non sono tenute conto semplici cover e/o imitazioni dei brani/artisti assegnati. I brani da interpretare sono 2 per ogni partecipante. I brani scelti sono ROCK’N’ROLL ROBOT di Alberto Camerini e PURPLE RAIN di Prince, più un brano extra a piacere, in qualsiasi lingua. I premi in palio sono: 1° premio 1.000 €, 2° premio 500 €, 3° premio 250 €. Sarà inoltre assegnato il Premio Wella all’artista che sfoggerà il miglior look.

Continue reading Cantare oh oh oh oh

Topolino dice 33

Le due giornate di sabato 23 e domenica 24 gennaio al Centro del Fondo di Lago di Tesero, in Trentino, saranno all’insegna dell’entusiasmo, del divertimento e non solo, anche l’agonismo occuperà una fetta importante, con le gare del Trofeo Topolino Sci di Fondo inserite nei calendari FIS e FISI. Baby, Cuccioli, Ragazzi ed Allievi si affronteranno in tecnica classica lungo diverse distanze, il tutto sotto la supervisione del GS Castello di Fiemme. Sabato 23 gennaio sarà dedicato interamente a Baby, Cuccioli e al Trofeo Topolino Revival, con a seguire cerimonia di benvenuto per tutte le rappresentative, allietate da uno spettacolo pirotecnico allestito in serata a Castello di Fiemme, mentre al cinema teatro comunale di Tesero ci sarà una proiezione a ingresso libero di un film Disney per i bimbi. Domenica 24 gennaio toccherà a Ragazzi ed Allievi cimentarsi con il fondo, mentre nel pomeriggio, al termine di spettacoli di intrattenimento e giochi, la cerimonia di premiazione concluderà questa 33.a edizione. Nel 2015 la Val di Fiemme per la “due giorni” del Trofeo Topolino Sci di Fondo ha ospitato 1300 giovani provenienti da ogni parte d’Europa, un evento che dal 1984 non ha mai mancato un appuntamento.

Ulteriori info: www.trofeotopolino.it

Continue reading Topolino dice 33

L’Avisioblog 2.0

Coloro che ci frequentano, avranno notato alcuni disservizi nel nostro blog, disservizi che sono addebitabili ad una serie di migliorie che L’Avisioblog sta mettendo in atto per fornire un servizio di informazione sempre più aggiornato. Anche parte della grafica è in fase di sviluppo: anche l’occhio vuole la sua parte. Ci scusiamo con i nostri lettori. Cercheremo di completare il restyling il più velocemente possibile.

Continue reading L’Avisioblog 2.0

Il concerto per Giuliano

Sabato 24 ottobre è in programma il primo concerto organizzato dall’Associazione “Giuliano PER L’ORGANO DI TESERO” che avrà luogo, alle ore 20.30, nella Chiesa Parrocchiale di Tesero. Il programma del concerto, nato da una proposta dell’Associazione culturale Le Muse e le Dolomiti,  prevede uno dei brani più belli e significativi della musica classica: lo Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi (testo di Jacopone da Todi). Nel corso del concerto si esibiranno Federica Pecorari, soprano, e Oda Zoe Hochscheid, mezzosoprano. All’organo portativo sarà la maestra Ai Yoshida. Il concerto, cade nel primo anniversario della morte di Giuliano Iellici ed è l’occasione per presentare ufficialmente l’Associazione a lui dedicata. L’associazione GIULIANO PER L’ORGANO DI TESERO è nata proprio dalla sua grande passione per la musica. E nulla lo avrebbe catturato più dell’idea di offrire a Tesero – il suo paese – un organo capace di far sognare gli intenditori e tutti gli appassionati. Il concerto offre dunque l’opportunità di contribuire alla raccolta fondi per il nuovo organo di Tesero e di far conoscere gli obiettivi dell’Associazione. Il concerto seguirà la messa pre-festiva delle 19.30, dedicata a Giuliano ad un anno dalla sua morte.

Continue reading Il concerto per Giuliano

incontri: tra montagna e filosofia

A partire da giovedì 22 ottobre e per tre giovedì consecutivi la biblioteca comunale di Cavalese e l’Assessorato alla Cultura propongono tre “Incontri filosofici” aventi per oggetto un argomento del tutto particolare e legato in special modo al nostro territorio; i relatori , già apprezzati in precedenti cicli di incontri filosofici organizzati dalla biblioteca, dialogheranno con gli intervenuti sul tema “Filosofia e montagna”. Tutti gli incontri avranno luogo presso la biblioteca comunale di Cavalese, alle 20.30, non necessitano di una particolare preparazione e sono aperti a tutti gli interessanti.

Giovedì 22 ottobre  TRA LIBERTA’ E NECESSITA’

Piccole riflessioni etiche  per sentieri di montagna

Giovedì 29 ottobre

TRA l’ALBA E IL TRAMONTO La montagna nella filosofia orientale e occidentale

Giovedì 5 novembre  TRA PROPAGANDA E CONTESTAZIONE

Uso (e abuso) politico dell’alpinismo

Continue reading incontri: tra montagna e filosofia

Venerdì 23 la Marcialonga si presenterà all’EXPO’

Quale occasione poteva essere migliore di Expo Milano 2015 per presentare tutte le novità della prossima stagione targata Marcialonga? L’Expo è, innanzitutto, una vetrina internazionale, un grande crogiolo di culture, nazioni e valori; il palcoscenico su cui vengono svelati i traguardi raggiunti dall’uomo negli anni e i talenti rappresentativi di ogni Paese, nonché l’occasione per condividere l’innovazione e costruire un futuro più sostenibile.

E quindi Marcialonga ha la giusta forza per presentarsi all’Expo e per sfilare davanti al mondo in tutta la sua bellezza, svelando le novità 2016 nella conferenza stampa che verrà ospitata dal padiglione KIP International School (Nazioni Unite). Un padiglione importante e non a caso dal titolo “Territori attraenti per un mondo sostenibile”, un chiaro invito rivolto ai governi, alle imprese e alle associazioni di tutto il mondo a investire nello sviluppo locale per nutrire il pianeta, dando il giusto valore al territorio e rendendo al tempo stesso il territorio più attraente, favorendone la vivibilità. Una missione ambiziosa, sotto il segno dell’ONU.

E anche quella di Marcialonga è una missione ambiziosa, sempre protagonista in prima linea, pronta a condividere con il mondo, sportivo e non, i suoi valori e obiettivi. Si parlerà dei prossimi eventi, la 43.a Marcialonga “Skiing” di domenica 31 gennaio, la 10.a “Cycling Craft” del 12 giugno, entrata, non a caso, nel circuito internazionale Gran Fondo World Tour e la 14.a “Running Coop” del 4 settembre e del contributo che le tre manifestazioni apportano ogni anno nel panorama mondiale delle discipline e nello sviluppo dello sport e del patrimonio locale, anche se il vero focus sarà sulla pioniera di casa Marcialonga, la celebre skimarathon dedicata agli amanti dello sci da fondo, e sulle novità previste per la nuova edizione. Un appuntamento internazionale, che anche in questa stagione farà parte dei più prestigiosi circuiti di sci nordico del mondo tra cui Worldloppet, FIS Worldloppet Cup e Visma Ski Classics.

Continue reading Venerdì 23 la Marcialonga si presenterà all’EXPO’