Val di Fiemme, due settimane di favole, sketch e risate

La Val di Fiemme si immerge nell’atmosfera magica del Fantabosco con folletti, fate, orchi buffi e pupazzi. Durante le “Settimane della Famiglia”, dal 23 giugno al 7 luglio 2019, prendono vita nove spettacoli e quattro passeggiate da fiaba con i personaggi televisivi più amati dai bambini, mentre tre laboratori geologici del Muse e del Museo Geologico delle Dolomiti invitano i bimbi nel Triassico.

L’ideatore delle due Settimane della Famiglia Armando Traverso, esilarante attore e conduttore di trasmissioni Rai per i Bambini, propone ai bimbi di diventare protagonisti della puntata radiofonica “Big Bang Drive” di Rai Radio Kids, in compagnia dei pupazzi Lella e Lallo, giovedì 4 luglio, alle 20.30, in piazza Italia a Cavalese e venerdì 5 luglio, alle 20.15, in piazza SS. Filippo e Giacomo a Predazzo.

Fra le star dei bambini Fata Lina e Orco Manno di Melevisione, con lo spettacolo “La paura non c’è più”, in scena giovedì 27 giugno, alle 21, in piazza Italia a Cavalese (in caso di pioggia al Palafiemme), venerdì 28 giugno, alle 21, nella tendostruttura Giardini Kennedy di Molina di Fiemme e sabato 29 giugno, alle 21, in piazza. SS. Filippo e Giacomo (in caso di pioggia al Tendone Minigolf).

Fata Lina e Orco Manno accompagnano le famiglie anche a scoprire passeggiate fiabesche verso Baita Ciamp dele Strie di Bellamonte, venerdì 28 giugno, alle 10.15, e a Malga Mayrl di Pampeago, sabato 29 giugno, alle 10.15.

Lorenzo Branchetti alias Milo Cotogno, il simpatico folletto di Melevisione, porta sul palcoscenico lo spettacolo frizzante “Amico Libro”, per scatenare meraviglia attraverso pagine avventurose, fantastiche, misteriose, ma soprattutto capaci di parlare al cuore. Branchetti aspetta le famiglie lunedì 1 luglio, alle 21, in piazza Italia (in caso di pioggia al Palafiemme) e martedì 2 luglio, alle 21, in piazza Nuova a Tesero (in caso di pioggia in Sala Bavarese). Martedì 2 luglio, alle 10.15, si passeggia con Lorenzo Bracchetti nella Foresta dei Draghi della MontagnAnimata di Predazzo.

Ascoltare una favola raccontata da Laura Carusino di Rai Yoyo, volto solare della trasmissione Albero Azzurro, è un’esperienza ipnotica. Sarà lei la protagonista dello spettacolo “Tutti in fiaba” mercoledì 3 luglio, in piazza SS. Filippo e Giacomo, alle 21, e giovedì 4 luglio, alle 21, in piazza Italia a Cavalese, dopo la performance radiofonica di Armando Traverso e i suoi pupazzi. La passeggiata da fiaba con Laura Carusino accompagna le famiglie fra i prati fioriti delle Ganzaie di Daiano, giovedì 4 luglio, alle 10.15.

“A pesca nel mare del Triassico” è il laboratorio per i bimbi a cura del Muse e del Museo Geologico delle Dolomiti in programma lunedì 24 giugno e martedì 25 giugno, alle 17, al Museo Geologico di Predazzo e mercoledì 26 luglio, alle 17, al Palafiemme di Cavalese (i laboratori sono gratuiti con prenotazione al numero 0462 241111).

INFO: ApT Val di Fiemme, info@visitfiemme.it, www.visitfiemme.it

 

GLI SPETTACOLI

GIOVEDÌ 27 GIUGNO

Spettacolo “La paura non c’è più”, con Fata Lina e Orco Manno Melevisione

ore 21.00, Cavalese, piazza Italia

In caso di maltempo al Palafiemme

 

VENERDÌ 28 GIUGNO

Spettacolo “La paura non c’è più” con Fata Lina e Orco Manno Melevisione

ore 21.00, Molina di Fiemme, Tendostruttura giardini Kennedy

Anche in caso di maltempo

 

SABATO 29 GIUGNO

Spettacolo “La paura non c’è più” con Fata Lina e Orco Manno Melevisione

ore 21.00, Predazzo, piazza SS. Filippo e Giacomo

In caso di maltempo al tendone in loc. minigolf

 

LUNEDÌ 1 LUGLIO

Spettacolo “Amico Libro” con Lorenzo Branchetti

ore 21.00, Cavalese, piazza Italia

In caso di maltempo al Palafiemme

 

MARTEDÌ 2 LUGLIO

Spettacolo “Amico Libro” con Lorenzo Branchetti

ore 21.00, Tesero, Piazza Nuova

In caso di maltempo alla Sala Bavarese

 

MERCOLEDÌ 3 LUGLIO

Spettacolo “Tutti in Fiaba” con Laura Carusino di Albero Azzurro

ore 21.00, Predazzo, Piazza SS. Filippo e Giacomo

In caso di maltempo al tendone in loc. minigolf

 

GIOVEDÌ 4 LUGLIO

Improvvisazione radiofonica per creare insieme una puntata di “Big Bang Drive” su Rai Radio Kids con Armando Traverso e i pupazzi Lella e Lallo,

ore 20.30, Cavalese, piazza Italia

A seguire Laura Carusino con “Tutti in Fiaba”, ore 21.00,

Cavalese, piazza Italia

In caso di maltempo al Palafiemme

 

VENERDÌ 5 LUGLIO

Improvvisazione radiofonica per creare insieme una puntata di “Big Bang Drive” su Rai Radio Kids con Armando Traverso e i pupazzi Lella e Lallo,

ore 20.15, Predazzo, piazza SS. Filippo e Giacomo

In caso di maltempo al tendone in località minigolf

 

 

LE PASSEGGIATE

VENERDÌ 28 GIUGNO

Passeggiata con Fata Lina e Orco Manno di Melevisione

ore 10.15, Bellamonte, Ciamp dele Strie

Ritrovo stazione a monte impianti Castellir loc. La Morea: breve passeggiata fino al Ciamp delle Strie (passeggino sconsigliato).

 

SABATO 29 GIUGNO

Passeggiata con fata Lina e Orco Manno di Melevisione

ore 10.15, Pampeago, Malga Mayrl

Ritrovo stazione a monte seggiovia Latemar: breve passeggiata fino a Malga Mayrl (passeggino sì)

 

MARTEDÌ 2 LUGLIO

Passeggiata con Lorenzo Branchetti

ore 10.15, Predazzo/Gardoné, La Foresta dei Draghi

Ritrovo stazione a monte telecabina Predazzo/Gardoné: semplice passeggiata sul sentiero la Foresta dei Draghi (passeggino sì)

 

GIOVEDÌ 4 LUGLIO

Passeggiata con Laura Carusino

ore 10.15, Daiano, Maso dello Speck

Ritrovo parcheggio località Ganzaie (passeggino sì)

 

*Tutte le passeggiate hanno un rientro libero e finiscono fra le 12.00 e le 12.30

 

 

I LABORATORI A CURA DEL MUSE

E MUSEO GEOLOGICO DELLE DOLOMITI

 

LUNEDÌ 24 GIUGNO

A pesca nel mare del Triassico!

Predazzo, Museo Geologico, ore 17.00

 

MARTEDÌ 25 GIUGNO

A pesca nel mare del Triassico!

Predazzo, Museo Geologico, ore 17.00

 

MERCOLEDÌ 26 GIUGNO

A pesca nel mare del Triassico!

Cavalese, Palafiemme, ore 17.00

 

*I laboratori sono gratuiti con prenotazione al tel. 0462 241111

 

 

Continue reading Val di Fiemme, due settimane di favole, sketch e risate

Lo sport può attenuare ansia e stress

Aquila Basket e Dolomiti Energia Basketball Academy propongono una serata dal titolo “Ansia e stress? Lo sport può aiutare!”: l’appuntamento – aperto a genitori, allenatori, educatori e insegnanti – è per martedì 18 giugno alle 20.30, nell’auditorium dell’istituto di istruzione “La Rosa Bianca” di Cavalese. Interverranno gli psicologi Michele Facci e Katia Vignola. Dopo una prima parte introduttiva dedicata al tema delle affinità fra sport e psicologia e a come le attività sportive siano uno strumento potente di crescita non solo dal punto di vista fisico ma anche educativo, la serata entrerà nel vivo con una seconda parte più “interattiva”, durante la quale, lavorando a gruppi, si sperimenteranno nella pratica situazioni legate ad alcuni concetti chiave, come l’attenzione selettiva e la gestione dell’ansia.

L’incontro si svolge in concomitanza con l’Aquila Basket Summer Camp, a Stava dal 16 al 29 giugno. Aquila Basket e Dolomiti Energia Basketball Academy dimostrano così di voler fare un ulteriore passo in avanti nel coinvolgimento del territorio della Val di Fiemme offrendo a famiglie e ad associazioni sportive un interessante workshop su un tema centrale nello sviluppo delle attività per i giovani. La serata è organizzata in collaborazione con la Commissione Sport della Comunità Territoriale della Val di Fiemme, che in questi ultimi anni ha proposto numerosi incontri di formazione e confronto sul tema dello sport. Hanno patrocinato la serata anche l’istituto d’istruzione “La Rosa Bianca”, il Distretto Famiglia Val di Fiemme e i Comuni di Cavalese e Tesero

 

Continue reading Lo sport può attenuare ansia e stress

Val di Fiemme basket

Val di Fiemme Basket presenta la 9° edizione del torneo di basket 3Vs3 più montano che ci sia, immerso nella splendida cornice del Parco della Pieve di Cavalese. L’edizione 2019 sarà sabato 20 luglio dalle 9.00 alle 21.00 a ritmo di musica hiphop, gustando l’ artigianale Birra di Fiemme e prodotti tipici della Valle circondati nel verde delle montagne di Fiemme.

Fiemme Street Basket fa parte della Dolomiti Summer League e dà quindi accesso alle finali di Trento a settembre!

COME ISCRIVERSI A FIEMME STREET BASKET?

Semplice, basta inviare a lmich83@libero.it una mail di iscrizione contenente le seguenti informazioni (è possibile usare anche watsapp scrivendo a Luca: 3396082524)

– Nome TEAM

– Nomi dei singoli giocatori (massimo 6 per squadra) e data di nascita

– Referente squadra

Il costo è di 20 euro a persona ed il pacco gara comprende maglietta del torneo, birra, panino e una piccola ma crediamo gradita sorpresa…

Ci si sfida in giornata singola con gironi di qualificazioni e playoff ad eliminazione diretta con tante partite garantite a tutti.

Termine iscrizioni 15 luglio! Il torneo si terrà anche in caso di pioggia (palestra adiacente al campo all’aperto del parco La Pieve).

Continue reading Val di Fiemme basket

E' arrivata una bolletta elettrica piccina piccina

Bella sorpresa . Sta arrivando una nuova bolletta elettrica particolarmente ridotta. Il motivo sono i disservizi che l’azienda erogatrice ha fornito nei giorni della tempesta Vaia. L’iniziativa è di ACSM treding srl.

Continue reading E’ arrivata una bolletta elettrica piccina piccina

Uno spettacolo teatrale racconta l’Alzheimer

Giovedì 13 giugno, alle 21 al cinema teatro di Predazzo, Paola Fresa porterà sul palco “Il problema”. Lo spettacolo teatrale mette in scena la crisi dell’identità individuale quando la malattia entra a far parte della famiglia: identità che vacilla in chi si ammala per la perdita del ricordo della propria esperienza di vita, ma anche in coloro che si trovano a essere testimoni del decadimento causato dalla sindrome di Alzheimer. Fresa racconta la corsa contro il tempo tra il rifiuto del problema e la silenziosa resistenza al dolore, tra notti insonni e vagabondaggi notturni, mentre madre e figlia si uniscono sempre più nell’impresa di trattenere il ricordo di sé nella mente del padre.

Lo spettacolo rientra nel progetto “AttivaMente”, promosso dalla Comunità Territoriale di Fiemme e dal Comun General de Fascia, in collaborazione con enti locali e associazioni del settore, all’interno del piano provinciale per le demenze 2019. Iniziato ad aprile con un incontro sul ruolo degli stili di vita nella prevenzione della malattia di Alzheimer, proseguito ad aprile con una serata sul benessere delle persone con decadimento cognitivo, il progetto continuerà fino a settembre con appuntamenti nei paesi della Val di Fiemme e della Val di Fassa.

 

 

 

Continue reading Uno spettacolo teatrale racconta l’Alzheimer

Lavaredo Ultra Trail: tutto pronto per la prima edizione siglata La Sportiva

Tremilaseicento atleti iscritti per oltre 60 nazioni rappresentate da ultra e trail runner di livello internazionale, unica tappa italiana del circuito Ultra Trail World Tour con la qualifica di gara “Series” dedicata alle 6 gare ultra più prestigiose al mondo: immersa in uno degli scenari più spettacolari delle Dolomiti, la Lavaredo Ultra Trail è senza dubbio il sogno di tutti i trail runner. E mentre ci avviciniamo alla sua tredicesima edizione, la prima al fianco di La Sportiva, il brand trentino presenta le novità dedicate a runners e non solo che renderanno la settimana LUT ancora più ultra.

LaSpo Experiences: entra nel vivo
Nella mattinata di giovedì 27, La Sportiva vi invita a scoprire la bellezza delle Dolomiti Ampezzane assieme gli atleti del suo team. Per gli amanti della corsa, il sei volte campione del mondo di corsa in montagna Jonathan Wyatt vi porterà a ricalcare parte del tracciato della Lavaredo Ultra Trail in uno dei suoi punti più panoramici. Guida alpina di Cortina e storico ambassador La Sportiva, Pietro Dal Prà guiderà invece la hiking experience: un’immersione totale nella storia delle Dolomiti tra i pascoli di Forcella Lerosa.
Per ragioni di sicurezza, il numero massimo d’iscritti è di 20 partecipanti. Ad entrambi gli eventi sarà possibile testare i prodotti hiking e running La Sportiva.
Iscrizioni su www.lasportiva.com a partire dal 17 giugno.

THE ULTRA TALK: faccia a faccia tra i pesi massimi dell’ultra running
Atleti del Team La Sportiva ed icone dell’ultra running, Michele Graglia e Anton Krupicka si incontreranno per la prima volta a Cortina nella serata di giovedì 27. La suggestiva Alexander Hall sarà la cornice perfetta per un talk imperdibile sull’ultra running e su come questi due fortissimi atleti vivono, sperimentano e affrontano questo sport. Modera lo scrittore e runner Folco Terzani, autore del best seller “ULTRA”.
Registrati ora: http://bit.ly/ultratalk

#MyLUT Video Series: scopri come ci si prepara ad una Ultra
La Sportiva racconta in una video webseries gli aspetti fondamentali per ogni atleta che si appresta a correre una ultra race: Tempo, Fisico e Mente. Per farlo, ha scelto di affrontare ogni tema assieme ad un runner diverso, che sarà seguito durante il suo percorso di preparazione e poi in gara dall’occhio attento di esperti videomakers. Dall’amatore, al professionista fino al mental coach, la webseries in tre episodi + season final post gara, presenta tematiche ed esperienze comuni a molti appassionati alla costante ricerca del proprio limite, della propria ideale montagna da “scalare”. Così il claim aziendale “for your mountain” incontra l’acronimo della Lavaredo dando vita alla serie #MyLUT.
Lo stesso hashtag potrà essere utilizzato da tutti per raccontare la propria esperienza LUT prima, durante e dopo le gare che compongono l’evento. Se non l’hai già fatto, inizia a condividere anche tu la tua LUT!

Photocontest: raccontaci i tuoi running moments
La Sportiva dà la possibilità di condividere la propria passione per la corsa off road anche a chi non sarà a Cortina a fine mese grazie al concorso fotografico “more than running”. Per partecipare, dal 27 maggio al 30 giugno basterà caricare e condividere una foto del proprio allenamento con prodotti La Sportiva, e pubblicare lo scatto sui propri account social per farsi votare. In palio per le foto più apprezzate, tanti prodotti La Spo: Corri, carica, e vinci perché Mountain Running è #morethanrunning !

info e regolamento: https://morethanrunning.lasportiva.com

Continue reading Lavaredo Ultra Trail: tutto pronto per la prima edizione siglata La Sportiva

Troppi Ragazzi senza futuro

Vengono definiti NEET (neither in employment nor in education and training) che tradotto nell’italico idioma significa “non impegnati nello studio, né nel lavoro, né nella formazione. Sono giovani tra i 15 e i 34 anni e sono moltissimi in Italia – oltre 2 milioni e 200.000 – molti e in crescita anche in Trentino – quasi 19.000 stando a quanto riportato nell’ultimo rapporto sull’occupazione della Provincia Autonoma di Trento riferito a tutto il 2017.

Si tratta di un fenomeno estremamente preoccupante, foriero, se non affrontato in tempo e con i giusti strumenti da chi è chiamato a governarci, di un futuro in cui fasce intere di odierni giovani rischiano di essere “fuori” dalla vita attiva e da qualsiasi tipo di impegno lavorativo e sociale.

Torna in mente un libro di alcuni anni fa di Michele Serra “Gli sdraiati” nel quale con la sintesi e l’amara ironia che gli sono proprie l’autore introduceva il rischio di una società schiacciasassi, incapace di essere coinvolgente ed inclusiva e indifferente nel lasciare indietro il suo potenziale migliore.

A partire dal 2007 ad oggi l’aumento dei NEET è impressionante, come confermato anche in una recente intervista dal dott. Riccardo Salomone, Presidente dell’Agenzia del lavoro trentina “siamo di fronte ad un tesoretto di intelligenze, capacità, conoscenze e possibilità che sono state e sono quotidianamente lasciate a sedimentare e non sono sfruttate da chi  potenzialmente le possiede, con effetti ovviamente negativi sui singoli individui e sulle famiglie.”

La crisi economica in atto da oltre due lustri sta ancora interessando il Trentino, in passato isola felice dell’occupazione e della società attiva, con i giovani NEET nostrani quasi raddoppiati nel giro di poco più di 10 anni.

Sempre secondo l’ultimo rapporto sull’occupazione in provincia pubblicato dall’Agenzia del Lavoro, infatti, nella fascia di età compresa tra i 15 e i 34 anni si è passati dagli 11.900 del 2007 ai 18.700 del 2017.

A conti fatti, un aumento superiore al 60% che certamente preoccupa in una terra come la nostra che offre – o dovrebbe offrire – più opportunità rispetto ad altre zone d’Italia.

Il mondo femminile è poi particolarmente interessato dal fenomeno anche se negli ultimi tempi il divario donna/uomo si sta riducendo; per fare un esempio nel 2007 le giovani che non lavoravano o studiavano risultavano essere il 78% del totale mentre nel 2017 erano il 55%.

Continuando con le percentuali il fenomeno dei Neet interessa il 16,5% della popolazione trentina tra i 15 e i 34 anni. In termini assoluti, invece, si vede che nel 2017 a non lavorare e a non studiare erano 18.700 giovani di cui 8.400 maschi e 10.300 femmine. Appena un anno prima, nel 2016, il fenomeno interessava 18.300 giovani, 7.300 maschi e 11.000 femmine.

A soffrire, se guardiamo ai titoli di studio, sono soprattutto i diplomati dove i NEET, sempre nel 2017, si rilevano essere in numero maggiore (18,2%) rispetto a chi ha frequentato solo la scuola dell’obbligo (15,4%) mentre i laureati si assestano intorno al 14%. Insomma, il mercato del lavoro non si accontenta più di un diploma ma richiede preparazioni più alte e specifiche.
Chiudiamo volutamente con un dato che apre alla speranza: in linea con il Nordest, i NEET trentini sono il 16,4% una percentuale molto inferiore a quella nazionale del 25,5%: esercitando bene l’autonomia forse è ancora possibile disegnare un futuro migliore. Ma bisogna darsi una mossa.

Fabio Pizzi

Continue reading Troppi Ragazzi senza futuro

Un monologo comico sulla dipendenza da smartphone.

Lo propone la Comunità Territoriale della Val di Fiemme martedì 4 giugno alle 20.30 al Cinema Teatro di Predazzo, con ingresso gratuito. L’attore Stefano Santomauro, con un testo scritto insieme a Francesco Niccolini, in “Like” parla con ironia e cinismo delle nevrosi del nuovo millennio: sentire squillare il cellulare anche quando non lo fa, entrare nel panico se non si ha rete, svegliarsi la notte e controllare se sono arrivate notifiche. I numeri descrivono un fenomeno preoccupante: gli studiosi della Columbus University calcolano che arriviamo a toccare il nostro smartphone 400 volte nell’arco della giornata e stiamo con il cellulare in mano anche 6 ore al giorno. “L’ironia diventa lo strumento per prendere consapevolezza di quella che può diventare una dipendenza a tutti gli effetti”, commenta l’assessore Michele Malfer, che invita a riflettere su una tematica ancora sottovalutata.

Lo spettacolo rientra nel progetto della Comunità di Valle “Dipende da noi”, messo a punto dalla cooperativa Progetto 92. Si tratta di un percorso diversificato per età, che si svilupperà lungo l’intero 2019, per affrontare la tematica delle dipendenze a 360°. Sono già iniziati i primi incontri nelle scuole: molto graditi e partecipati gli interventi della psicologa Serena Valorzi, che ha spiegato agli studenti come sviluppare senso critico e consapevolezza.

“Crediamo molto in questo progetto, perché ci permette di parlare alle diverse fasce della popolazione. Le dipendenze infatti non hanno età: con variabili differenti possono colpire giovani, adulti e anziani. Dobbiamo mantenere alta l’attenzione sulle dipendenze classiche (penso alla droga e all’alcol) e iniziare a riflettere seriamente su quelle nuove (ludopatia e dipendenza digitale, in primis), così da costruire una rete di sostegno e aiuto a livello di valle. Insieme, anche in questo ambito, possiamo fare di più e meglio”.

Continue reading Un monologo comico sulla dipendenza da smartphone.

Fine settimana su due ruote

Predazzo si prepara ad ospitare un intero fine settimana dedicato alle due ruote: si inizia venerdì 31 maggio con la Minicycling, per poi continuare sabato 1° giugno con la partenza di una tappa del Giro-E e il passaggio del Giro d’Italia, e concludere poi domenica 2 giugno con la Marcialonga Cycling.

Sabato, quindi, Predazzo si vestirà di rosa. Alle 9.55, in via Garibaldi, parte la diciottesima e ultima tappa (con arrivo a Croce d’Aune) del Giro-E, gara a squadre per biciclette a pedalata assistita (prima edizione, dopo quella sperimentale dello scorso anno). Un evento ad emissioni zero – visto che anche le moto e le auto al seguito dei concorrenti saranno elettriche – in linea con la sensibilità ambientale del paese e dell’Amministrazione. Intrattenimento e stand animeranno le vie centrali del paese in attesa della partenza dei concorrenti, che verranno presentati sul palco dalle 8.30 in poi.

Il pomeriggio, invece, sarà dedicato al Giro d’Italia tradizionale. Prima dell’arrivo dei concorrenti, farà tappa a Predazzo la Carovana Pubblicitaria: gli sponsor e gli animatori dell’evento faranno sosta tra via Trento e via IX Novembre all’incirca alle 13.00, per una ventina di minuti, così da dare il via alla festa che ogni passaggio del Giro d’Italia porta con sé. Il transito dei concorrenti (partiti da Feltre e diretti a Croce d’Aune) è previsto all’incirca verso le 15. Un maxischermo permetterà di seguire l’esito della gara.

Questo sarà anche il fine settimana della Marcialonga Cycling, che anche quest’anno propone la Minicycling, gara promozionale di mountain bike dedicata ai ciclisti fino a 16 anni, facente parte del Circuito Minibike di Fiemme e Fassa. A partire dalle 17 di venerdì, i giovani concorrenti percorreranno un percorso a gimkana tra le vie del centro storico di Predazzo. La partenza della Marcialonga Cycling sarà, invece, domenica mattina alle 8. L’arrivo, sempre a Predazzo, dei primi concorrenti del percorso medio (80 km) è previsto attorno alle 10, mentre i primi del percorso lungo (135 km) all’incirca a mezzogiorno.

Per tre giorni, quindi, Predazzo sale in sella: un fine settimana dedicato al ciclismo che diventa una festa per grandi e piccoli.

 

 

 

 

Continue reading Fine settimana su due ruote

Il nuovo libro di Graziano Bortolotti

La biblioteca comunale di Tesero organizza per giovedì 30 maggio 2019 un incontro con l’autore Graziano Bortolotti per presentare il suo ultimo libro “Le anime vendute” da poche settimane in libreria. Dialogherà con lui Anastasia Sandri. L’appuntamento è in Sala Bavarese alle ore 20.45. L’ingresso è  libero

La serata è offerta all’interno delle proposte per “Il maggio dei libri”, programma nazionale di iniziative per la promozione della lettura

Le anime vendute. Tema di questo romanzo è un’inchiesta giornalistica coinvolta nel traffico illecito di organi e del conseguente mercato clandestino che ne deriva. Si tratta di un giallo dai temi forti che toccano da vicino la società moderna. Argomenti attuali ma anche appartenenti al passato che danno vita a una narrazione fitta di intrighi.

Graziano Bortolotti nasce a Cavalese nel 1962 e vive in Val di Fiemme. La sua famiglia si trasferisce nel 1970 a Moena dove, fin da giovanissimo scopre la grande attrazione per lo sport, in particolare per lo sci di fondo. Inizia presto a gareggiare e tutto ciò lo porta a stringere un legame fortissimo con la montagna.

Nel 1981, dopo aver fatto parte in età giovanile della squadra agonistica del Comitato Trentino e della nazionale juniores di sci nordico, si arruola nella Polizia di Stato dove gareggia per cinque anni a livello professionistico per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro.

Nel 2001 inizia a scrivere sperimentandosi nel mondo dei romanzi gialli/thriller. Nel 2005 pubblica il suo primo libro “La guerra non è mai finita”, seguito nel 2009 da “Pista di Sangue” e nel 2013 da “Il richiamo del cedro”.

Continue reading Il nuovo libro di Graziano Bortolotti