Un sogno: Rolle come Yellowstone

Nei salotti buoni della nostra regione, così come alle riunioni delle associazioni che contano, se ne parla da anni. Ora, dopo due o tre inverni di estrema sofferenza per il Rolle, con le strade del Passo che non sono state (quasi) mai ripulite dalla neve e con le poche strutture che palesano la legittima necessità di un destino migliore, la questione torna a galla. Perché non chiudiamo una volta per tutte quei pochi impianti di risalita che ci sono al Passo Rolle, regolamentiamo il traffico e trasformiamo Paneveggio nella versione alpina del Parco di Yellowstone?

Enrico Maria Corno

L’articolo completo lo puoi leggere sul nuovo numero de L’Avisio che sarà in distribuzione nei prossimi giorni. Lo puoi anche scaricare gratis dal link sulla colonna a destra.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento