Viva Panchià!

Panchià è uno dei paesi meno indebitati della nostra Provincia con un debito di soli 15.000 euro ed è decisamente il più virtuoso tra i comuni di Fiemme e Fassa. Se i dati ufficiali del 2012 , ( gli ultimi disponibili), saranno confermati anche per il 2013, possiamo considerare il paese del Centrofiemme come un esempio di buon uso delle oramai scarse risorse pubbliche. All’opposto Capriana,  Pozza di Fassa e Carano che in quanto ad indebitamento non stanno per niente bene. Infatti, la prima ha un debito 899.000 euro, Pozza, 4.297.000 euro e Carano 2.127.000 euro. Questi tre comuni hanno debiti che superano le entrate correnti dell’anno. Tra i paesi più popolati bene  Predazzo, Cavalese e Tesero, mentre Moena soffre un po’. Per essere chiari vi è da ricordare che l’indebitamento di un comune è dato dall’ammontare complessivo dei mutui in essere, a fine anno, senza considerare la quota degli interessi.

Ti potrebbero interessare anche:

  • Bandiera verde per StavaBandiera verde per Stava Legambiente ha pubblicato, anche per il 2015, il dossier Carovana delle Alpi, premiando […]
  • ArchivioArchivio Lavisioblog compie il giro di boa dei primi due mesi. Il nostro “diario” dalle valli di […]
  • ValivanzesValivanzes È l'ultimo dei tre piccoli libri, scritti da Stefano Dell'Antonio Monech e illustrati da […]
  • A passo di gamberoA passo di gambero Il bar al Bivio, tra Carano e Castello di Fiemme ha ridotto, da poco più di un mese, […]
  • L’arte eleva corpo e spiritoL’arte eleva corpo e spirito RespirArt, uno dei parchi d’arte più alti al mondo (si snoda tra i 2.000 e i 2.200 metri […]

Lascia un commento