Zorzi e Deville ospiti d'onore alla Minirunning

Domenica prossima, 4 settembre, andrà in scena il XIV atto della Marcialonga Running Coop con partenza da Moena ed arrivo a Cavalese. Ma i giovani rampanti assetati di sport sin dalla tenera età non dovranno temere, Marcialonga ha pensato anche a loro. Sabato prossimo infatti, con una giornata d’anticipo rispetto alla sfida dei ‘grandi’, ci sarà la Minirunning, una gara podistica promozionale non competitiva dedicata a tutti i giovani di età compresa tra i 6 e i 12 anni, con partenza prevista alle ore 17.30 dal centro di Moena, alla volta di 900 metri praticabili anche dai più piccoli. E le sorprese non sono finite qui. I ragazzi potranno inoltre godere della ‘consulenza’ di due grandi campioni dello sport trentino, nazionale ed internazionale, differenziati dalle proprie discipline d’origine (sci alpino e sci di fondo), ma uniti nel nome di battesimo e dalle iniziative firmate Marcialonga: Cristian Deville e Cristian Zorzi.

“Zorro”, ci ha raccontato le emozioni che lo legano alla Marcialonga e la gioia nell’essere presente ad una manifestazione dedicata ai corridori in erba: “Per riuscire nello sport e nella vita servono grinta e passione, e questi ragazzi hanno la fortuna di poter affrontare le prime gare accompagnati dall’organizzazione esemplare della Marcialonga, la quale lega indissolubilmente il proprio nome alle valli che rappresenta. So che parteciperà anche Deville, spesso si parla delle differenze ‘culturali’ fra sci di fondo ed alpino, ma in occasioni come queste è fondamentale unirsi per coinvolgere i giovani sportivi, perché prima di tutto dobbiamo essere un esempio per le nuove leve”.

Cristian Deville si sta attualmente allenando sullo Stelvio, ma si è ripromesso che prima o poi indosserà gli sci stretti per partecipare alla Marcialonga invernale: “Ho grande rispetto per i fondisti e stima per Zorzi, ed è un onore per me essere stato invitato alla Minirunning, non sono un gran corridore anche se qualche corsa campestre l’ho fatta anch’io, di fondamentale importanza è che i giovani pratichino sport, e che lo facciano assieme con passione. Allenarsi regala benefici sia dal punto di vista fisico che mentale, soprattutto se l’attività fisica viene svolta in maniera ludica, con divertimento e sani principi. Un grazie a Marcialonga per questo tipo d’iniziative”.

L’alba del 4 settembre sprinterà nel cielo per la Marcialonga Running Coop, una sfida che non ha bisogno di presentazioni e che richiama a sé numerosi corridori provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento